image_pdfimage_print

Di Teo Blašković – 12 gennaio 2020

Il vulcano Taal nelle Filippine ha iniziato l’esplosione alle 06:04 UTC del 12 gennaio 2020, per la prima volta dal 1977. La nube di cenere vulcanica ha raggiunto i 16,7 km (55.000 piedi) sul livello del mare, secondo i dati forniti dal Tokyo VAAC.

  • PHIVOLCS ha riferito che raccomanda vivamente che l’isola del vulcano Taal e barangays restano ad alto rischio di evacuazione per le zone Agoncillo, Laurel e Batangas a causa di possibili pericoli delle correnti di densità piroclastica e dello tsunami vulcanico.
  • Il vulcano Tall ha prodotto alcune delle eruzioni più potenti nelle Filippine. Potenti flussi piroclastici e improvvise eruzioni storiche hanno causato molti morti. La sua ultima eruzione ebbe luogo nel 1977 (VEI2).

L’eruzione inizialmente ha generato un pennacchio di cenere arrivato fino a 1 km (3.500 piedi), accompagnato da tremore vulcanico generando terremoti nell’Isola del Vulcano e nei barangays di Agoncillo, Batangas. Cadute di cenere si sono generate attualmente nel settore sud-ovest di Taal, ha riferito PHIVOLCS in un bollettino pubblicato alle 08:04 UTC.

Pubblicità

Alle 09:00 UTC, il VAAC di Tokyo ha riferito di aver aggiornato l’altezza della cenere vulcanica a 16,7 km (55.000 piedi) slm in base ai dati satellitari (08:20 UTC) e alle previsioni meteorologiche.

La rete sismica del vulcano Taal ha manifestato un livello di attività sismica da moderato ad alto dal 28 marzo 2019. Alcuni di questi terremoti sono stati avvertiti con intensità che vanno dall’Intensità I (Scarsamente percettibile) all’Intensità III (Scuotimento debole) nelle barangays di Calauit, Balete, Sitio Tibag, Pira-Piraso e Buco, Talisay, Alas-as e Pulangbato, San Nicolas, Batangas. Spesso questi terremoti sono accompagnati da suoni rimbombanti.

Tre terremoti avvertiti sono stati registrati nelle ultime 12 ore – alle 23:35 UTC dell’11 gennaio, 02:43 e 06:00 UTC del 12 gennaio.

Uno sciame sismico è iniziato intorno alle 03:00 UTC (11:00 LT).

PHIVOLCS ha alzato il livello di avviso alle 08:00 UTC a 3 – questo significa che c’è un’intrusione magmatica che sta probabilmente guiderà l’attività corrente.

L’Istituto ha affermato che raccomanda vivamente l’isola del vulcano Taal e i barangay ad alto rischio di Agoncillo e Laurel, Batangas che saranno evacuati a causa dei possibili pericoli delle correnti di densità piroclastica e dello tsunami vulcanico.

Si ricorda al pubblico che l’intera isola del vulcano è una zona di pericolo permanente (PDZ) e che è vietato l’ingresso nell’isola così come i barangay ad alto rischio di Agoncillo e Laurel.

Inoltre, si consiglia alle comunità intorno alla riva del lago Taal di prendere misure precauzionali e di vigilare su possibili disturbi delle acque del lago legati ai disordini in corso.

Fonte: The Watchers

Pubblicità