18 agosto 2016 - 19:20 pm Pubblicato da

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo in cui riportavamo la sensazionale notizia che lo spessore del ghiaccio marino artico è triplicato nel periodo agosto 2012 – agosto 2016, controvertendo alle notizie false messe in circolazione da qualche scienziato voglioso di protagonismo, diramandolo con tanto di articolo.

All’inizio di questo articolo si dice: Nel corso del progetto di ricerca della US Department of Energy, sostenuto e guidato da uno scienziato della US Navy nel quale ha previsto che l’Artico potrebbe perdere la copertura di ghiaccio marino già nell’estate del 2016 – 84 anni in anticipo dalle proiezioni del modello convenzionale. 😀

Inoltre, dato che qualche catastrofista, leggendo il citato articolo, lo aveva messo in dubbio, additandoci di non aver allegato il link originale, e quindi mettendo in discussione la veridicità dei grafici allegati dall’ente meteorologico danese DMI. Oggi, visto che torniamo sull’argomento e visto la non fiducia di qualche lettore, inserisco il link della DMI, così che queste persone possano rendersi conto che le immagini sono originali e non create ad hoc.

Oggi, diamo seguito al nostro articolo con un altro articolo simile che conferma come l’Artico sia in ripresa e che non c’è nessun pericolo sul suo possibile completo scioglimento. L’inversione di tendenza è dato anche dal raffreddamento delle acque del Nord Atlantico, quindi, nei prossimi anni, è previsto un suo continuo aumento, sia nello spessore che nell’estensione.

Buona lettura

Enzo
Attività Solare

 

Il volume del ghiaccio marino artico nel periodo 2012-2016 è triplicato – previsioni climatiche di un’estate libera dai ghiacci artici nel 2016… Errata!

 

Il confronto delle carte con l’estensione e lo spessore della regione artica mostra come il ghiaccio marino da agosto 2012 ad agosto 2016 – cioè in soli 4 anni – è triplicato, quello pluriennale con almeno 1,5 metri di spessore del ghiaccio con media 2004-2013 (linea grigia, grafico a destra):

sea ice 2012

ice 2016

Le immagini messe a confronto dello spessore dei ghiacci artici tra il 2012 e il 2016

 

Già all’inizio del mese di agosto il bilancio radiativo era di nuovo negativo alle alte latitudini dall’inverno nella regione artica, e quindi attualmente le temperature (linea rossa) oltre gli 80° Nord è già scesa (linea blu) in modo permanente sotto zero…

 

meanT_2016

La temperatura dell’Artico oltre gli 80° Nord

 

… Se il ghiaccio marino esistente nel 2016, non si scioglierà più, ma da ora in poi potrà solo crescere vigorosamente – le fantasie di un presunto Artico senza ghiaccio durante l’estate del 2016 sono già state smentite.

Per chi volesse approfondire può leggere l’articolo completo qui

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...