1

Aumento della probabilità di Eruzione vicino a Fagradalsfjall, In Islanda

Martedì 2 agosto 2022

·

Continua un intenso sciame sismico iniziato nel sistema vulcanico Krýsuvík-Trölladyngja il 30 luglio e, secondo l’ultima analisi dell’Ufficio meteorologico islandese (IMO), le possibilità di eruzione nell’area intorno a Fagradalsfjall nei prossimi giorni o settimane sono aumentate e sono considerati significativi.

I risultati dei modelli di deformazione realizzati oggi indicano che il tunnel di magma sotto Fagradalsfjall si trova molto poco profondo o circa 1 km (0,62 miglia) sotto la superficie. 1

L’afflusso di magma è piuttosto rapido, vicino al doppio del tasso della precedente eruzione di febbraio/marzo 2021.

Mentre la deformazione e l’attività sismica sembrano rallentare per ora, ma nell’ultimo anno, è stato uno dei precursori dell’eruzione.

L’attuale inserimento è lungo il lato settentrionale del tunnel magmatico dell’anno scorso e si estende dal centro del tunnel a metà strada fino a Keilir. Le possibilità che esploda nell’area intorno a Fagradalsfjall nei prossimi giorni o settimane sono quindi aumentate e sono considerate significative.

Immagine InSAR ottenuta dalle immagini satellitari di Sentinel-1 e che copre il periodo dal 20 luglio al 1 agosto 2022. Credit: Copernicus EU/Sentinel-1, IMO

L’immagine InSAR ottenuta dalle immagini del satellite Sentinel-1 mostra chiaramente l’intrusione magmatica tra Keilir e Fagradalsfjall insieme alla deformazione parallela al terremoto M5.47 avvenuto a Grindavík il 31 luglio 2022.

Le linee colorate mostrano la deformazione correlata all’intrusione di magma a Fagradalsfjall iniziata intorno al 30 luglio 2021.

L’immagine InSAR mostra uno spostamento di 16 cm (6,3 pollici) a nord-ovest associato all’intrusione.

Credito immagine: IMO

Ecco una selezione dei nostri articoli che lo riguardano:

Riassunto geologico

Il Catalogo dei vulcani islandesi descrive il sistema vulcanico Krýsuvík-Trölladyngja come uno sciame di fessure composite lungo circa 50 km (31 miglia) con andamento circa N38 ° E, incluso uno sciame di fessure lungo 30 km (18 miglia), senza vulcano centrale.

È uno dei sistemi vulcanici disposti a scaglioni lungo la penisola di Reykjanes a ovest del lago Kleifarvatn. Gli sciami di fessure Fagradalsfjall e Krýsuvík sono considerati spaccature o sciami secondari del sistema vulcanico Krýsuvík – Trölladyngja.

Piccoli vulcani a scudo hanno prodotto gran parte del volume eruttato all’interno del sistema. Dall’insediamento dell’Islanda si sono verificate diverse eruzioni, inclusa l’eruzione di una grande colata di lava basaltica dalla fila del cratere di Ogmundargigar intorno al 12 ° secolo. 2

Riferimenti:

1 Jarðskjálftahrina á Reykjanesi – IMO – 2 agosto 2022

2 Krysuvik – Riassunto geologico – GVP

Immagine in primo piano: sciame di terremoti nella penisola di Reykjanes dal 30 al 31 luglio 2022. Credito: IMO, The Watchers

Articoli Correlati

Fonte Web: Increased likelihood of eruption near Fagradalsfjall, Iceland