VIDEO – IL SOLE SI E’ ADDORMENTATO? L’EUROPA NEL MIRINO NEI PROSSIMI ANNI!

Quello che stiamo attraversando in questi ultimi anni è il declino più veloce dell’attività solare che il sole abbia mai subito da 10.000 anni a questa parte, dice nell’intervista alla BBC NEWS, l’esperto solare Mike Lockwood: “In questo momento ci sono più del 20% di probabilità di entrare in un nuovo periodo simile al Minimo di Maunder entro i prossimi 40 anni.” Questa è chiaramente un’ammissione sconcertante che deve iniziare a preoccupare non solo la comunità scientifica ma anche la popolazione dell’intero emisfero settentrionale!

Di seguito nel video sotto, sono riportati alcuni estratti pubblicati nel gennaio del 2014 dalla BBC NEWS, con alcuni esperti nel campo solare. Nel video viene ricordato anche che, “I periodi di questa insolita tregua solare” (che sono già in corso), coincidono con gli inverni gelidi che caratterizzarono i grandi minimi solari del passato.

Gli scienziati stanno via via affermando come il Sole stia entrando sempre più in una fase di ‘pausa solare’, il che significa che si è addormentato… questo è sconcertante! Da qualche anno a questa parte qualcosa sta accadendo all’attività solare nella sua superficie, risultando in forte declino rispetto agli anni passati, quindi qualunque misurazione si attui, si nota comunque un notevole calo dell’attività solare. I picchi solari risultano anch’essi in diminuzione.

Il Prof. Richard Harrison, a capo del laboratorio dello space physics Rutherford-Appleton, Oxfordshire Regno Unito, afferma come: “La velocità con cui l’attività solare sta diminuendo assomiglia molto al periodo del XVII° secolo, quando le macchie solari scomparvero praticamente dalla superficie solare. Il Minimo di Maunder fu un periodo in cui le macchie solari scomparvero quasi interamente dalla fotosfera solare per alcuni decenni, risultando un lungo periodo davvero drammatico per le popolazioni, con inverni intensamente freddi nell’emisfero settentrionale, dove si venne a creare una sorta di mini era glaciale.” Harrison continua: “I fiumi e i canali spesso congelavano in tutta l’Europa settentrionale … ma non erano solo i grandi fiumi a congelare come il Tamigi, ma anche ampie zone marine, come il Mar Baltico ed altri grandi fiumi europei.

Ma questo non è tutto, Lucy Green, della Moloff Space Science Laboratory, North Downs aggiunge: “Cattivi raccolti e carestie erano diffusi in tutta l’Europa settentrionale, in Canada e negli Stati Uniti. Ora il Sole sembra si stia dirigendo verso una fase simile come avvenne nel XVII° secolo, fino ad arrivare ad un possibile Minimo di Maunder”.

Quadro-di-Bruegel

Un dipinto del periodo freddo in Europa

IL PIU’ VELOCE DECLINO DELL’ATTIVITA’ SOLARE DA 10.000 ANNI.

Il Prof. Mike Lockwood della Space Environment Physics, del centro di Reading, rivela che questo è il calo più veloce dell’attività solare da 10.000 anni a questa parte. “Abbiamo al momento una probabilità di oltre il 20% di entrare di nuovo in un periodo come nel Minimo di Maunder entro i prossimi 40 anni. Inoltre la minor attività solare sembra influenzare il comportamento della corrente a getto”, dice ancora Lockwood. “Questo finisce per bloccare l’aria calda diretta verso il polo nord, impedendo così di raggiungere il nord Europa, causando di conseguenza inverni lunghi e rigidi. In questo momento siamo nel picco del ciclo solare 24… ma questo ciclo solare è stranamente tranquillo! Il numero di macchie solari è soltanto una frazione di quello che gli scienziati si aspettavano qualche anno fa. La storia suggerisce che i periodi di insolita ‘tregua solare’ coincidono con inverni gelidi. Quindi, anche se il riscaldamento globale dovesse continuare a scaldare il pianeta in un prossimo futuro, per il nord Europa, un minimo di Maunder potrebbe comunque portare inverni gelidi e nevosi per i decenni a venire.”

2014-11-17_210158

Il Prof. Mike Lockwood della Space Environment Physics, del centro di Reading

 

http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-25771510

Enzo
Attività solare

 

  • piero

    Sempre più caldo?!?! Dì ma quando hai scritto il commento eri dentro una doccia solare?!

     
  • Zengan

    Il bello è che fa sempre più caldo e questi dicono che farà sempre più freddo … cos’è che non mi torna in questa logica?

     
  • Filippo

    mmhh….. potrebbe essere il momento di investire in sci da fondo, anche come attività di business… 🙂
    sostituiranno la bici hii hiii..

     
  • ma si sta parlando di una possibilita’ solo del 20% che si verifichi un minimo stile maunder . insomma un 80% ci dice che non succederà nulla di tutto ciò !!??

     
  • quello che è certo attualmente, nonostante record di freddo in nord america ed asia, l’europa resta sempre sotto il flusso mite anche quest’anno come l’inverno scorso

     
  • Davide

    Mah io sono ancora dubbioso,4 anni fa in Sardegna a fine novembre inizio a nevicare eppure adesso ce molto meno freddo di allora e anche nel resto del mondo si avevano temperature bassissime,eppure nessuna ipotesi catastrofica.credo solo che qualcuno spari stupidaggini per attirarsi utenti,almeno questa e’ la mia opinione,se devo credere a chiunque allora credo anche alla fine del mondo nel 2016 con l’arrivo di nemesis o un nuovo super virus oppure altre apocalissi varie.

     
  • Marco Sperti

    Ne dubito fortemente! Non stiamo andando verso una PEG , ci stiamo dirigendo verso un’ Era Glaciale vera e propria, sarà probabilmente simile alla glaciazione della Sturtiana anche per via dei cicli di Milankovic , ancora pochi anni.. Il popolo europeo rimpiangerà l’ultima glaciazione, con i ghiacci fino alla Germania, questa volta arriveranno vicino all’equatore.

     
    • Attività Solare

      Portogallo… stando alle mie previsioni.
      Ma ci vorranno millenni affinché ciò possa concretizzarsi….

      Resta il fatto che per la nostra attuale società anche un cambiamento minimo, ma improvviso, può significare un fortissimo rischio estinzione per l’intera specie umna. Ricordiamoci che dipendiamo al 90% dal petrolio (energia, cibo, medicine, trasporti, materie prime, ecc…) e non siamo affatto abituati ad affrontare un violento cambiamento dell’attuale stile di vita!

      Ma affronteremo questo argomento sul blog-forum creato apposta per questo: http://www.homosapienshibernus.com

      Bernardo

       
  • ma si è addormentato solo per l’europa?

     
    • No, non si è addormentato solo per l’Europa, ma evidentemente l’Europa soffre in primis queste situazioni, nel senso, sia meteorologiche che climatiche, cioè quando l’attività solare si abbassa notevolmente e si protrae nel tempo! Da sottolineare il fatto che non solo l’Europa soffre queste situazioni, ma anche Stati Uniti e Asia hanno un inasprimento delle condizioni metereologiche e climatiche!

       
  • marco valeri

    Salve a tutti, ottimo articolo, e video interessante, si parla di un ciclo solare ulteriormente più basso come quello di Maunder. L’emisfero terrestre con più possibilità di un raffreddamento precoce è quello boreale, data la maggiore presenza di terre emerse, considerando anche una diminuzione della corrente del Golfo, l’Europa nord-occidentale, sino ad oggi climaticamente privilegiata, visto le latitudini, subirà un discreto calo termico.
    come dice qualcuno, viviamo proprio tempi interessanti.

     
    • Grazie Marco! Si, hai riassunto bene il significato di questo prezioso documento! Ora secondo me dobbiamo seguire le vicissitudini di ciò che vorrà impartire l’attività solare nei prossimi anni… il resto di ciò che avverrà sia meteorologicamente che climaticamente è soltanto una conseguenza!

       
  • Presto tornerò con un articolo che vi faràapire tante cose… BM

     
  • 《 grazie mille per la risposta! molto interessante!! vado subito ad approfondire questa tua spiegazione…sono ignorante in materia… 》siamo tutti più o meno ignoranti e non finiremo mai di imparare. Ad ogni modo è questo lo spirito giusto che mi piace. Approfondire i concetti letti sul nostro blog… senza dimentare il il confronto diretto con noi…. Della serie: non lasiateci nell’ignoranza…

     
  • Decenni? Questo mondo così come è oggi sarà totalmente diverso….

     
  • .. difficile dirlo oggi Filippo 🙂 .. la precedente peg è durata oltre 500 anni ( dal 1280 al 1830 circa) ma sempre con fasi alterne cioè con periodi più rigidi e freddi della durata di 70/90 anni (minimi solari storici) intervallati da periodi più miti ma relativamente più brevi , poiché da quel poco che ho capito, l attività magnetica solare non è lineare e anche nel suo decrescere, procede a balzi .. il periodo caldo moderno è comunque durato circa la metà (meno di 200 anni) di quello caldo medievale che fu anche molto più caldo rispetto all ultimo moderno appena conclusosi … 🙂

     
  • Cioè glaciazione in arrivo.

     
  • Se è il più rapido declino degli ultimi 10000 anni altro che mauder… Sarà quasi sicuramente peggio a logica!! …..

     
  • Cris Farm, se prendi come riferimento i massimi degli ultimi 5/6 cicli solari, escludendo il ciclo 20, ti accorgerai che questo è un ciclo decurtato del 40% rispetto ai massimi scorsi! Il ciclo 23 a sua volta fu più debole del ciclo 22. Questo fa presumere ai massimi esperti che stiamo entrando in un prolungato minimo solare! Deve essere anche chiaro, come ho già avuto modo di dire in parecchie occasioni che non è detto che ciò avvenga…. il prossimo ciclo 25 potrebbe esplodere in tutta la sua potenza facendosene beffa degli studi fin qui condotti dai massimi esperti sulle teorie solari! 😉 Enzo

     
  • .. lo si evince anche semplicemente dal livello dei mari .. Attività solare ( Solar Activity ) ciao Enzo 🙂 potreste fare un articolo proprio su questo 😉 .. i porti in epoca romana erano molto più arretrati rispetto ad oggi, così in epoca medievale e rinascimentale .. quello di roma antica era dove c è oggi l aeroporto di Fiumicino .. i porti si interravano continuamente, a significare che il livello sta decrescendo da millenni ormai .. Annibale attraversò le Alpi con gli elefanti, .. i Vichinghi coltivavano il grano in Groenlandia che era quasi completamente libera dai ghiacci, agli inizi del periodo caldo medievale (800-1200 dC) .. l era glaciale è iniziata da secoli .. il periodo caldo moderno non è stato che una relativamente breve pausa d arresto .. i periodi caldi interglaciali durano circa 11/12.000 anni e noi non stiamo di certo vivendone gli inizi, se l apice caldo dell Olocene si è verificato in epoca micenea (circa 3.250 anni fa) .. dunque la prox fase glaciale sarà anche ben più profonda delle precedenti edizioni storiche … grazie complimenti x l articolo 🙂

     
    • Raimondo

      I periodi interglaciali non sono costanti ma variano nel corso della storia climatica della terra; questo potrebbe essere giunto alla fine come durare altri diecimila anni.

       
  • Cris Farm. Ripeto che non è il singolo episodio, di un mese o di un anno che va valutato, ma l’attività nella sua complessità durante un periodo di tempo… e questo ci dice inequivocabilmente che l’attività solare è in forte declino ormai da qualche anno! Enzo

     
  • il ciclo solare è di 11 anni è da poco avvenuta l inersione , arriverà al minimo fra circa 5 anni per poi risalire al massimo dpo altri 5-6 sbaglio???? ci sono tempeste solari una dietro laltra .. come fate a dire che dorme?

     
  • addormentato? cè una regione attiva grande quanto giovwe

     
  • difficile che alla scienza stia sfuggendo una cosa così eclatante, o che si negano il problema , oppure probabilmente stiamo vivendo il più grande camuffo della storia del clima, o, meglio ancora c’è qualcosa che va al di là dei cicli fino ad ora conosciuti ….

     
  • Ottimo articolo!

     
  • Sono d’accordo con te Mauro, la scienza conosce molto poco dell’attività Solare, ma non solo… queste sono soltanto ipotesi avvallate dai migliori scienziati del settore, ma chiaramente dobbiamo essere consapevoli che non tutto quello che viene descritto potrebbe corrisponde a realtà assoluta! 😉 Enzo

     
  • Eh si! Probabilmente stiamo andando verso un prolungato minimo solare…. quanto lungo? Da studi di alcuni astrofisici solari, almeno 30/40 anni, ma questo ce lo dirà soltanto il tempo, noi nel frattempo osserviamo gli eventi e ve li riportiamo così come sono! 😉 Enzo

     
  • sono del parere che qualcosa sfugge alla scienza, non comprende la dinamica, poichè conosce solo statistiche e queste non possono dare una certezza, avverte solamente quando qualcosa cambia…
    Ma le cose certe, sono poche, troppo poche se si considera un elemento di paragone come il CO2, è solo un elemento chimico..
    Troppo povera è la scienza..

     
  • Solo questione di tempo poi piomberemo tutti nel gelo?

     
  • grazie mille per la risposta! molto interessante!! vado subito ad approfondire questa tua spiegazione…sono ignorante in materia,so solo che mi sono accorto osservando il sole da 10 anni che sta succendendo qualcosa di molto strano alla nostra stella 😉

     
  • Paolo

    Per favore il
    Nooa non nominatelo suvvia falsificano tutto!!!

     
  • Semplice Giancarlo, come stabiliscono con certosina precisione in termini di CO2 presente nei millenni indietro oppure stabilendo con altrettanta precisione le ere glaciali o le ere calde! Potere del Carbonio 14 e Berillio 10! 😉 Enzo

     
  • secondo me il nord america si sta raffreddando parecchio , siamo al 17 novembre e la meta’ degli USA e innevato , certo che se guardiamo l estate scorsa e la primavera del 2013 anche in europa si puo’ parlare di raffreddamento, con qualche dubbio sull influenza delle scie chimiche

     
  • domanda…l’uomo osserva le macchie solari da soli 400 anni circa, come si fa a sapere che questo è il più repentino calo dell’attività solare degli ultimi 10000 anni?

     
    • Raimondo

      Ottima domanda!

       
  • Francesco

    Una domanda; le Estati all’interno di queste ere glaciali, come trascorrevano? Nel Mediterraneo erano compromesse oppure trascorrevano degne di essere chiamate tali? Complimenti per i vostri articoli.

     
    • Le estati non sempre erano fresche e piovose, ma anzi, nel Mediterraneo risultavano in alcuni anni anche molto calde e secche! 😉

       
  • Mauro, quello che dobbiamo capire e che non dobbiamo guardare al singolo evento o ad un breve periodo di attività solare, ma sforzarci di guardare oltre… quindi la nostra attenzione deve essere rivolta ai prossimi anni/decenni di attività solare! 😉 Enzo

     
  • http://www.swpc.noaa.gov/sxi/images/latest_sxi.png

    In queste ore, le foto potrebbero contraddire la quiete solare, brilla ma non come siamo abituati osservarlo ?…

     
  • ibernazione a costo zero