6 marzo 2017 - 7:00 am Pubblicato da

Posted on March 5, 2017 by tonyheller

Nel 1974, in un articolo del quotidiano The Daily Repuplic, il Professor Hubert H. Lamb dell’Università della East Anglia in Gran Bretagna, dichiarava che: “Il raffreddamento globale sta causando siccità, inondazioni, bufere di neve, tornado, tifoni, uragani a causa dell’espansione del vortice polare”.

Il professor Lamb dichiarava, secondo i propri studi, esattamente il contrario di quello che attualmente viene imputato al riscaldamento globale, quindi all’epoca, venne imputata una tendenza al raffreddamento globale, tra l’altro si legge nell’articolo, il periodo più lungo mai registrato con un raffreddamento di 0.5C dal 1945.

15 Jul 1974, Page 3 – The Daily Republic

 

14 Jul 1974, Page 1 – Lincoln Evening Journal

 

L’originale grafico dell’epoca qui sopra, mostra un vero e proprio riscaldamento del clima dell’emisfero nord da circa il 1910 al 1940, un trentennio di riscaldamento, che la scienza ha imputato alla AMO (Atlantic Multidecadal Oscillation), una fluttuazione ciclica trentennale delle anomalie superficiali delle acque dell’Atlantico Settentrionale.

Il grafico sopra, è stato un vero e proprio problema per la falsa e politicizzata scienza climatica della NASA, facendone semplicemente riscrivere il passato per eliminarne il raffreddamento.

https://data.giss.nasa.gov/gistemp/graphs/

 

Nel grafico sopra, di NASA GISS, viene rappresentata la temperatura dal 1880 ai giorni nostri. Stranamente la diminuzione del dopo 1940 che si vede nel grafico originale è stata eliminata quasi del tutto per far apparire il periodo in continua ascesa, in sintonia, secondo loro, alla continua ascesa della CO2.

A questo punto dobbiamo dedurne che il riscaldamento globale è la più grande truffa nella storia della scienza.

 

Fonte: realclimatescience

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...