QUINTO X-CLASS FLARE ERUTTA DALLA REGIONE 2192 – X2.0

La più grande e interessante regione attiva del ciclo solare in corso, la Regione 2192 (beta-gamma-delta) ha generato, ieri 26 ottobre 2014, il suo quinto Xclass flare da quando si è resa visibile dalla Terra. L’evento ha avuto inizio alle ore 10:04 per poi raggiungere il clou alle ore 10:56 (X2.0) e concludersi alle ore 11:18 UTC. Come le precedenti grandi eruzioni di questa regione, si è trattato, anche in questo caso, di un evento di lunga durata, ma che ancora una volta non è riuscita a generare una CME significativa.

 

Fifth X-class solar flare erupts from Region 2192 - X2

 

L’eruzione ha prodotto un R3 (Strong) Radio Blackout, l’area di impatto è costituito da ampie porzioni nel lato soleggiato della Terra, più forte nel punto subsolare. Un’ampia area blackout di HF (alta frequenza) si è verificata con comunicazione radio per circa un’ora. Ci sono in media circa 175 di questi eventi durante un ciclo solare.

La Regione 2192 (S12W34) ha prodotto anche un flare solare di lunga durata X1.0 alle ore 17:08 UTC nella giornata di sabato 25 ottobre 2014 e alcuni eventi di Cclass, ma non corrispondente al tipo II o IV osservati con il chiarore dell’X flare, né da qualsiasi CME emersa dalle immagini del coronografo.

 Il flusso rimane in crescita, questo significa che la Regione 2192 è prevista mantenere l’attività a livelli moderati (R1R2 MinorModerato) con la possibilità continua di Xclass (R3 o superiorenel corso dei prossimi due giorni (27-28 ottobre).

 

Global%20x2-0%20oct%2026%202014

 

La regione si sta ora spostando dal centro del disco solare verso la parte estrema di sud-ovest, ma potrebbe riuscire a produrre ancora X-class flare nei prossimi due giorni.

Fonte SWPC/NOAA

 

ENZO

ATTIVITA’ SOLARE

 

  • Questa mattina la stessa macchia ha generato un flare di classe M6.7, dopo che nella notte ne ha prodotto uno di classe M7.1. Nessuno dei flare di questa macchia, nonostante fosse geoeffettiva, ha avuto ripercussioni sul nostro pianeta. In pratica è come se nulla fosse accaduto!
    E questo, per una macchia cosi’ grossa, non è che la conferma dell’inattività del Sole a livello magnetico.

    Bernardo

     
  • è vera la storia dei tre giorni di buio? speriamo di si