I VORTICI POLARI CANADESI ANULLANO GLI INVERNI IN EUROPA: FINO A QUANDO PUO’ DURARE QUESTA SITUAZIONE?

Cari amici lettori,questo e’ il secondo inverno consecutivo nel quale in Europa stenta ad arrivare il freddo e quando occasionalmente arriva dura poco tempo.

La causa principale di questi mancati inverni e’ l’Atlantico.

Si tratta di una situazione alquanto anomala e di difficile comprensione.

Per capire il motivo per il quale negli ultimi 2 inverni il vortice polare canadese e’ cosi invadente occorre tornare indietro all’estate 2012,quando i ghiacci marini artici hanno raggiunto il loro minimo storico.

 gelo-artico-7162551

Immagine davvero desolante……

Ma prestiamo attenzione.Dove erano concentrati i pochi ghiacci rimasti?

Ebbene si.Quel poco che rimase era localizzato in area canadese e groenlandese.

A questo punto viene spontaneo chiedersi : ma cosa c’entra questo con i falsi inverni in Europa?

C’entra e come!!!!!

Ad ogni fine estate si forma un un nucleo di bassa pressione gelida in zona artica chiamato VORTICE POLARE.

Il vortice polare si forma sempre nelle aree  piu’ fredde dell’Artico,pertanto nasce proprio in corrispondenza delle zone ricoperte dai ghiacci marini e da li si espande nel corso dell’autunno.

Espandendosi il VP raffredda le sempre di piu’ le zone limitrofe (in questo caso Canada e Groenlandia).

A questo punto cominciamo a capire il motivo per il quale gli ultimi 2 inverni americani sono stati davvero severi!!!

Il continente nord americano si raffrdda rapidamente mentre quello europeo continua a rimanere mite durante l’autunno,ma non solo : il vero ‘dramma’ se cosi lo vogliamo chiamare si consuma proprio durante l’inverno!!!

Il forte divario termico che si crea durante il semestre freddo tra continente americano e oceano atlantico fa si che le masse d’aria  gelide in uscita dal continente scontrandosi con quelle molto piu’ miti oceaniche genera depressioni molto profonde,vere e proprie tempeste marine,durante le quali avvengono forti richiami di masse d’aria provenienti dalle latitudini piu’ basse e quando le depressioni arrivano a toccare il continente europeo sono molto piu’ ‘calde’ e umide rispetto al punto di partenza.

gfsnh-0-144

gfsnh-0-192

Da cio’ si spiega l’inverno ‘autunnale’ del nostro continente.

Durante questo processo,se da un lato si ‘mitiga’ il clima invernale europeo,dall’altro progressivamente si raffredda l’oceano;pertanto e’ logico attendersi che nel medio lungo periodo e cioe’ nel corso dei prossimi anni questa situazione e’ destinata piano piano ad esaurirsi e quando l’oceano non sara’ piu’ caldo come negli scorsi anni anche gli inverni europei saranno molto diversi da quelli attuali.

Quanti anni dovranno passare non lo so,ma una cosa e’ certa : gia’ quest’inverno rispetto allo scorso e’ leggermente piu’ freddo.Passo dopo passo,step by step.

Il clima sta cambiando e questo e’ sotto gli occhi di tutti.

Giorgio

ATTIVITA SOLARE

 

  • Valerio MRG

    Finalmente qualcuno prova a dare delle risposte a questo evento anomalo. Concordo su tutto.