image_pdfimage_print

Di Teo Blašković – 1 Aprile 2020

Un forte terremoto e superficiale registrato da USGS di magnitudo 6.5 ha colpito l’Idaho meridionale alle 23:52 UTC (17:52 LT) del 31 marzo 2020. L’agenzia ha segnalato la scossa a una profondità di 10 km (6,2 miglia). La forte scossa è risultata la più grande in Idaho dal terremoto di Borah Peak del 1983. 25 scosse di assestamento sono state registrate entro le 05:07 UTC il 1 aprile.

L’epicentro a circa 30 km (19 miglia) a nord-ovest di Stanley (popolazione 68) e 126 km (78 miglia) a nord-est di Boise (popolazione 145.987), Idaho.

Pubblicità

Ci sono circa 16.000 persone che vivono all’interno dei 100 km (62 miglia).

L’USGS ha emesso un allarme di tipo verde per incidenti mortali legati all’agitazione e perdite economiche. C’è una bassa probabilità di vittime e danni.

Image credit: Google, TW/SAM
​Image credit: Google, TW/SAM

Il terremoto si è verificato a seguito di uno scivolamento all’interno della crosta poco profonda della placca del Nord America, ha riferito USGS ed è risultato il più grande terremoto in Idaho dal terremoto di Borah Peak del 1983.

È probabile che ci siano piccoli terremoti nella prossima settimana, con scosse di assestamento di magnitudine 3 o superiori.

Esposizione stimata della popolazione alle scosse di terremoto

Fonte: The Watchers

Pubblicità