image_pdfimage_print

Di CAPP ALLON – 27 Agosto 2020

Il Ciclo Solare 25 potrebbe prendere vita, ma, al momento, tutto tace ancora una volta – Niente di nuovo sul disco solare fronte-terra: non ci sono macchie solari sulla fotosfera – in realtà, non ci sono state macchie negli ultimi 6 giorni (dal 27 agosto 2020).

L’attività solare è la forza trainante del clima terrestre. Questa definizione ovvia è contestata solo dai disinformati e da coloro che hanno un motivo finanziario o politico.

Pubblicità

L’elevata attività solare – come abbiamo goduto negli ultimi 100 anni o giù di lì – ha fornito al nostro pianeta un clima stabile e prevedibile sotto il quale noi uomini moderni abbiamo avuto l’opportunità di prosperare e far progredire con successo la nostra società tecnologica.

Tuttavia, e come in tutte le situazioni favorevoli, questi giorni prevedibili stanno per terminare: la produzione di energia solare sta calando a livelli mai visti negli ultimi 200 anni, a una riduzione dell’attività non sperimentata dal Dalton Minimum (1790-1830). E come per ogni grande civiltà in progresso del passato, arriva il momento in cui è necessario combattere le conseguenze di una forte riduzione solare. Dobbiamo prepararci alle oscillazioni selvagge tra gli estremi causati da una corrente a getto sempre più debole e ondulata (meridionale), dobbiamo essere consapevoli di un potente aumento dell’attività vulcanica assistito durante i periodi di bassa attività solare, così come il nucleare delle nuvole Raggi cosmici e, forse la cosa più cruciale, un generale raffreddamento del pianeta.

Le colture sono sempre le prime a partire. E i nostri metodi moderni di monocoltura delicatamente bilanciati, dipendenti da sostanze chimiche semplicemente non sono preparati per un cambiamento violento del clima – come ha avvertito da tempo Robert Felix: “Temo che lotteremo nelle strade per il cibo molto prima siamo coperti dal ghiaccio.”

Oggi arriva la notizia che il Regno Unito ha appena subito il peggior raccolto di grano degli ultimi 40 anni, facendo temere l’aumento dei prezzi della farina e, successivamente, del pane e di altri prodotti a base di farina.

Le condizioni di crescita di questa stagione sono state tipiche delle oscillazioni tra gli estremi che ci aspetteremmo di vedere durante un grande minimo solare. Gli agricoltori britannici hanno appena affrontato l’autunno più piovoso dal 2000, in cui solo il 60% di ciò che poteva essere piantato è andato effettivamente nel terreno, poi è arrivato il febbraio più piovoso mai registrato, seguito dalla primavera più soleggiata e dal maggio più secco mai registrati, e poi, per buona misura, è stato il luglio più freddo dal 1988.

“[Dio ha] fritto i miei raccolti, congelati, annegati e poi annegati di nuovo”, si è lamentato Jeremy Clarkson per quanto riguarda le condizioni meteorologiche avverse nella sua fattoria nell’Oxfordshire occidentale.

E mentre l’agenda della giornata attribuisce saldamente la causa di queste oscillazioni all’Uomo e alle sue irrilevanti emissioni di CO2, solo un imbecille può aggrapparsi a questa teoria dopo un minimo di scavi. E anche se accetto che non tutti siano convinti che il periodo in cui ci stiamo dirigendo sarà simile al Minimo di Maunder, gli estremi meteorologici e il raffreddamento generale del pianeta sono sicuramente legati alla ridotta emissione del Sole.

L’estate del 2020 in tutta Europa è stata breve.

Come accennato in precedenza, il luglio di quest’anno è stato il più freddo del Regno Unito dal 1988, e mentre il quadrante del tempo ha oscillato sulle ondate di calore all’inizio di agosto, questo caldo è stato fin troppo breve e ora, secondo le ultime previsioni, l’autunno sta arrivando. l’Europa occidentale prima del mese di agosto è addirittura passata: un violento nodo della corrente a getto sta per deviare l’aria artica in modo anomalo all’estremo sud:

Anomalie di temperatura 2m GFS per il 30 agosto [tropicaltidbits.com]].

Secondo il Met Office, questo fronte ha la possibilità di portare rare gelate estive. E mentre un riscaldamento (ritorno alle temperature medie) previsto durante la seconda metà della prossima settimana, un’altra ondata di freddo polare sembra destinata a prendere il sopravvento con l’avanzare di settembre (ancora in un lasso di tempo inaffidabile, ma vale la pena tenerlo d’occhio):

Anomalie temporali GFS 2m per l’11 settembre [tropicaltidbits.com].

Guardando altrove in tutto il mondo, gran parte del Nord America sta per soffrire di temperature ben al di sotto della media e persino di neve in montagna:

Anomalie della temperatura del modello GFS a 2m per il 31 agosto [tropicaltidbits.com].


Mentre qualcosa di potenzialmente storico è in programma a partire dal 6 settembre:

GFS a 2m con le anomalie della temperatura per il periodo 6 settembre – 11 settembre [tropicaltidbits.com].


Non innamorarti di falsi programmi politici caldi.

TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno raffreddando; in linea con  l’attività solare storicamente bassa , i  raggi cosmici nucleari e un  flusso di corrente a getto meridionale .

Persino la NASA sembra concordare,  se si legge tra le righe , con le loro previsioni per questo prossimo ciclo solare (25) che lo vedono come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione le precedenti riduzioni solari a periodi prolungati di raffreddamento globale qui.


Preparati al FREDDO : impara i fatti, trasferisciti se necessario e fai crescere il tuo sapere.

Fonte: ELECTROVERSE

Pubblicità