image_pdfimage_print

Una potente eruzione è avvenuta al vulcano Ubinas in Perù nella giornata di oggi 19 luglio 2019. Il vulcano è entrato in un importante processo eruttivo. La nuvola di cenere espulsa dal vulcano, secondo le immagini satellitari analizzate dal VAAC di Buenos Aires, è arrivata a 12,2 km sul livello del mare.

Si stima che la cenere possa arrivare a colpire le città situate ad est del massiccio, sia in Perù che in Bolivia. Indubbiamente, questa è stata la più grande eruzione del vulcano Ubinas in 342 anni, considerandola un VEI 3 (generalmente le sue eruzioni sono moderate e generalmente non vanno oltre il VEI 2).

Una grande quantità di cenere è stata espulsa del vulcano Ubinas.

Dalle ore 02:35 sono state registrate due esplosioni nel vulcano ubinas, la popolazione è stata allontanata dalle proprie case a causa della grande quantità di ceneri che è caduta nei villaggi Moqueguanos di Ubinas, Escacha, Anascapa, Tonohaya, Sacohaya, San Michele, Huarina e Matalaque, che ha costretto l’IGP di modificare l’allarme da giallo ad arancione.

Inoltre il Distretto Ubinas, situato nella provincia generale Sanchez Cerro, hanno informato che tutti gli abitanti hanno dovuto evacuare dalle loro case e dirigersi in piazza dove sono state distribuite maschere per il forte odore di zolfo.

Pubblicità
Pubblicità