image_pdfimage_print

Esplosione solare di classe M4.4 (moderata entità) nel suo massimo picco è avvenuta oggi 29 novembre 2020 alle 13:11 UTC da una regione in procinto di ruotare verso la zona visibile della Terra. L’evento è iniziato alle 12:34 e si è concluso alle 13:41 UTC.

Flare solare M4.4 alle 13:11 UTC del 29 novembre 2020. Credito: NASA / SDO AIA 304, TW

Un’emissione radio di tipo II con una velocità stimata di 765 km/s è stata associata all’evento, indicando che un’eiezione di massa coronale (CME) è stata associata all’evento.

Pubblicità

Inoltre, all’evento è stato associato anche un Radio Burst 10 cm con un flusso di picco di 240 sfu della durata di 34 minuti.

Flare solare M4.4 alle 13:11 UTC del 29 novembre 2020. Crediti: NASA / SDO, TW

Un burst radio 10 cm indica che il burst elettromagnetico associato a un brillamento solare alla lunghezza d’onda di 10 cm era il doppio o maggiore dello sfondo radio iniziale. Questo può essere indicativo di un rumore radio significativo in associazione con un brillamento solare. Questo rumore è generalmente di breve durata ma può causare interferenze per ricevitori sensibili, inclusi radar, GPS e comunicazioni satellitari.

L’attività solare è stata bassa nelle ultime 24 ore fino alle 12:30 UTC del 29 novembre.

La regione 2786 (beta-gamma) ha prodotto alcuni flare di classe C, tra cui un C3.1 alle 23:18 UTC del 29 novembre. La regione ha anche prodotto un evento radiografico LDE C1 osservato oggi alle 01:16 UTC. Leggera crescita è stata osservata nell’area intermedia della regione.

La nuova regione 2788 (S26W00, Cro/beta) è stata numerata in questo periodo. Questa nuova regione era stata formalmente la porzione di trailer della regione 2785 (Hsx/alpha).

Pubblicità