image_pdfimage_print

Patrick Moore, co-fondatore di Greenpeace ed ex presidente di Greenpeace Canada, ha descritto le ciniche e corrotte macchinazioni che alimentano la favola del riscaldamento antropocentrico e del “cambiamento climatico” in un’intervista del mercoledì al Breitbart News Tonight di SiriusXM con i padroni di casa Rebecca Mansour e Joel Pollak.

Fonte originale: https://www.breitbart.com/
Traduzione: Giovanni Tessicini

Moore ha spiegato come la paura e il senso di colpa siano sfruttati dai sostenitori del cambiamento climatico: La paura è stata usata per tutta la storia in modo da ottenere il controllo di menti e portafogli delle persone e di tutto il resto, e la catastrofe climatica è strettamente una campagna di paura e senso di colpa: hai paura di uccidere i tuoi figli perché li stai trasportando nel tuo SUV il quale sta emettendo anidride carbonica nell’atmosfera e ti senti in colpa per fare ciò. Non c’è motivazione più forte di queste due cose.

Gli scienziati vengono iscritti e corrotti da politici e burocrazie investiti nel far avanzare la favola del “cambiamento climatico” al fine di centralizzare ulteriormente il potere e il controllo politico, ha spiegato Moore.
Moore ha notato come le compagnie “verdi” parassitano i contribuenti attraverso regolamenti favorevoli e sussidi apparentemente giustificati dalle minacce rivendicate dalla suddetta favola, il tutto mentre godono della protezione propagandistica attraverso i media.

E così abbiamo il movimento verde che crea storie che infondono paura al pubblico. Abbiamo la cassa di risonanza dei media – fake news – ripetendo più e più volte a tutti che stanno uccidendo i loro figli. E poi i politici verdi che acquistano scienziati con denaro del governo in modo da produrre paura per loro sotto forma di documentazione dall’aspetto scientifico. E poi ci sono le imprese verdi, i cercatori di rendite e i capitalisti clientelari che stanno approfittando di enormi sussidi, enormi detrazioni fiscali e mandati governativi che richiedono le loro tecnologie per fare una fortuna su questo. E poi, naturalmente, abbiamo gli scienziati che sono accondiscendenti, essi sono fondamentalmente dipendenti delle sovvenzioni governative.

Quando parlano del consenso del 99% [tra gli scienziati] sul cambiamento climatico, questo è un numero completamente ridicolo e falso. Ma la maggior parte degli scienziati – mettiamo tra virgolette, scienziati – che stanno spingendo questa teoria catastrofica vengono pagati con denaro pubblico, non vengono pagati da General Electric o Dupont o 3M per fare questa ricerca, dove le compagnie private si aspettano di ottenere qualcosa di utile dalla loro ricerca, ricerca che potrebbe produrre un prodotto migliore e alla fine renderlo un profitto perché la gente lo vuole – un’idea per costruire un migliore tipo di trappola per topi. Ma la maggior parte di ciò che fanno questi cosiddetti scienziati sta semplicemente producendo più paura in modo che i politici possano usarlo per controllare le menti delle persone e ottenere i loro voti perché alcune persone sono convinte che: “Oh, questo politico può salvare mio figlio da una morte certa.”

La favola del riscaldamento globale antropogenico o “cambiamento climatico” è una minaccia esistenziale alla ragione, ha avvertito Moore:

È la più grande bugia dal tempo in cui la gente pensava che la Terra fosse al centro dell’universo. Questa ci riporta alla mente Galileo. Se ricordi, Galileo scoprì che il sole era al centro del sistema solare e che la Terra ruotava attorno ad esso. Fu condannato a morte dalla Chiesa cattolica e solo perché ritrattò gli fu concesso di vivere agli arresti domiciliari per il resto della sua vita.

Questo successe intorno all’inizio di quello che chiamiamo Illuminismo, quando la scienza è diventata il modo in cui abbiamo acquisito conoscenza invece di usare la superstizione e invece di usare demoni invisibili e qualsiasi altra cosa del genere, abbiamo iniziato a capire che si deve avere l’osservazione degli eventi reali e quindi si devono ripetere queste osservazioni più e più volte, e questo è fondamentalmente il metodo scientifico.

“Ma questo abominio che si sta verificando oggi nella questione climatica è la più grande minaccia all’Illuminismo che si è verificata da quando Galileo”, ha dichiarato Moore, “si è avvicinato ad esso. Questa è la cosa peggiore che è accaduta alla scienza nella storia della scienza.”

Moore ha concluso: “Sta prendendo il sopravvento sulla scienza con la superstizione e con una specie di combinazione tossica di religione e ideologia politica. Non c’è nessuna verità in questo. È una bufala e una completa truffa.”