TEMPESTA SOLARE IN ARRIVO E RIPERCUSSIONI GEOMAGNETICHE

Negli ultimi giorni si sono verificati una serie di Flare Solari prodotti in sequenza dalla AR1944 che è fronte terra e pertanto geo-effettiva.
Flare di potenza elevata… sia classe M che classe X. Ma la loro reale possibilità di arrecare danni SERI alle attività umane sul nostro pianeta SONO COMUNQUE MINIME.

Noi di Attività solare ci dissociamo apertamente da chi, giornalista o blogger che sia, sta pubblicando articoli e news di stampo catastrofistico.

Un flare solare, per essere devastante e preoccupante, deve superare come minimo la classe X20 e produrre una CME che sia PROLUNGATA, VIOLENTA, VELOCE e DENSA. Non ci risultano tutti questi parametri per la CME attuale.

Certo, come vediamo dal pannello dei protoni (appena inserito anche sulla destra), il livello degli stessi è salito molto…

…e come vediamo dalla rappresentazione dell’assorbimento sulla Terra di tale fenomeno…

Global1

i poli risultano belli infuocati.

Il cosa accade è presto detto…

Quando si hanno dei flare solari, si ha principalmente un bombardamento di raggi X. I raggi X producono effetti “localmente”… ovvero nella zona illuminata dal Sole (che in questo caso vediamo colorata di azzurro sull’Oceano Indiano).
Se si ha una CME, invece, le particelle energeticamente cariche in arrivo dal sole reagiscono con quelle del campo mangetico terrestre e vengono deviate, dalle stesse, sui poli terrestri che, su tale diagramma, si colorano fino a diventare ROSSI.
Sulla destra della mappa c’è un grafico… se le bande di attenuazione diventano TUTTE ROSSE, allora c’è un serio pericolo di effetti anche geologici… come purtroppo accadde qualche giorno prima del sisma del Giappone.
Nella giornata di ieri non so se ciò sia avvenuto… ma basta guardare il grafico dei raggi X per averne un’idea:

Xray_2

Una CME c’è stata in occasione del flare X1.2, tra l’inizio e la fine del flare sono trascorse circa 3 ore, pertanto non è niente di eccezionalmente potente!

Gli effetti che verranno prodotti sono quindi relegati nell’alta atmosfera… con interferenze alle comunicazioni e splendide aurore boreali.
Chi parla (e da ascolto) alle fantasiosi affermazioni circa un black-out alle reti elettriche con danni alle linee di trasmissione dell’energia e quant’altro, penso che abbia qualche “scheletro” nell’armadio (ovvero non sa di cosa si parla)!

Certo… non è da escludere che ciò possa accadere… ma non in questo caso.
Se poi ci si ritrova tutti al buio… sfido chiunque a dimostrare che la colpa non sia stata del Sole (mi ricorda tanto un attentato di qualche anno fa).

Ad ogni modo… occhio alle zone sismicamente attive del pianeta e ai vulcani pronti ad eruttare!

Buona giornata
Bernardo

 

  • ma il pericolo terremoto e’ passato o no

     
  • Enzo…Siamo fortunati a non essere sulla direttiva del flair, perchè il numero di elettroni e protoni nativi ad alta energia è elevato. Inoltre è vero che siamo al minimo per quanto riguarda la formazione di macchie solari, ma ciò non significa che non si possano formare importanti flair…

     
    • Questo era fronte terra eppure non è successo nulla. Importanti flare partono almeno dall’X20 in su, ma non è il caso di questo ciclo per cui direi di non preoccuparsi.:) Enzo

       
  • Ecco passata la tanto attesa tempesta solare senza che nessuno se ne sia accorto. Ragazzi facciamo sempre attenzione alle notizie che si pubblicano in giro per il web…. a volte possono fare preoccupare gli utenti meno esperti. 🙂 Enzo

     
  • Poi con l’indice K che oggi non ha superato il livello 3 che tempesta volete vedere? 😀 Enzo

     
  • Questi parametri solari sono totalmente normali ma sotto la norma per un massimo del ciclo solare se paragonati agli ultimi almeno 50 anni….!! Non vedrete nessuna tempesta distruttiva ne altre cazzate che stanno riempiendo le testate giornalistiche create ad hoc soltanto per fare odiens…. 😉 Enzo

     
  • Rimango sempre in attesa che mi salti la corrente…. 😀 Enzo

     
  • AVEVANO DETTO CHE ERA STAMANI ALLE 9…

     
  • e meno male che era “dormiente” ed erano previsti glaciazioni in vista….

     
  • Al momento il campo geomagnetico è in quiete come non mai, non ci sarà più la tempesta solare?

     
    • Attività Solare

      L’impatto con la CME c’è stato alle 07:00 UTC, quindi intorno alle 09.00 ora italiana…
      Questo stando alle simulazioni.
      Come “previsto”, però, tale tempesta solare non ha prodotto evidenti scombussolamenti. Un solo dato: il Kp Index non ha superato quota 3!!!!!!!

      Enzo e/o Giorgio spiegheranno presto cosa significa questo!

      Bernardo

       
  • Si infatti, quando sarà l’impatto? <3

     
  • Quando ci sarà?

     
    • Attività Solare

      sta impattando in queste ore!

       
  • Ora di impatto? :-)♡

     
  • grazie Bernardo!!! si più pericolose attività sismica e vulcanica.

     
  • Eccellente spiegazione!

     
  • Grazie per la chiara esposizione!

     
  • Concordo in pieno

     
  • meglio, almeno il cellulare x un giorno non rompe….