image_pdfimage_print

Gli articoli che evidenziano deroghe dall’aumento costante di temperature ormai non si contano più.
Ecco qui un breve articolo, pubblicato da NoTrickZone, che parla di una rinomata località sciistica della vicina Austria, Ischgler, nella Valle di Paznaun. In questa zona, molto importante da un punto di vista turistico, l’interesse per l’impatto del cambiamento climatico è sempre stato molto alto, comprensibilmente.


Un ricercatore del turismo sciistico, Günther Aigner, lo scorso Novembre ha presentato uno studio in cui ha analizzato da vicino le tendenze invernali, usando le serie di misurazioni ufficiali – il paper originale è scaricabile gratuitamente qui.

Riporto di seguito il riassunto dello studio, pubblicato da NoTrickZone:

Pubblicità

Gli inverni a Paznaun dal 1895: Un’Analisi delle serie di misurazione ufficiali delle temperature invernali e della caduta della neve.

Gli inverni a Ischgler Idalpe sono diventati sempre più freddi negli ultimi 30 anni. Presso la stazione di ZAMG (Istituto austriaco centrale per la Meteorologia e le Geodinamiche), le temperature inveranali si sono abbassate in modo ripido secondo un tedenza lineare da -4.8 a -6.1°C – cioè: di 1.3°C. Sette degli ultimi dieci inverni sono stati i più freddi rispetto alla media trenetennale.

In ogni caso, nessun cambiamento significativo nella temperatura invernale è stato osservato presso le montagne di Paznaun negli ultimi 50 anni. Discutendo dell’andamento delle temprature in relazione agli sport invernali in Tirolo, la scelta dell’asse temporale è di grande importanza. Le misurazioni nevose presso la stazione di ZAMG Galthur negli ultimi 123 anni non mostrano alcuna tendenza statisticamente sinigificativa.

Fin dal 1895/96, il numero annuale di giorni con copertura nevosa naturale è rimasto statisicamente senza variazione attorno al valore di 173. Anche la più alta copertura nevosa annuale dal 1895/96 non mostra alcuna variazione statistica ed una media di 114 cm. La loro variabilità è considerevole, visto che l’intervalllo va dai 38 cm dell’inverno 2016/17 ai 210 cm di quello del 1998/99.

Nel comprensorio sciistico “Silvretta Arena”, a Ischgl, una persona ha potuto sciare circa 155 giorni, secondo la media degli ultimi 32 anni. La tendenza lineare sta aumentando. Considerando i dati di misurazione ufficiali, valutati in questo studio, le condizioni climatologiche per gli sport invernali nella zona di Paznaun è rimasta favorevole negli ultimi 30 anni. A partire da queste ultime valutazioni, non è possibile ricavare alcuna previsione per il futuro.

Mi pare che questi risultati si commentino da soli.

Sara Maria Maestroni

Attività Solare.





Pubblicità