15 febbraio 2014 - 18:03 pm Pubblicato da

I SUPER VULCANI

1958017_628976300501952_1078901294_n

Ne esistono diversi sparsi su tutto il nostro pianeta,tra i quali il famoso Yellostone oppure senza andare troppo lontano i Campi Flegrei.
Se uno solo di questi supervulcani eruttasse potrebbe essere la fine per il genere umano.
Fortunatamente questi supervulcani si risvegliano con cadenze di centinaia di migliaia se non milioni di anni.
Uno di questi supervulcani pero’ erutto’ appena 75000 mila anni fa.Si tratta del vulcano Toba,situato a nord dell’isola di Sumatra.
Fu un’eruzione spaventosa: dal cratere uscirono ben 2800 KM cubi di materiale piroplastico.Il pennacchio raggiunse i 60 km di altezza e le ceneri si sparsero su tutti gli angoli del nostro pianeta provocando un’oscuramento di dimensione planetaria.A causa di questa eruzione morirono tante specie vegetali e di conseguenza anche animali,ma sopratutto morirono quasi tutte le persone viventi in quel tempo:questo perche’ oltre alla fame e siccita’ le temperatura planetaria scese di bel 20 gradi centigradi in un colpo solo.
Si salvarono solo alcune migliaia (si parla di 4/5mila individui) che vivevano nel corno d’africa.
Pertanto secondo questa tesi,peraltro sostenuta da molti studiosi,i 7 miliardi di individui viventi sulla terra sono tutti discendendi di un piccolo numero di tribu’ africane.Siamo tutti discendenti dei popoli africani(i razzisti se ne dovrebbero fare una ragione).
Tornando al presente (e al futuro) molti continuano a temere agenti esterni quali meteoriti o eruzioni solari,ma sappiate che i pericoli maggiori,poiche’ piu’ frequenti li abbiamo in casa nostra e i supervulcani sono in primissima fila.
A quando la prossima supereruzione?
A nessuno e’ dato saperlo,ma sappiamo che se crollera’ il campo magnetico solare (ne siamo quasi certi) il rischio aumentera’ esponenzialmente.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(Ancora nessun voto)
Loading...