9 settembre 2018 - 13:30 pm Pubblicato da
image_pdfimage_print

Di Martin Armstrong – 12 luglio 2015

Gli pseudo-scienziati del riscaldamento globale cercano disperatamente di mantenere i loro finanziamenti. Ora questi truffatori stanno cercando di affermare che l’acqua superficiale degli oceani si sta raffreddando mentre al di sotto della superficie l’acqua si sta scaldando. Coloro che smettono di guidare il lavoro, preferiscono camminare o andare in bicicletta, forse stanno parlando di ciò in cui credono, piuttosto che piangere sul fatto che il pianeta si sta surriscaldando mentre hanno il bisogno di consegnare loro miliardi di dollari per scoprire una nuova tecnologia per invertire la tendenza.

Nel frattempo, i veri scienziati che studiano il movimento ciclico all’interno della natura stanno osservando ciò che abbiamo avvertito: l’arrivo di una prossima era di raffreddamento, e non riscaldamento globale. Dovremmo vedere il collasso delle temperature più velocemente di quanto sospettiamo, poiché simulerebbe un evento a cascata nella nostra terminologia di mercato. Questa è la vera natura di come le cose si muovono semplicemente. I veri scienziati stanno iniziando a mettere in guardia sul fatto che vedremo le temperature precipitare entro il 2030. Stiamo entrando nella Minerva di Petri di Maometto del Cambiamento politico e nessuno sembra comprendere le ramificazioni politiche che ci attendono.

Durante il mio tour europeo, ho fatto le valigie solo per l’estate. Ho dovuto comprarmi maglioni perché raramente si è andati oltre i 60 gradi Fahrenheit (15 gradi Celsius). La temperatura non è diventata calda fino a quando non sono arrivato in Italia e in Spagna.

Il nostro modello tiene traccia di tutto, compreso il clima, anche per questo è una grande influenza all’interno dello sviluppo dell’economia globale. Sembra proprio che qualunque cosa possa andare storta nei prossimi 26 anni dal 2007 andrà male in molte aree, quindi l’altra faccia del 2032 sarà un mondo diverso. A proposito, il riscaldamento globale ha raggiunto il picco nel 2007. Quindi, per tutti i sostenitori del riscaldamento globale, prova a fare come predichi. Lascia la tua auto e inizia a camminare.

Il vero problema non è il riscaldamento globale ma il raffreddamento globale. In effetti, siamo in modalità crash. Il nostro modello conferma che mentre ci spostiamo verso la fine di questa ondata di correnti 2032.95, l’altra faccia di quella sembra essere una gravissima carestia che cambia il panorama politico come accaduto nel periodo noto come il Minimo di Maunder. Questa è una previsione seria durante l’ultimo periodo, più a nord sei più alta è la probabilità di morire di fame. In effetti la Prussia perse il 40% della sua popolazione in carestia e la Scozia perse circa il 15%.

Il Minimo di Maunder è anche conosciuto come “il minimo prolungato delle macchie solari”, che fu un periodo che iniziò intorno al 1645 e continuò fino al 1715 circa quando le macchie solari divennero estremamente rare, come notato dagli osservatori solari dell’epoca. Di conseguenza, basandoci sull’esecuzione dei dati tramite il nostro modello, sembra che questo si stia arrestando più velocemente di qualsiasi altra volta. Ciò tenderebbe ad avvertire che potremmo superare il record di morti del 16° secolo e questa non è una buona notizia. Eppure questo è solo il modo in cui la natura riduce la popolazione, come colpire control-alt-delete in termini informatici.

Durante l’ultimo Minimo di Maunder nel 17° secolo, inverni più lunghi ed estati più fresche avevano interrotto le stagioni di crescita e distrutto i raccolti in tutta Europa. Questo risultò il secolo più freddo in un periodo di espansione glaciale che durò dall’inizio del XIV secolo fino alla metà del XIX secolo. L’estate del 1641 fu la terza più fredda registrata negli ultimi sei secoli in Europa e l’inverno del 1641-1642 fu il più freddo mai registrato in Scandinavia.

Il Minimo di Maunder produsse un insolito trend di freddo che durò dal 1620 fino al 1690 e che includeva il ghiaccio sia sul Bosforo che sul Baltico, così spesso che le persone potevano camminare da una parte all’altra. Così tanto per i sapientoni del riscaldamento globale che stanno mettendo fuori una tale ricerca fasulla è incredibile. Questa folla di truffatori ha creato una tale propaganda che la popolazione mondiale è totalmente impreparata; nel momento in scopriranno che queste persone si stanno azzuffando per i soldi per le sovvenzioni, sarà troppo tardi per prepararsi all’assalto. Potremmo realisticamente vedere la carestia raggiungere il livello di mortalità del 33% -50% dopo il 2032.95.

Il Minimo di Maunder ha creato un freddo così profondo in Europa ed eventi meteorologici estremi in altri paesi che ciò che si svolge è una serie di siccità, inondazioni e fallimenti del raccolto. Storicamente, questo porta a migrazioni di massa, guerre e rivoluzioni. La fatale sinergia tra disastri umani e naturali ha sradicato forse un terzo della popolazione umana durante l’ultimo evento e questa volta stiamo crollando più rapidamente di prima. Pertanto, potremmo superare più di una riduzione della popolazione di un terzo e raggiungere i livelli del 14 ° secolo del 50%, che è stato anche combinato con la Piaga nera.

Ciò che accadde durante il XVII secolo suggerisce che le condizioni meteorologiche alterate possono avere conseguenze politiche e sociali catastrofiche. I sistemi politici sono già in modalità crash con BIG BANG. Aggiungete a ciò la crisi che vediamo nei cicli del tempo e il mondo sarà accresciuto da crisi imprevedibili che coinvolgono l’acqua, il cibo, le catene di approvvigionamento energetico e la salute pubblica. Gli Stati collasseranno indiscutibilmente mentre la carestia potrebbe superare le grandi popolazioni e le inondazioni o le malattie potrebbero attraversare i confini e portare all’instabilità interna o al conflitto internazionale.

C’erano tre fattori primari al lavoro a livello globale nel corso del 17° secolo, combinati per produrre il caos. Ci sono stati aumenti delle eruzioni vulcaniche, il doppio degli episodi di El Niño (condizioni oceaniche insolitamente calde lungo la costa occidentale tropicale del Sud America) e la scomparsa virtuale delle macchie solari, riducendo la produzione di energia solare per riscaldare la Terra. Queste tre forze combinate sono riconosciute dalla vera scienza della Terra.

Il 17° secolo vide una proliferazione di guerre, guerre civili, ribellioni e più casi di crollo dello stato in tutto il mondo rispetto a qualsiasi età precedente o successiva. Questo è stato il Petri Dish che ha prodotto la rivoluzione contro la monarchia che avrebbe dato vita alle rivoluzioni americana e francese. Nell’anno 1648, le ribellioni paralizzarono sia la Russia (il più grande stato del mondo) che la Francia (lo stato più popoloso d’Europa); guerre civili scoppiarono in Ucraina, Inghilterra e Scozia, e soggetti irascibili a Istanbul (la più grande città d’Europa) strangolarono Sultan Ibrahim.

Il Minimo di Maunder non ha causato tutte le catastrofi durante il XVII secolo, ma ha sicuramente esacerbato molte di loro. Esplosioni di malattie, in particolare il vaiolo e la peste, sono esplosi durante il precedente episodio che ha visto il Black Plague spazzare via il 50% della popolazione. Le piaghe sono correlate a periodi in cui i raccolti sono poveri o hanno fallito. Quando una rivolta dei cattolici irlandesi, il 23 ottobre 1641, spinse la minoranza protestante dalle loro case, nessuno aveva previsto un forte colpo secco con il gelo e la neve in un luogo che raramente ha neve. Migliaia di protestanti morirono per esposizione, trasformando una protesta politica in un massacro che gridava vendetta. Oliver Cromwell in seguito avrebbe usato quell’episodio per giustificare la sua brutale campagna per ripristinare la supremazia protestante in Irlanda. Questo fu il periodo della guerra civile britannica con i puritani che decapitano il Re Cattolico Carlo I.

Il minimo di Maunder richiese un tributo più diretto in quanto il tempo diventò estremamente freddo. L’Europa occidentale subì il peggiore raccolto del secolo nel 1648. Scoppiò la rivolta in Sicilia, a Stoccolma e altrove, quando i prezzi del pane aumentarono. Nelle Alpi, le povere stagioni di crescita divennero la norma negli anni ’40 del secolo scorso e i documenti documentano la scomparsa di campi, fattorie e persino interi villaggi come i ghiacciai avanzarono fino all’estremo limite dall’ultima era glaciale. Una conseguenza dei fallimenti dei raccolti e delle carenze di cibo si evidenzia nelle registrazioni militari francesi: i soldati nati nella seconda metà del 1600 erano, in media, di un pollice più corti di quelli nati dopo il 1700, e quelli nati negli anni della carestia erano notevolmente più corti.

Il minimo di Maunder colpì l’intero pianeta con pochissime aree del mondo sopravvissute indenne dal 17° secolo dalle condizioni meteorologiche estreme. Perfino in Cina, una combinazione di siccità e raccolti disastrosi, insieme a crescenti richieste di tasse e tagli nei programmi governativi, scatenò un’ondata di banditismo e caos; i membri del clan Manchu affamati del nord hanno intrapreso una brutale conquista che è durata una generazione. Nel 1644, i ribelli contadini guidati da Li Zicheng conquistarono la capitale Ming a Pechino. Invece di servirli, il generale Ming Wu Sangui strinse un’alleanza con i Manciù e aprì lo Shanhai Pass agli eserciti Banner condotti dal principe Dorgon, che sconfisse i ribelli e conquistò Pechino. La conquista della Cina non fu completa fino al 1683 sotto l’imperatore Kangxi (1661-1722).

L’America del Nord e l’Africa occidentale sperimentarono carestie e guerre selvagge. In India, la siccità seguita da inondazioni uccise oltre un milione di persone nel Gujarat tra il 1627 e il 1630. In Giappone, una forte ribellione scoppiò sull’isola di Kyushu in seguito a diversi raccolti poveri. Cinque anni dopo, la carestia, seguita da un inverno insolitamente severo, uccise forse 500.000 giapponesi.

Le carestie che colpirono l’India spazzarono via milioni di persone, indebolendo la popolazione e l’economia, mentre l’India era stata la capitale finanziaria del mondo dopo il crollo dell’impero bizantino nel 1453 e l’ascesa dell’Islam. Dopo questo devastante periodo del Minimo di Maunder del 1600, possiamo vedere come l’India cadde come capitale finanziaria del mondo, consegnando quella corona alla Cina. L’India era matura per la raccolta. Nella prima metà del 18° secolo, gli inglesi erano una presenza commerciale in alcuni punti lungo la costa dell’India. A partire dal 1750, gli inglesi iniziarono a condurre la guerra a terra nell’India orientale e sud-orientale. Per raccogliere la ricompensa di una guerra di successo, che era l’esercizio del potere politico in particolare sulla ricca provincia del Bengala. Entro la fine del secolo, il dominio britannico si consolidò sulle prime conquiste e estese la valle del Gange a Delhi e su gran parte della penisola dell’India meridionale. Gli inglesi si sono quindi rivolti alla Cina e alla fine hanno stabilito Hong Kong, che è stata restituita nel 1998.

Nessun intervento umano può evitare il Minimo di Maunder o eruzioni vulcaniche, fermare un episodio di El Niño o ritardare l’inizio della siccità, nonostante la possibilità che ognuno possa causare fame, dislocazione economica e instabilità politica. Mi dispiace, non chiedo donazioni per evitare che questo si apra. Possediamo sia le risorse che la tecnologia per prepararci. È possibile coltivare cibo nel seminterrato senza terra. L’idroponica può diventare una risorsa molto preziosa.

Nel 17° secolo, la fatale sinergia di tempo, guerre e ribellioni, uccise milioni di persone pari a circa un terzo della popolazione. Una catastrofe naturale di proporzioni analoghe oggi ne ucciderebbe miliardi. Produrrebbe anche dislocazione e violenza e comprometterà la sicurezza internazionale, la sostenibilità e la cooperazione. I confini dei paesi probabilmente cambieranno o svaniranno del tutto. Questo fa parte delle nostre previsioni sul perché gli Stati Uniti si separeranno dopo il 2032.95.

Quindi, mentre discutiamo sul riscaldamento globale, dovremmo guardare alla storia piuttosto che alla ricerca falsa che attribuisce tutto all’invenzione del motore a combustione all’inizio del 20° secolo e rispettare il fatto che potrebbero esserci solo cicli a lungo termine sul lavoro che possono essere documentato da dati reali. Se la storia si ripete, la folla del riscaldamento globale sarà la prima a partire dal momento che sarà totalmente impenitente e impreparata.

Fonte: Armstrong Economics

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(16 voti, media: 4,38 su 5)
Loading...