image_pdfimage_print

Smirnov, 2016 

(2X CO2 = 0.4ºC) (316-402 ppm = 0.15ºC)

Prendiamo in considerazione che le molecole di CO2 danno un piccolo contributo al bilancio termico terrestre e, quindi, si può usare la distribuzione dell’altitudine della temperatura per il modello atmosferico standard [1], e una variazione della concentrazione di CO2 non influenza questa distribuzione. … L’espulsione di molecole di CO2 nell’atmosfera porta ad una diminuzione del flusso di radiazioni in uscita che provoca una diminuzione della temperatura media terrestre. Ma questa diminuzione è inferiore a 0,1K che è l’accuratezza della determinazione di questo valore. Pertanto, la presenza di anidride carbonica nell’atmosfera diminuisce il flusso radiativo atmosferico in uscita che porta ad una diminuzione della temperatura terrestre di circa (1,8 ± 0,1) K. La variazione della temperatura media al doppio della concentrazione di molecole di CO2 atmosferica è determinata dalla transizione a 667cm−1 ed è inferiore a 0,1K.
In particolare, il raddoppio della concentrazione di molecole di CO2 rispetto al contenuto contemporaneo aumenta la temperatura globale della Terra di ΔT = 0,4 ± 0,2K. … Da ciò abbiamo che la variazione media della temperatura ΔT = 0,8 ◦C dal 1880 ad oggi secondo i dati della NASA può essere raggiunta dalla variazione della concentrazione dell’acqua di 200ppm o Δu/u ≈ 0,07, Δu = 0,2. Si noti che secondo la formula (2) la variazione di una concentrazione accumulata di molecole di CO2 dal 1959 (da 316ppm fino a 402ppm) porta alla variazione di temperatura ΔT = 0,15 °C. Si può vedere che l’assorbimento di una molecola d’acqua nello spettro infrarosso è maggiore di quello della molecola di CO2 a causa delle loro strutture, e l’emissione di molecole d’acqua nell’atmosfera influenza il suo bilancio termico più fortemente dell’emissione di molecole di CO2.
Pubblicità