21 marzo 2017 - 20:15 pm Pubblicato da

Di Anthony Watts
20 Marzo 2017

 

Durante il fine settimana, abbiamo rivisto lo stato dei dati solari per il mese di marzo 2017. In questo momento, ci sono state due settimane filate di mancanza di macchie solari, il periodo più lungo dal 2010.

 

Uno sguardo “vuoto” al sole di Lunedi 20 marzo 2017 ma è rimasto così per due settimane consecutive; Immagine per gentile concessione NASA/GSFC

 

Panoramica

Il sole è attualmente senza macchie solari visibili, e questo è il 14° giorno consecutivo che ottiene così il più lungo periodo da Aprile 2010, in base ai conteggi catalogati da spaceweather.com. Il debole ciclo solare 24 continua a calare dalla sua fase di massimo solare (2014) spedito verso il prossimo minimo solare. Nel mese di aprile 2010 – l’ultima volta che ci fu un periodo di due settimane senza macchie solari visibili – il sole stava emergendo dall’ultimo minimo solare che è risultato storicamente lungo e profondo. Al momento si sono contati 26 giorni senza macchie in questo 2017 (34% di tutto l’anno) periodo che fa seguito ai 32 giorni senza macchie dello scorso anno, periodo che si è verificato principalmente durante la seconda parte dell’anno. Le giornate spotless per il sole aumenteranno di frequenza nel corso dei prossimi due anni fino al prossimo minimo solare – che probabilmente verrà raggiunto a fine 2019 o 2020. Con questi conteggi, l’attuale ciclo solare risulta il terzo più debole dai conteggi tenuti nei registri iniziati nel 1755 e che continua una tendenza all’indebolimento dal ciclo solare 21 che ha raggiunto il picco nel 1980. Uno degli effetti di bassa attività solare è l’aumento dei raggi cosmici che possono penetrare l’atmosfera superiore della Terra e questo ha alcune importanti conseguenze.

 

Il confronto di tutti i cicli solari dal 1755 in termini di anomalie accumulate nel numero delle macchie solari dal valore medio in questa fase del ciclo solare. Immagine pubblicata per cortesia citato qui di seguito, gli autori sono Frank Bosse e Fritz Vahrenholt.

 

Terzo ciclo solare più debole dal 1755

Una recente pubblicazione ha analizzato il ciclo solare in corso e ha scoperto che, quando le anomalie delle macchie solari sono confrontate con la media per il numero di mesi dopo l’inizio del ciclo, si sono avuti solo due cicli più deboli, risultato ottenuto dalle osservazioni che sono iniziate nel 1755. Il ciclo solare 24 è iniziato nel 2008 dopo uno storico lungo e profondo minimo solare. L’immagine (sopra) mostra l’accumulo delle anomalie delle macchie solari dal valore medio dopo l’inizio del ciclo (97 mesi fa) e solo i cicli solari 5 e 6 avevano livelli più bassi dall’inizio dei conteggi dal 1755. Il valore medio è zero e il ciclo solare 24 ha fino a questo momento contato 3817 macchie inferiori alla media. I sette cicli che hanno preceduto il ciclo solare 24 avevano più macchie solari rispetto alla media.

 


Le osservazioni giornaliere del numero di macchie solari dal 1 gennaio 1900 in base alle influenze solari. Data Analysis Center (SIDC). La sottile linea blu indica il numero delle macchie solari al giorno, mentre la linea blu scuro indica la media annua. Ultimo giorno indicato: 28 Febraio 2017 (Grafico per cortesia di climate4you.com)

 

Per saperne di più: Paul Dorian di Vencore Meteo

 

Enzo

Attività Solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...