8 marzo 2017 - 12:00 pm Pubblicato da

07-03-2017 – Salve a tutti, evoluzione del tempo nelle nostre regioni che si è avvia sulla strada dell’instabilità tipicamente da inizio primavera, con rovesci, temporali, vento forte ma anche nevicate sui rilievi, soprattutto al centrosud, sferzato da un intenso vortice depressionario dal pomeriggio di ieri, Lunedì.

fig.1

L’attuale fase di maltempo, annunciata da giorni in questa sede, avrà ancora uno strascico nella giornata di domani nelle estreme regioni sudorientali della penisola, mentre in quelle occidentali si andrà già affermando una vasta area di alta pressione.

fig.2

La fig.2 si riferisce alla giornata di venerdì, quando la campana altopressoria, ora a ovest della penisola, avrà raggiunto la massima espansione, generando un cospicuo aumento delle temperature, complici anche i venti di caduta da nordovest in pianura Padana, nelle regioni occidentali italiane, con valori facilmente superiori ai 20° C in molte città del nord e della Toscana.

Ma l’instabilità non sarà finita per il mese di Marzo e, anzi, già dalla giornata di lunedì è molto probabile l’arrivo di un nuovo nucleo instabile nel Mediterraneo, con rovesci e temporali tipicamente primaverili a spasso per la penisola.

fig.3

In fig.3 è evidente la peculiare disposizione dell’anticiclone delle Azzorre, in spinta verso il Regno Unito, con conseguente afflusso freddo da nordest.

Il trend esaminato potrebbe essere la nota dominante del tempo nel Mediterraneo a partire dalla metà del mese, con anticiclone delle Azzorre in spinta in pieno Atlantico e nuclei freddi di origine nordatlantica e/o artica in arrivo nelle nostre regioni (fig.4).

fig.4

Davvero interessante l’evoluzione presentata negli ultimi giorni dal modello americano, che vede la costante discesa di nuclei freddi dal circolo polare artico e l’arrivo di peggioramenti reiterati nelle nostre regioni a fine seconda decade (fig.5).

fig.5

Vortice Polare sotto attacco in fig.5 e tempo molto instabile nelle nostre regioni dopo metà mese, un assaggio lo abbiamo avuto in queste ore e potrebbe essere sotto l’inizio (fig.6).

fig.6

In fig.6 viene rappresentato un riassunto di quello che potrebbe essere il tempo della seconda metà di Marzo, con forte instabilità nordatlantica e temperature lievemente sotto la media, con piogge, rovesci e nevicate in montagna; una tipica primavera vivace insomma, aggiorneremo in merito.

Fonte Web: ANCORA MALTEMPO AL SUD, POI PAUSA CALDA E SOLEGGIATAMA DA META’ MESE TORNANO TEMPORALI E NEVICATE IN MONTAGNA, ANCHE FREQUENTI E INTENSI

Roberto
Attività solare

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...