19 marzo 2017 - 20:00 pm Pubblicato da

Di Enzo Ragusa

Con oggi siamo arrivati al quattordicesimo giorno spotless consecutivo, quindicesimo del mese di marzo. Per trovare una serie più lunga dobbiamo tornare indietro al periodo da pieno minimo solare di fine ciclo 23 inizio 24, dove nel mese di settembre 2009 si inanellarono ben 19 giorni spotless consecutivi. Ora sono diventati ventitré i giorni da inizio anno, con riferimento ai conteggi ufficiali del SIDC. Tenete però presente che le giornate senza macchie solari sono iniziate soltanto nel mese di giugno 2016, quindi ad oggi ci troviamo a 35 mesi dal massimo solare avvenuto in aprile 2014 e da giugno 2016 si contano ad oggi ben 49 giorni spotless.

Nel ciclo 23 per il primo giorno spotless, dopo il solar max avvenuto nel marzo 2000, ci vollero ben 55 mesi per vedere il primo giorno spotless, 20 mesi dopo che nell’attuale ciclo 24. Questo è un importante segnale che denota la debolezza di questo ciclo 24.

Se invece diamo uno sguardo al conteggio del Laymans Sunspot Count, cioè il conteggio delle macchie solari che rispecchia più fedelmente il metodo di conteggio dei secoli passati (dove ne diamo ampia panoramica nella nostra rubrica quotidiana del nowcasting solare) di giorni senza macchie se ne contano ben 105.

Come avrete notato, la bassa attività solare di questo periodo, rispetto a quello che dovrebbe essere la normalità, ha ormai preso il sopravvento, quindi anche se al minimo solare mancano ancora diversi anni, con i valori attuali è come se lo stessimo già vivendo, con un sole magneticamente molto debole. Quindi è presumibile pensare ad un minimo molto profondo, della durata di qualche anno. Quanti? Difficile dirlo, ma dai dati storici a nostra disposizione potrebbero essere almeno 5/6 anni, mentre per il prosieguo sarà poi interessante capire le intenzioni del prossimo ciclo 25, sempre se ne avrà la forza magnetica per potersi sviluppare!

 

L’immagine del disco solare inviata dalla sonda SDO (Solar Dynamics Observatory) della NASA

 

Come già avuto modo di ricordare, il SIDC, ente ufficiale per la raccolta delle macchie solari a livello mondiale, anche oggi conta zero, come possiamo vedere dai dati sempre aggiornati qui sotto, risultando il quattordicesimo giorno consecutivo senza macchie, quindicesimo del mese di marzo 2017:

 

http://www.sidc.be/silso/DATA/EISN/EISN_current.txt

 

 

Altri indici solari importanti

Il flusso solare, indice correlato alle macchie solari, ieri alle ore 23,00 (ultimo dato disponibile) risultava in lieve aumento a 70.9 SFU rispetto i 69.8 del giorno prima. Un valore debolissimo, da pieno minimo solare, anche se per arrivare al minimo mancano almeno tre anni.

Raggi X che risultano molto deboli, di classe A 4.4, mentre i protoni risultano piatti.

Vento solare sotto media a 314.7 km/s.

 

Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...
  • Valerio MRG

    E questo avvalora ancora di più la mia ipotesi: stiamo andando verso l’esaurimento della stella… ah già ma io sono un pazzo visionario…