VULCANI ATTIVI NEL MONDO: PERIODO 24 SETTEMBRE – 30 SETTEMBRE 2014

Nel periodo citato, 5 vulcani hanno iniziato una nuova attività vulcanica, mentre quella tutt’ora in corso è stata rilevata per 12 vulcani.
La presente relazione fa riferimento ai vulcani attivi nel mondo registrato nel periodo 24 settembre – 30 settembre 2014, in base ai criteri Smithsonian/USGS.

Questo, non è un elenco completo di tutti i vulcani in eruzione sulla Terra durante la scorsa settimana, ma piuttosto una sintesi sull’attività vulcanica, che soddisfano i criteri illustrati in dettaglio nel paragrafo “Criteri e Dichiarazioni di non responsabilità”. Attentamente recensionati, i report dettagliati sui vari vulcani, sono pubblicati mensilmente nel Bollettino del Vulcanismo rete globale.

Nuova attività – in subbuglio:

Bardarbunga, Iceland
Copahue, Central Chile-Argentina border
Mayon, Luzon (Philippines)
Ontakesan, Honshu (Japan)
Sheveluch, Central Kamchatka (Russia)

Attività in corso:

Aira, Kyushu (Japan)
Ambrym, Vanuatu
Dukono, Halmahera (Indonesia)
Kilauea, Hawaiian Islands (USA)
Kuchinoerabujima, Ryukyu Islands (Japan)
Popocatepetl, Mexico
Sabancaya, Peru
Santa Maria, Guatemala
Shishaldin, Fox Islands (USA)
Sinabung, Indonesia
Tungurahua, Ecuador
Zhupanovsky, Eastern Kamchatka (Russia)

Il Report di attività vulcanica settimanale è un progetto di collaborazione tra la Global Program Vulcanismo dello Smithsonian e Volcano Geological Survey degli Stati Uniti, programma pericoli.
Viene aggiornato alle 23:00 UTC di ogni Mercoledì. Gli avvisi di attività vulcanica pubblicati su queste pagine sono preliminari e soggette a modifiche come eventi e vengono studiati in modo più dettagliato.

Al momento il periodo preso in esame 6 agosto – 12 agosto 2014, insieme al periodo 9 luglio – 15 luglio 2014 e al periodo 18 giugno – 24 giugno 2014, risultano i 3 periodi con un maggior numero di eruzioni vulcaniche da quando abbiamo iniziato questa rubrica, e cioè dal 22 maggio 2013, con ben 26 eruzioni.

eruzione-etna-4
Il vulcano Etna in eruzione

http://volcano.si.edu/weekly_report.cfm

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

 

  • ..a quale ente fa riferimento la “Weather. Unisys” ? Grazie 🙂

     
  • ragazzi nella mia pagina sto cercando spiegazione per queste anomalie in atlantico e sotto l’artico. in poco meno di un mese sono comparse anomalie pesantissime. persino il pacifico ha perso molto del suo calore http://weather.unisys.com/surface/sst_anom.gif

     
    • Ciao Janos, anche se su questo post siamo off topic, dico che le anomalie superficiali degli oceani dall’inizio di settembre a questi giorni sono calate davvero in maniera spaventosa, specie in Atlantico! Ne parlavamo proprio ieri noi dello staff di attività solare. E’ probabile che stia iniziando una carenza di calore dovuta in primis ad una bassa attività solare ormai da qualche anno e alla circolazione dell’Antartico fredda! Seguiamo la situazione da vicino! 😉 Enzo

       
    • l’immagine che ho postato non è aggiornata, però è davvero impressionante il raffreddamento, ora bisogna controlalre il pacifico settentrionale. quella forte alta pressione di blocco sull’ovest america ci ha rovintato lo scorso inverno, ed è ancora lì.

       
    • Si quella è di metà settembre ora sono molto più pesanti! Io non darei al momento, molto peso alle SSTA nella zona americana, quest’anno sono cambiati gli indici di base come la QBO, quindi credo che sull’Europa l’inverno quest’anno sarà degno del proprio nome! 😉 Enzo

       
    • quindi ce il rischio che l inverno faccia sul serio anche da noi in italia?

       
    • Si, analizzando alcuni indici climatici più importanti potrebbe esserlo! 😉 Enzo