17 settembre 2018 - 21:15 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Cap Allon – 17 Settembre 2018

Gli agricoltori dell’Isola del Nord hanno subito “devastanti” perdite di agnelli nelle ultime due settimane con circa 100.000 perdite.

È stato un inizio di primavera crudele per gli agricoltori neozelandesi, con la prima settimana a temperature ben al di sotto della media, forti nevicate e piogge torrenziali.

La stazione di Patoka, proprietario della baia di Hawke, Ben Crosse, ha riferito che circa 750 dei suoi agnelli sono morti, una delle più grandi perdite dei suoi 35 anni di agricoltura. Gestisce circa 4.000 pecore.

Altri allevatori di pecore che conosceva hanno perso il 20-30% dei loro agnelli e anche i produttori di latte hanno subito gravi perdite di vitelli.

“Sfortunatamente il fronte perturbato si è fermato proprio sopra di noi, abbiamo ricevuto noi stessi 275 mm di pioggia e altri ne hanno ricevuti ancora di più. Qualunque cosa sia nata in quel periodo, si è trasformata in un ambiente difficile per tutti”.

Ulteriori brutali tempeste primaverili sono previste per la settimana prossima.

Fonte: Electroverse

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(12 voti, media: 4,33 su 5)
Loading...