16 gennaio 2018 - 20:00 pm Pubblicato da

Sempre più studi, quello che andrete a leggere ne è un esempio, ci mettono in guardia, quantomeno dovrebbero sensibilizzarci su ciò che potrebbe avvenire nei prossimi decenni in base alle previsioni di autorevoli pubblicazioni scientifiche a causa di un periodo molto lungo di bassa attività solare.

Sappiamo, la storia ce la insegna, che ad ogni medio-lungo periodo in cui la nostra stella ha conosciuto una lunga pausa, la temperatura del nostro pianeta ne ha subito delle serie conseguenze, in termini di freddo, carestie, pestilenze, malattie, povertà, che hanno portato in generale la popolazione a subire molte sofferenze e morte.

In realtà, spero vivamente che la nostra società non debba necessariamente attendere che le calotte di ghiaccio scendano attraverso il Canada e la Russia, perché ci si renda conto della devastazione che potrebbe portare il prossimo raffreddamento.

Non lasciamo che Stati Uniti, Canada e Russia perdano i propri raccolti di grano a causa del freddo per osservare la reazione del mondo. L’ultima volta che la Russia perse da sola una parte significativa del proprio raccolto di grano smise semplicemente di esportarlo come potrebbero fare prossimamente anche Canada e Stati Uniti, mentre unilateralmente i prezzi salirebbero alle stelle. Ciò è stato devastante per i paesi del terzo mondo e su scala più ampia quando ancora più paesi sono stati interessati, le cose potrebbero peggiorare di molto e molto rapidamente.

Quanto freddo basterebbe per avere problemi sociali di vasta portata? Poco in realtà, anche una leggera diminuzione durante il Maunder Minimum causò il fallimento di molteplici civiltà in tutto il mondo. Molte monarchie caddero durante quel periodo. E quella non fu nemmeno una vera era glaciale, era soltanto una leggera diminuzione della temperatura rispetto un’Era Glaciale. Ricordatevi che la storia si ripete… sempre.

Buona lettura

Enzo
Attività Solare

 

Attività Solare: Declino più veloce degli ultimi 9.300 anni

Di Robert Felix – 19.07.2017

Situazione critica che potrebbe far presagire a condizioni simili al Maunder Minimum.

“Il recente minimo solare prolungato e il successivo debole ciclo solare 24 ci suggeriscono che il grande massimo solare potrebbe essere giunto alla fine”, questo dice lo studio presentato su nature.com.

Lo studio, pubblicato nel 2015, ha esaminato tutte le variazioni passate dell’attività solare. Nel 2010, secondo lo studio, gli scienziati stimarono una probabilità dell’8% di un ritorno alle condizioni di Maunder Minimum nei prossimi 40 anni.

Tuttavia, dopo essere stato pubblicato lo studio, “il declino dell’attività solare è continuato, e sta continuando tuttora, e risulta il calo più veloce di qualsiasi altro tipo degli ultimi 9.300 anni.

“Se questo recente tasso di declino, non inglobato dallo studio, quindi non aggiunto all’analisi, la stima di probabilità dell’8% la stima si ritiene venga aumentata tra il 15 e il 20%”, prosegue il documento. (Penso che le possibilità siano molto più alte.)

“Numerosi studi hanno identificato i collegamenti tra il clima del passato e la variabilità solare”, sottolinea il documento. “Durante il minimo di Maunder (1645-1715), sono state osservate pochissime macchie solari nonostante le regolari osservazioni”.

“Il minimo di Maunder è coinciso con inverni più rigidi nel Regno Unito e nell’Europa continentale”, concordano i ricercatori. “A intervalli di tempo più lunghi, un grande minimo di attività solare, il minimo omerico (~ 2.750-2.550 anni prima), ha condizionato le condizioni climatiche anche nell’Europa occidentale”.

Gli autori prevedono una discesa graduale alle condizioni del Maunder Minimum, che dureranno da alcuni decenni a oltre un secolo.

Sfortunatamente, quindi, prestano omaggio al Grande Dio Riscaldamento Globale, dicendo che una volta terminato il grande minimo solare, il riscaldamento globale continuerà.

Naturalmente hanno espresso il loro avvertimento in termini più scientifici: “Un tale minimo solare prolungato farebbe ben poco compensare sostanzialmente o ritardare il riscaldamento dovuto al previsto aumento dei gas a effetto serra a lunga durata”, è come lo hanno espresso.

Uh Huh.

Mi chiedo quanti dei sopravvissuti saranno preoccupati per il riscaldamento globale dopo che miliardi di persone saranno morte di fame o saranno state uccise in guerra per ottenere cibo e terra arabile.

Vedi l’intero documento, intitolato “Impatti climatici regionali di un possibile futuro grande minimo solare“.

Grazie a Sonya Porter per questo link

Fonte Ice Age Now

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(15 voti, media: 4,93 su 5)
Loading...