TEMPO PREVISTO SULL’ITALIA PER DOMANI SABATO 26/09/2015

Nord:
Cielo in prevalenza poco nuvoloso, sebbene con aperture più ampie sulle regioni di nord-ovest e annuvolamenti a tratti più diffusi su quelle di nord-est. Già nelle ore centrali della giornata, nuvolosità che si farà più compatta sui monti di Piemonte, Lombardia e Liguria e sulle coste di Veneto ed Emilia Romagna, causando delle isolate piogge o temporali.

Centro e Sardegna:
Nuvolosità in genere diffusa, sia sull’Isola che sul centro peninsulare, sebbene a tratti interrotta da parziali schiarite, specie tra Toscana, Umbria ed alto Lazio. Piogge e isolati temporali sulla Sardegna – con particolare riferimento ai settori orientali e meridionali – sulle Marche meridionali, sull’Abruzzo e sul basso
Lazio.

Sud e Sicilia:
Cielo in prevalenza occupato da nubi irregolari, che però tenderanno a farsi via via più diffuse, specie tra la Sicilia e la Calabria. Piogge e temporali sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale, inizialmente più probabili sulle coste tirreniche, poi estese anche all’area ionica ed al settore meridionale dell’Isola.
Isolati piovaschi saranno inoltre probabili anche sulla Puglia, sul Molise e sui monti compresi tra Campania e Basilicata.

2015-09-25_173719
Il tempo previsto per le ore centrali della giornata di domani 26 Settembre 2015

Temperature:
Minime senza variazioni significative, fatta eccezione per una tendenza all’aumento su Sardegna, Lazio e Campania;
Massime ancora in diminuzione al sud, specie zone interne, e in lieve aumento al centro, specie tra Toscana e Umbria.

2015-09-25_173745

Le temperature previste nelle ore centrali della giornata di domani 26 Settembre 2015

Venti:
Al nord, inizialmente deboli variabili, poi in prevalenza orientali;
Moderati settentrionali al centro-sud, con rinforzi lungo le coste adriatiche e la dorsale appenninica.

Mari:
Mossi tutti i mari esposti a settentrione, adriatico, ionio, tirreno occidentale e canali tra le isole maggiori;
Poco mossi il Mar Ligure e il Tirreno orientale.

C.N.M.C.A.

A cura del *Servizio Meteorologico Militare Italiano*

Enzo
Attività Solare