27 giugno 2017 - 20:00 pm Pubblicato da

Di Kenneth Richard – 26 giugno 2017

Artico: 12 anni di ghiaccio marino e temperature stabili

 

Negli ultimi 144 mesi, o comunque dal 2005, non abbiamo avuto alcuna tendenza decrescente del ghiaccio marino artico. Al contrario, dal grafico poco sotto, possiamo notare di come la tendenza è per una lieve crescita.

 

NSIDC Data – Fonte: woodfortrees.org (2005.3-2017.3) woodfortrees.org (Last 144 Months)


Dall’inizio del XXI secolo, quasi tutto l’aumento delle temperature artiche si è verificato tra il 2001 e il 2005. Dalla metà del 2005 la tendenza della temperatura artica si è stabilizzata senza alcun riscaldamento significativo.

HadCRUT4 Data – fonte del graficoi: climate4you


Considerando un periodo più lungo, le attuali tendenze della temperatura artica non sono insolite. Infatti, il calore degli ultimi 12 anni è stato paragonato agli anni 1920-1940, con circa 50 anni di raffreddamento artico tra i due periodi.

HadCRUT4 Data – Fonte del grafico: climate4you


Hanhijärvi et al., 2013


Yamanouchi, 2011


Da una prospettiva a più lungo termine, non solo le attuali temperature artiche non sono insolite, ma risultano ancora più fredde se prendiamo come riferimento un periodo significativo come gli ultimi 8.000 anni. E non solo l’attuale estensione del ghiaccio artico non è insolito, ma abbiamo la presenza di molto più ghiaccio marino oggi di quanto non ce ne fosse durante la gran parte del periodo iniziale dell’Olocene, quando l’Oceano Artico in alcuni periodi risultava libero dai ghiacci durante i mesi estivi.


Spolaor et  al., 2016

“I ricercatori hanno trovato che 8.000 anni fa il clima artico risultava di 2 a 3 gradi più caldo di quello odierno e che la presenza di ghiaccio estivo era inferiore al periodo attuale”.


Jakobsson et al., 2010     

“I dati combinati sul ghiaccio marino suggeriscono che la copertura del ghiaccio marino stagionale è stato fortemente ridotto precocemente durante la maggior parte del periodo dell’Olocene e sembrano esserci stati periodi con estati senza ghiaccio nell’Oceano centrale artico”.


Jakobsson et al., 2014

“Diversi studi suggeriscono che nel primo periodo dell’Holocene (~ 6000-10.000 anni BP) è stata trovata la minor presenza di ghiaccio estivo che in questo momento. …. Il ghiaccio durante il primo periodo dell’Olocene potrebbe essere passato potenzialmente ad un regime stagionale con estati senza ghiaccio a causa della massima insolazione che la Terra riceveva in quel periodo”.


Funder et al., 2011

“L’estensione del ghiaccio marino artico durante il periodo massimo dell’Olocene, 8.000 anni fa, risultava con meno della metà di ghiaccio del basso livello da record del 2007. … Il ghiaccio marino pluriennale raggiunse un minimo tra ~ 8500 e 6000 anni fa, quando il limite di ghiaccio marino, lungo la costa della Groenlandia, si trovava a circa 1.000 chilometri a nord della sua attuale posizione».


Zhang, 2015


Hanhijärvi et al., 2013



Gajewski, 2015


Bonnet et al., 2010

Fonte: notrickszone

Enzo
Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(16 voti, media: 4,19 su 5)
Loading...