2 marzo 2014 - 13:41 pm Pubblicato da

Tanto si e’ discusso di questo fenomeno naturale.A volte rimaniamo impressionati nel vedere gigantesche eruzioni vulcaniche.Si tratta di un fenomeno frequente su scala globale,ma solo poche anzi pochissime le eruzioni in grado di modificare il clima del nostro pianeta(per fortuna).
Perche’ cio’ avvenga sono necessari 3 fattori.

1-Deve espellere un enorme quantitativo di ceneri (almeno 10KM cubi quindi deve essere almeno un VEI6).

2-Il vulcano deve essere situato su latitudini basse : in questo modo la circolazione permetterebbe una maggior distribuzione delle ceneri su tutti i meridiani(mentre sulle latitudini alte la circolazione e’ piu’ chiusa).

3-Le ceneri devono raggiungere la stratosfera : essendo la stratosfera priva di fenomeni meteo la cenere si distribuisce in modo orizzontale su vasta scala provocando una maggior riflessione dei raggi solari,mentre al contrario se le ceneri rimangono in troposfera si rimescolano continuamente per poi cadere al suolo definitivamente.

Dunque non e’ cosi’ facile come qualcuno pensa.Se poi prendiamo in mano i dati storici ci rendiamo conto che un’eruzione con risvolti climatici e’ ancora piu’ difficile.Ma andiamo per gradi partendo da quelle piu’ grandi della storia.

VEI8– Super eruzione con almeno 1000 KM cubi di materiale eruttato : l’ultima e’ avvenuta 74000 anni fa (vulcano Toba Indonesia)con 2800 KM cubi di polveri eruttate.Quest’ultima eruzione estinse ‘quasi’ il genere umano,per fortuna quasi…altrimenti non sarei qui a scrivere ora.
Le super eruzioni hanno una ciclicita’ di centinaia di migliaia di anni,pertanto e’ piu’ facile fare 6 al superenalotto che assiterne ad una nell’arco della nostra vita.

VEI7-Si tratta di una forte eruzione con espulsione di ceneri di almeno 100 KM cubi.
L’ultimo VEI7 e’ avvenuto nel 1816 (vulcano Tambora): furono espulsi nell’atmosfera 150 KM cubi di ceneri provocando un abbassamento delle temperature globali di 3 gradi.Proprio per effetto di quella eruzione il 1816 fu chiamato l’anno senza estate.
I VEI7 hanno una ciclicita’ di qualche centinaio di anni e si verificano spesso durante i minimi solari.Quindi e’ possibile che nei prossimi 1/40 anni potremo assisterne ad una(anche se le probabilita’ restano basse poiche’ l’ultima ce la siamo giocata ‘appena’ 200 anni fa.

VEI6– Eruzione con espulsione di almeno 10 KM cubi di ceneri.Si tratta di un fenomeno che ha una cadenza decennale : l’ultimo VEI6 fu’ il Pinatubo (1991).Il vulcano erutto’ 12 KM cubi di materiale provocando un abbassamento delle temperature stimato nell’ordine di 0,3c su scala globale.

Al di sotto del VEI6 gli effetti sul clima sono pressoche’ nulli.
Dunque,riassumendo,anche se fortissime eruzioni in grado di modificare sostanzialmente il nostro clima sono possibili sulla carta,in pratica e’ molto difficile potere assisterne ad una nell’arco della nostra vita.

Giorgio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...