image_pdfimage_print

Di Joseph Kraig – 25 gennaio 2019

Mentre si discute poco di questo articolo (che fa riferimento all’IPCC: Errore fatale – Trascurare l’inerzia termica oceanica), c’è molto che non è incluso in esso. Non è semplice capire come l’uscita del sole dalla scena possa influenzare il clima. Se vi dovesse capitare di leggere il libro di Robert Felix, “Not by Fire but by Ice, capireste a cosa mi riferisco.

Mentre il sole è definita una stella variabile, non lo è abbastanza per alcuni. La variabilità della nostra stella include una variabilità delle reazioni magnetiche nelle correnti che viaggiano all’interno del sole.

I campi magnetici del sole influenzano anche il campo magnetico della Terra. Quando i campi magnetici del sole ruotano, aumentano o diminuiscono, avvengono dei cambiamenti anche nel campo magnetico della Terra. Questi campi esercitano un’enorme pressione sulle nostre cosiddette placche tettoniche, mentre galleggiano vengono spostate. Quando queste placche si muovono, creano grandi flussi di magma dall’interno della Terra. Ciò significa che anche quando l’energia solare diminuisce, possiamo avere un aumento delle temperature oceaniche poiché la maggior parte della Terra è coperta dagli oceani. Mentre un oceano caldo genera più evaporazione, questi genera più precipitazioni. Nei climi freddi questo aumento di precipitazioni genera un aumento di neve. quindi più neve della norma e conseguente maggiore estensione di terre emerse.

La neve in eccesso diventa un problema. Ci vuole molto più tempo per il disgelo primaverile ritardando così le coltivazioni. Quando poi la neve si scioglie, i campi rimangono così bagnati che i macchinari non possono essere utilizzati per coltivarli.

È chiaro che tutto ciò è deleterio. Inoltre, una maggiore copertura nevosa riflette una maggiore quantità di luce in arrivo sulla Terra.

Se gli oceani sono in ritardo di almeno 25 anni, rispetto all’attività solare, ciò potrebbe significare un aumento consistente di superficie nevosa EXTRA. Il sole sta ora iniziando un Grand Solar Minimum. Possiamo solo sperare in una durata minima, ma non possiamo attenderci un periodo di normale attività solare.

Godetevi l’interglaciale fino a quando c’è.

Fonte: Ice Age Now