Temperature Globali: Un Esame Obbiettivo !!!!

Dopo i presunti record storici di caldo per lo scorso mese di Giugno, è necessario fare ulteriore chiarezza con un esame obbiettivo di tali temperature.

NASA – GISS, ma anche il NCEP CFRS, non la pensano affatto così, ed è anche normale, visto che entrambi i modelli considerano anche le temperature delle aree polari, in particolare le temperature dell’Antartide che sono state a Giugno molto al di sotto della norma.

Ma è anche vero che l’Emisfero Settentrionale si è sensibilmente raffreddato.

Nel grafico seguente, notiamo che il Nord Emisfero è passato da una anomalia termica di +1,6°C a fine Febbraio, ad un’altra di +0,8°C attuale, con un calo termico quindi di -0,8°C in 4 mesi e mezzo.

Ugualmente l’Emisfero Meridionale ha visto passare la propria anomalia, rispetto alla norma 1981-2010, da un picco di +0,78°C a fine Aprile ai previsti -0,1°C a fine mese.

Complessivamente, la temperature globale che era superiore a +1,0°C di anomalia a fine Febbraio, ora oscilla attorno ad un’anomalia positiva di +0,4°C, mostrando quindi un crollo di -0,6°C in pochi mesi che non veniva registrato da decenni in uno spazio di tempo così breve!

I dati sono questi, e sono compatibili con un andamento del Nino che è passato da essere “very Strong” durante l’ultima stagione invernale, ad essere attualmente pari ad un valore di -1,0°C in zona Nino 3.4, equivalente ad una fase di Nina piuttosto intensa.

E’ stato dunque il passaggio da Nino a Nina a determinare prima il forte riscaldamento delle temperature globali, adesso la loro forte diminuzione, a dimostrazione di come questo fenomeno nelle acque superficiali del Pacifico Centrale abbia una grande importanza nel “guidare” queste temperature.

23-lug-16-GFS_anomaly_timeseries_global

Fonte Web: Temperature Globali: Un Esame Obbiettivo !!!!

Roberto
Attività Solare