image_pdfimage_print

Postato da

Un’improvvisa eruzione di alto livello è iniziata nel vulcano Raikoke, nel Mare di Okhotsk, nelle Isole Curili, in Russia intorno alle 17:50 UTC del 21 giugno 2019. L’ultima volta che questo vulcano eruttò fu nel 1924 (VEI 4).

Secondo il VAAC di Tokyo, la nube di cenere vulcanica salì a 13,1 km (43000 piedi) sopra il livello del mare alle 21:40 UTC.

Pubblicità

L’ultima volta che questo vulcano eruttò fu il 15 febbraio 1924 (VEI 4). Due eruzioni precedenti hanno avuto luogo nel 1778 (VEI 4) e 1765 ± 5 anni (VEI 2).

Riassunto geologico

Un vulcano basso e troncato forma la piccola e sterile isola di Raikoke, che si trova a 16 km attraverso lo stretto di Golovnin dall’Isola di Matua, nel centro di Kuriles.

L’isola basaltica di forma ovale è larga solo 2 x 2,5 km e si erge sopra una terrazza sottomarina.

Il cratere dalle pareti ripide, più alto sul lato SE, è largo 700 m (2 300 piedi) e profondo 200 m (656 piedi). La lava scorre a manto sul lato orientale dell’isola.

Un’eruzione catastrofica nel 1778, durante la quale il terzo superiore dell’isola sarebbe stato distrutto, provocò la prima indagine vulcanologica nelle isole Curili due anni dopo.

Rapporti di eruzioni nel 1777 e 1780 sono errati (Gorshkov, 1970).

Un’altra potente eruzione nel 1924 ha notevolmente approfondito il cratere e cambiato il profilo dell’isola. (GVP)

Immagine in evidenza: Cenere che sale sopra il vulcano Raikoke il 22 giugno 2019. Credito: JMA / Himawari-8, RAMMB / CIRA, TW

Fonte Web: Massive eruption at Raikoke volcano, ash to 13.1 km (43 000 feet) a.s.l., Sea of Okhotsk

Pubblicità