image_pdfimage_print

Del Colonnello Paolo Ernani, Meteorologo Roma, 22 Settembre 2022

Sono 48 ore che stiamo monitorando la sequenza delle carte meteo elaborate dal Centro Europeo di REDING (dal 18 ottobre, la sede e l’operatività sarà trasferita a Bologna). Anche oggi viene confermata la possibilità che la nostra Penisola possa essere investita da una fase di forte maltempo. È una criticità che le strutture competenti in materia (Protezione Civile) dovranno monitorare costantemente e se la situazione via via sarà confermata, sarebbe opportuno muoversi di conseguenza. A iniziare dal 26, ove sono previste correnti caldo umide da sud-sudovest, apportatrici di copiose piogge specie sui versanti tirrenici, seguirà poi un prorompente afflusso di aria molto fredda, di origine polare, in entrata dalla vallata del Rodano. L’aria fredda a contatto con la superficie calda del mare, potrebbe dar luogo a un minimo di bassa pressione che, con rotazione dei venti dai quadranti settentrionali, generando così forte maltempo con violenti temporali e fortissimi raffiche di vento di notevole intensità. Tali fenomeni, dapprima più frequenti al nord, si estenderanno poi tra il 27 e 28, con una fenomenologia più attenuata, sul centro ed infine anche al sud. Comunque quanto detto, dovrà trovare conferma sulla evoluzione prevista nei giorni successivi. A volte i modelli, a seguito di nuovi ELEMENTI METEO (per esempio, la non penetrabilità del flusso freddo sui nostri mari), potrebbero modificare la loro precedente sequenza…per cui.

Pubblicità