UN NUOVO GRUPPO DI SCIENZATI AFFERMA CHE IL BATTITO CARDIACO DEL SOLE CI TRASCINERA’ VERSO UNA NUOVA ERA GLACIALE

Si ringrazia il nostro lettore Mauri Ses per la segnalazione e la traduzione dell’articolo qui pubblicato.

Fonte: www.iceagenow.info – Traduzione a cura di Mauri Ses.
10 Luglio 2015

Un nuovo modello riguardante il “battito cardiaco” (ciclo solare, n.d.t.) di 11 anni del Sole suggerisce che l’attività solare diminuirà del 60% nel corso del 2030, facendola crollare ai livelli che si registrarono l’ultima volta durante il minimo di Maunder (1645 – 1715, n.d.t.).

A partire all’incirca dal 1645, il minimo di Maunder corrispose con la parte più drammatica ed estrema dell’ultima “Piccola Era Glaciale”.

I risultati del nuovo studio dovevano essere presentati ieri dalla Professoressa Valentina Zharkova al Meeting Nazionale di Astronomia in corso a Llandudno (Cittadina del Galles, n.d.t.).

Molti fisici solari ritengono che il ciclo solare sia guidato da una dinamo generata da un fluido convettivo che scorre in profondità all’interno del Sole. Tuttavia, quando Zharkova ed i suoi colleghi hanno aggiunto una secondo dinamo in prossimità della superficie del Sole, hanno scoperto che questo tende a rendere completo il quadro con una precisione senza precedenti.

“Le nostre previsioni hanno rivelato una precisione del 97%”, ha affermato Zharkova.

Il modello prevede che le onde provenienti dalle due dinamo diventeranno sempre più sfasate durante il ciclo 25, che avrà il suo picco nel 2022. Durante il ciclo 26, fra il 2030 e il 2040, le due onde andranno esattamente fuori sincronia, portando ad una riduzione significativa della attività solare.

“Nel corso del ciclo 26, le due onde appaiono esattamente speculari tra loro – ossia, raggiungono il loro picco contemporaneamente ma in emisferi opposti del Sole. La loro interazione sarà dirompente, o si annulleranno a vicenda quasi del tutto. Prevediamo che questo porterà alle caratteristiche avutesi nel corso del ‘minimo di Maunder’ “, ha detto Zharkova. “In effetti, quando le onde sono approssimativamente in fase, possono mostrare una forte interazione, o risonanza, e da ciò ne risulta una forte attività solare. Quando sono fuori fase, abbiamo invece minimi solari. Quando si verifica la completa separazione di fase, si creano le condizioni che si sono avute l’ultima volta durante il minimo di Maunder, 370 anni fa.”

In altre parole, dobbiamo attenderci un costante deterioramento delle condizioni climatiche globali tra oggi e il 2022, quando verrà raggiunto il picco del ciclo 25.

Questo evento è a soli sette anni di distanza!

Da lì in poi la situazione peggiorerà e noi ci ritroveremo a pregare per il riscaldamento globale.

Qui di seguito il link all’articolo completo: http://phys.org/news/2015-07-i…

Grazie a Bill Sellers per questo link

 

  • Pingback: Doppia dinamo solare : Attività Solare ( Solar Activity )()

  • Valerio MRG

    Sì, magari a partire dal primo settembre prossimo… peccato che nel frattempo saremo tutti fritti come patatine.

     
    • Mauri Ses

      Capisco l’ironia nei confronti di tutto questo, dopotutto luglio ci sta facendo penare non poco (maledetto esso sia) e orizzonti glaciali sono difficili da immaginare qui in Italy al momento! Btw, french fries / patatine, buone, è da tempo che non me le cucino ma quando fa così caldo, niente fritti, fanno male…uff!