9 Marzo 2019 - 19:40 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Teo Blašković – 9 Marzo 2019 

Una forte eruzione esplosiva ha avuto luogo nel vulcano Sheveluch, Kamchatka, in Russia alle 05:49 UTC del 9 marzo 2019. Il codice colore aviazione è stato elevato a rosso.

L’eruzione ha espulso cenere vulcanica fino a 10 km (33.000 piedi) sopra il livello del mare, verso poi NW. La cenere si è elevata a 6.7 km (21.980 piedi) sopra il bordo del cratere.

I dati satellitari di KVERT hanno mostrato che la nube di cenere all’altezza di 8 km (26.200 piedi) slm continua a spostarsi di circa 375 km (233 miglia) a nord del vulcano, ha riferito KVERT alle 13:12 UTC.

Un’attività di gas-vapore moderata continua sul vulcano, ha riferito ancora l’osservatorio, aggiungendo che le esplosioni di cenere fino a 10 – 15 km (32.800 – 49.200 piedi) slm potrebbero verificarsi in qualsiasi momento. L’attività in corso potrebbe influenzare il volo degli aerei internazionali e a bassa quota.


La crescita della cupola di lava continua (blocchi di lava viscosa si estrudono nella parte settentrionale di essa), una forte attività fumarolica e l’incandescenza dei blocchi della cupola e delle valanghe calde accompagna questo processo. Credito: Yu. Demyanchuk. IVS FEB RAS, KVERT

KVERT riferisce che un’anomalia termica sopra la cupola di lava del Sheveluch è stata identificata quotidianamente nelle immagini satellitari dal 22 febbraio al 1° marzo. Le forti emissioni di gas e vapore contenevano quantità variabili di cenere il 21, 25 e 27 febbraio salendo a 4-5 km (13.100 – 16.400 piedi) slm e alla deriva di 100 km (62 miglia) verso SW ed E.

La cupola di lava del Sheveluch ha continuato a crescere, estrudendo blocchi sul lato N e producendo valanghe calde e pennacchi fumarolici da febbraio.

Fonte: The Watchers

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...