image_pdfimage_print

Consideriamo le seguenti carte (delle ore 6:00 UTC):

temp_sfc_20131105
Temperatura del 5 novembre 2013

 

temp_sfc_20141105
Temperatura del 5 novembre 2014

 

temp_sfc_20151105
Temperatura del 5 novembre 2015

 

temp_sfc_20161105
Temperatura del 5 novembre 2016

 

Tenendo conto del fatto che tra la metà del 2014 e la primavera del 2016 c’è stato l’evento El Nino Strong, il quale ha porto notevoli quantità di calore dal mare alla troposfera, le temperature a livello mondiale sono decisamente interessanti.
Come possiamo vedere da quest’ultima carta, la quasi totalità dell’Asia registra temperature da zero (azzurro) a sotto zero (viola).
Certo, la carta è delle 6.00 UTC, ma è comunque impressionante la progressione del freddo verso Ovest.
E’ anche evidente come il freddo, a livello emisferico, abbia in parte abbandonato il Nord America per trasferirsi in Siberia… e da qui invadere e conquistare tutto il continente.

Ricordiamoci che siamo solo ad inizio Novembre, ed è ancora autunno.

Pubblicità
temp_sfc_20161105_8
Temperature registrate alle 8:00 del 5 novembre 2016

Molto importante è, comunque, anche la copertura nevosa…

 

Ma come abbiamo visto nei giorni scorsi, il vero cambiamento sta nella quantità di neve precipitata al suolo in Siberia.

siberiansnowrank

 

Che dire…

ao-obs

Al momento, con l’indice AO (Arctic Oscillation) negativo, ci si prospetta un buon inverno.

Certo, le previsioni non sono molto confortanti….

ao-sprd2

…ma personalmente tendo a credere poco a tali previsioni.
Staremo a vedere… anche perché è solo Novembre!!!!!

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare

Pubblicità