21 luglio 2017 - 1:26 am Pubblicato da

Un forte e poco profondo terremoto registrato dall’USGS come M6.7 ha colpito le Isole del Dodecaneso, in Grecia – regione di confine con la Turchia occidentale alle 22:31 UTC del 20 luglio 2017 (01:31 ora locale, 21 luglio), innescando un piccolo tsunami. L’agenzia ha riportato una profondità di 10 km (6.2 miglia). EMSC ha riportato la stessa grandezza e profondità. Almeno due le persone morte e più di 100 feriti.

Secondo l’USGS, l’epicentro della scossa è avvenuta a 10.3 km SSE di Bodrum (39.317 abitanti), Turchia,  16.2 km ENE di Kos (19.224 abitanti), Grecia. 18.6 km ESE di Turgutreis (popolazione di 16.490), Turchia e a 30.9 km (19.2 miglia) NW di Datca (popolazione di 10.121), in Turchia.

Ci sono 875.264 persone che vivono entro i 100 km (62 miglia), 44.000 vivono entro 10 km (6.2 miglia).

Si pensa che circa 10.000 persone abbiano avvertito la forte scossa, 197.000 moderata e 421.000 lieve.

Il terremoto ha scatenato un piccolo tsunami, tuttavia abbastanza forte per produrre danni diffusi alle barche lungo le coste interessate.

EMSC ha registrato più di 100 da piccole, moderate e forti sconvolgimenti alle 05:04 UTC. Almeno 17 di loro sono state sentite.

Al momento si registrano almeno due morti dovuti al crollo del soffitto dell’edificio e più di 100 le persone rimaste ferite sull’isola greca di Kos. Due o tre dei feriti sono in condizioni gravi.

L’isola di Kos sembra essere la più colpita, con edifici danneggiati e il porto con danni minori ma diffusi (crepe negli edifici, finestre e negozi danneggiati).

“Il resto dell’isola sembra non avere problemi: è solo la città principale che ha problemi”, ha dichiarato il sindaco di Kos, Giorgos Kyritsis. “Gli edifici colpiti erano perlopiù vecchi e sono stati costruiti prima che i codici di costruzione del sisma venissero introdotti”.

I servizi di traghetto sono stati sospesi a causa di danni al porto principale di Kos, dove anche una fortezza del XIV secolo è stata danneggiata. Anche un minareto proveniente da un’antica moschea è stato danneggiato.

Esengul Civelek, governatore della provincia di Mugla in Turchia, ha dichiarato che non ci sono stati vittime secondo le valutazioni iniziali. Ha detto “ci sono stati feriti minori dovuti alla paura e al panico”.

A Bitez, località turistica a circa 6 chilometri a ovest di Bodrum, il terremoto ha spaventato i residenti che si sono riversati in strada.

Fonte: The Watchers 

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...