7 febbraio 2018 - 7:00 am Pubblicato da

Sarà una coincidenza che un sole così debole porti ad un inverno così rigido e ricco di neve praticamente su tutto l’emisfero?

Meditate e fatevi molte domande perché il sole non ha nessuna intenzione di riprendere la sua attività per i prossimi anni.

Buona lettura

Enzo
Attività Solare

Freddo pungente in ogni direzione … Condizioni rigide invernali si impadroniscono dell’emisfero settentrionale mentre il pianeta si raffredda

Di P. Gosselin – 6 febbraio 2018

Non preoccupatevi assolutamente del freddo intenso che ha colpito il Super Bowl quest’anno, o degli scienziati che ci hanno proposto le loro teorie sul riscaldamento globale mentre la loro località di accoglienza a Davos veniva sepolta dalla neve.

Quest’inverno c’è stato un gran freddo in tutto l’emisfero settentrionale, molto più di quanto molti di noi si aspettassero.
L’Europa ha anche aderito al freeze-fest mentre il rigido inverno si diffonde attraverso il vecchio continente e persino in Africa:

Molto freddo è previsto da far tremare l’intera Europa questa settimana.

Immagine ritagliata da wetter.online.de.

 

Pianeta in raffreddamento

Una delle ragioni di questo raffreddamento potrebbe essere dovuto alle temperature superficiali globali che scendono rapidamente che sono registrati dai dati satellitari. A gennaio l’anomalia della temperatura media globale è scesa a + 0,26° C, con ai tropici (dove si trova la maggior parte del calore)  un’anomalia di -0,12° C secondo il Dott. Roy Spencer.

Altri fattori di raffreddamento includono l’attuale La Nina e probabilmente la bassa attività solare svolge un principale ruolo. IceAgeNow qui ha riportato lo scorso luglio che l’attività solare ha registrato il suo declino più rapido in 9300 anni.

Europa

Nel Nord Europa che avvenga un inverno freddo è presso che normale, ma le recenti previsioni per la regione finlandese della Lapponia hanno
messo in guardia contro le temperature che arriveranno fino a -40° C. Questo sito finlandese qui scrive:

“Le temperature sono state basse per tutto l’inverno nella Lapponia finlandese, ma il calo delle temperature previste per questa settimana potrebbero portare a degli estremi da record.”

Anche freddo e neve sono previsti in tutto il Regno Unito, come riporta qui l’Express: “In Gran Bretagna è previsto fino a un PIEDE di neve per la PROSSIMA SETTIMANA con temperature più fredde del decennio.”

La Spagna, l’Africa del Nord nel congelatore

Le condizioni invernali probabilmente avranno un impatto negativo sull’agricoltura e sui mercati alimentari europei. Fruitnet.com scrive qui: “Il freddo che di colpo ha attanagliato gran parte della penisola spagnola rischia di ridurre la disponibilità di verdure e insalate sul mercato europeo nelle prossime settimane.”

Il freddo estremo si è esteso anche oltre l’Europa meridionale in Africa! Ad esempio, il Marocco meridionale ha visto la neve per la prima volta. E così l’isola delle Canarie di Tenerife ha visto il suo paesaggio farsi avvolgere dal bianco.

Record in Giappone

La blogger giapponese Kirye ha twittato che la temperatura minima è scesa a -17,2 ℃ il 2 febbraio 2018 a Ikarigaseki, nella prefettura di Aomori. “È la temperatura minima giornaliera più fredda da quando le registrazioni sono iniziate il 24 novembre 1976! Il minimo storico precedente era -16,6 ℃, fissato il 18 gennaio 2014.”

Kirye ha anche twittato: “La temperatura minima a Fuchu, Tokyo è scesa a meno 8,4 ℃ il 25 gennaio 2018. È la più bassa temperatura minima giornaliera dall’inizio delle registrazioni iniziate il 15 dicembre 1976. Il precedente minimo storico era meno 8,2 ℃, registrato l’8 febbraio 1984.”

Inoltre, l’anomalia della temperatura media del Giappone a gennaio 2018 è risultata più fredda di -0,22 ℃. Kirye scrive che non c’è stata alcuna tendenza al riscaldamento per il mese di gennaio dal 1986 al 2018.

L’inglese NTV del Giappone scrive: “L’ondata di freddo più dura di quest’inverno continua in Giappone con temperature gelide nel centro di Tokyo registrate per due giorni di seguito per la prima volta in 55 anni”.

Kirye aggiunge: “La temperatura minima è scesa a -3,1 ℃ il 26 gennaio a Tokyo. È la temperatura minima giornaliera più fredda per il 26 gennaio dal 1965.”

Russia Snowmageddon … -67 °C

Come ho già sottolineato qui in precedenza, un certo numero di località nell’emisfero settentrionale stanno vedendo sorprendenti condizioni invernali brutali. Un altro esempio: i media hanno riferito ampiamente che Mosca ha appena visto una nevicata record. Leggi anche qui.

E nella regione siberiana in Yakutia, la temperatura è scesa fino a -67 °C.

Australia e Nuova Zelanda

Persino l’emisfero meridionale non è stato risparmiato. Il sito weatherzone.com.au riporta che “molte città nel sud-est del Queensland hanno vissuto il loro giorno più freddo di febbraio mai registrato” e che “Archerfield registrava solo 21° C e Coolangatta sulla Gold Coast solo 21.6° C”.

Secondo un meteorologo locale: “Questi sono i giorni più freddi di febbraio che abbiamo mai vissuto in quei luoghi e alcuni di quei record risalgono a un bel po’ di tempo fa”.

Infine NewIceAge scrive qui che la Tasmania ha persino registrato una “tormenta estiva”.

Questo è quel che si dice un inverno rigido, con molto freddo e neve per un pianeta che si suppone si riscaldi rapidamente.

 

Fonte: No Tricks Zone

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(31 voti, media: 4,45 su 5)
Loading...