28 agosto 2017 - 15:45 pm Pubblicato da

28.08.2017

Contrariamente a quanto vi vogliono far credere, l’estensione nevosa autunnale degli ultimi 50 anni risulta in aumento, come da grafico della Rutgers University, esattamente l’opposto di quello che scrivono gli esperti di settore.

climate.rutgers.edu

Anni fa, alcuni scienziati del clima ci dissero che i nostri figli non avrebbero più avuto la fortuna di vedere la neve, perché un fenomeno che sarebbe diventato alquanto raro.

Comunque sia, Attività Solare come al solito inserisce dati oggettivi sull’andamento generale climatico, le chiacchiere le lasciamo agli altri.

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(17 voti, media: 4,53 su 5)
Loading...
  • perazzo perazzo

    ma allora ??? il voler aver ragione ad ogni costo è deleterio , quando si pubblica un grafico per dimostrare quello che non è vero avreste dovuto almeno andare avanti e vedere i grafici successivi , pubblicare la neve autunnale e non vedere inverno – primavera dove il calo è drastico non fa buona informazione . Poi visto visto che la serie parte dagli anni 60 , ricordatevi che in quegli anni a ottobre in pianura padana incominciavano le gelate mattutine che finivano a marzo e nelle prime decadi del ‘900 da novembre a gennaio raccoglievano il ghiaccio per la ghiacciaia comunale ghiaccio che si esauriva a fine estate . il riscaldamento c’è stato ed è anche più di quello documentato , sicuramente come ora si tende ad enfatizzare prima si tendeva a nascondere . L’innevamento poi non vuole dire proprio nulla se la neve non riesce a tramutarsi in ghiaccio ma si scioglie : i ghiacciai del Monte Rosa si sono talmente ritirati che fa paura a guardare il cambio già solo da 10 anni ad ora eppure di neve negli ultime 2 o 3 anni ne è venuta giù proprio tanta , solo che si è sciolta per il caldo . Certo che se parlate di CO2 probabilmente siete corretti , ma tutto il resto ? strade , case , tutto quello che viene bruciato , tutto il disboscato , tutto lo sporco che si deposita ed in genere assorbe calore , enormi estensioni di terreno che un tempo restavano pascoli ed ora restano per periodi piu o meno lunghi deserti e assorbono calore , non è solo l’effetto serra che probabilmente è modesto ma anche tutto il resto , a forza di sommare e aggiungiamoci pure cause naturali , gli effetti si fanno sentire .
    ps. La mediana del grafico della neve primaverile ad occhio è pure sbagliata , mi pare di aver capito che i dati non dichiarati sono stati messi nel calcolo erroneamente a 0 quindi la pendenza è più accentuata .
    arrivederci e grazie

    • enzo

      In questo caso abbiamo parlato dell’autunno perchè è la stagione in procinto di arrivare. Quando sarà il tempo parleremo della stagione invernale e primaverile non temere.
      Nel frattempo mi faresti vedere il calo drastico della stagione invernale dove l’hai visto? 😉