Tra Medio Oriente e Africa un’ondata di freddo degna dell’era glaciale, e poteva colpire l’Italia…

venerdì 13 dicembre 2013, 19:23 di

L’ondata di freddo e neve che sta colpendo Medio Oriente e nord Africa è degna dell’era glaciale, tanto che a Il Cairo, la capitale egiziana, è tornata quella neve che mancava addirittura da 4 secoli. E se l’immagine con la sfinge trapiantata in Antartide è un fotomontaggio pubblicato su twitter dagli appassionati egiziani che si stanno divertendo ad assaporare il gusto della candida neve, sono invece del tutto vere tutte le altre fotografie che da due giorni pubblichiamo su MeteoWeb con accumuli straordinari in località insolite a partire da Gerusalemme, dove 50cm di neve sarebbero eccezionali anche in pieno inverno e a maggior ragione lo sono nella prima metà di dicembre.

La neve ha raggiunto il deserto dopo che ha imbiancato Istanbul e moltissime località di Grecia e Turchia tra martedì e mercoledì: l’ondata di gelo proveniente dal circolo polare Artico s’è poi prolungata verso sud/est estendendosi al Mediterraneo orientale e raggiungendo l’Egitto e il Medio Oriente. Una situazione eccezionale, che fa gridare al miracolo i residenti di queste località (molti non ricordano, a memoria d’uomo, eventi del genere) e che fa “mangiare le mani” agli appassionati freddofili e nevofili italiani. Già, perchè quest’irruzione artica avrebbe potuto colpire l’Italia (e così sembrava che fosse nelle proiezioni per questi giorni un paio di settimane fa, ne avevamo parlato a lungo) se l’anticiclone delle Azzorre che ha deciso di occupare il territorio centrale del Mediterraneo e del Vecchio Continente, fosse solo rimasto un po’ più a nord/ovest rispetto a quanto poi non s’è spinto fin sui Balcani.
egitto01

Le correnti gelide, infatti, hanno raggiunto Turchia, Africa e Medio Oriente (dove le temperature sono piombate fino a 15°C sotto le medie del periodo), scorrendo lungo il bordo orientale dell’anticiclone che sta determinando la lunga fase di clima secco e monotono su gran parte d’Europa dopo il forte maltempo d’inizio mese (il ‘Super-Ciclone’ al Sud Italia e l’uragano Xaver nel nord Europa). Ma c’è poco da fare: é Madre Natura che decide le sorti climatiche e, con esse, determina l’umore degli appassionati di meteorologia, amanti sognatori del grande freddo che oggi è a sud/est…

Fonte: http://www.meteoweb.eu/2013/12/tra-medio-oriente-e-africa-unondata-di-freddo-degna-dellera-glaciale-e-poteva-colpire-litalia/246503/