Tag Archive : sunspot

Raggi cosmici in forte crescita e sole sempre più out maggio 13, 2017 19:00 pm

Di Enzo Ragusa In molti pensano che l’arrivo di un minimo solare sia noioso. Niente di più sbagliato. Durante il minimo delle macchie, l’intera eliosfera modifica la sua fisionomia con diverse conseguenze per lo spazio attorno al nostro pianeta. Uno dei cambiamenti più importanti riguarda i raggi cosmici – radiazioni ad alta energia che raggiungono la Terra provenienti dallo spazio più profondo. Mentre il numero delle sunspot diminuisce, i raggi cosmici si intensificano. È questo che accade? La risposta è si.” Spaceweather.com e gli studenti del programma Earth to Sky, dove noi di Attività Solare ve ne abbiamo già parlato in diverse occasioni, da alcuni anni stanno monitorando i livelli di radiazione nella stratosfera con frequenti voli di palloni sonda ad alta quota sopra la California. Ecco gli ultimi risultati, attuali al 6 maggio 2017: I dati mostrano che i livelli dei raggi cosmici si stanno intensificando con un forte aumento del 13% rispetto al marzo 2015.   I raggi cosmici sono fotoni ad alta energia e le particelle subatomiche hanno avuto una forte accelerazione verso la direzione del nostro pianeta provenienti da supernova molto distanti e da altri eventi violenti nella Via Lattea. Solitamente, i raggi cosmici sono tenuti... Mostra articolo

» Pubblicato da
Appena in Tempo per Parigi – Ghiaccio a Volontà! novembre 10, 2015 7:00 am

Scritto dal Dott. Klaus L.E. Kaiser – Ontario (Canada) Fonte: Just in Time for Paris—Ice Galore Ne avrete sentito parlare, il COP-21, l’ultima in ordine di tempo delle Conferenze delle Nazioni Unite su tutte le questioni climatiche, è sul punto di arrivare a Parigi (Francia) nel mese di Dicembre. Ma potreste non sapere che, giusto in tempo per l’evento “catastrofico”, la natura pare non voler giocare seguendo il copione degli organizzatori. Piuttosto che aversi delle calotte polari in fase di restringimento e trasformatesi a questo punto a dei semplici resti, questo seguendo le previsioni di tutti gli appassionati modellisti climatici, gli scudi di ghiaccio polari sono andati crescendo a passi da gigante. Ad esempio, secondo un recente rapporto degli scienziati della NASA, HJ Zwally e altri, lo scudo di ghiaccio Antartico è in crescita già da 15 anni, anche ad un ritmo allarmante. Poi veniamo a sapere che in prossimità del polo opposto della Terra, in Groenlandia, il tasso di accumulo del ghiaccio sta stabilendo anch’esso nuovi record; si veda la figura qui sotto (fonte: Istituto Meteorologico Danese, 7 Novembre 2015) e, ultimo ma non meno importante, la crescita stagionale della estensione del ghiaccio marino nell’Artico non è da meno.... Mostra articolo

» Pubblicato da
DINAMICHE SOLARI: ATTIVITÀ SOLARE vs OCEANI maggio 20, 2015 5:00 am

Il sistema climatico terrestre è, forse, il più complesso sistema “complesso” che l’essere umano conosca. Studiarlo è una nostra priorità se vogliamo affrontare il futuro senza farci cogliere impreparati. Ma comprenderne i segreti è, tuttavia, estremamente complicato. Nel corso degli ultimi secoli, studiosi di tutto il mondo e di ogni estrazione sociale e culturale, hanno cercato di carpirne i segreti e individuarne le relazioni. Di fondamentale importanza, per questi scienziati, è sempre stato capire cos’è che determina i periodi caldi e freddi del nostro pianeta, come si alternano, quanto e perché durano anni, decenni o secoli… e se esiste un modo per prevederli con sufficiente precisione. E in qualche modo, è ciò che nel nostro piccolo tentiamo di fare ogni giorno. In questo articolo affrontiamo un aspetto estremamente “circoscritto” di tale enorme argomento… l’interazione tra l’Attività Solare e gli Oceani. Nello specifico cercheremo di individuare quelle relazioni tra aumento dell’Attività Solare (tramite l’indice SSN, Smoothed Sunspot Number) e conseguenti variazioni a livello oceanico. Per individuare le variazioni a livello oceanico abbiamo deciso di utilizzare 3 indici (i cui dati sono tutti prelevati dai siti noaa.gov e washington.edu) ben precisi… la PDO (Pacific Decadal Oscillation), l’AMO (Atlantic Multi-decadal Oscillation) e il... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 19 MARZO marzo 21, 2015 2:06 am

Attività solare che è stata a livelli bassi, 2 deboli C flares si sono registrati. La regione 2297 ci saluta, la ricorderemo sicuramente perchè in parte è stata l’artefice della CME, che poi ha dato origine alla tempesta geomagnetica più forte del ciclo 24. E’ stata una regione anche molto attiva, che ha prodotto 23 M flares e un X flare, il bello è che nessuno di questi eventi ha portato poi alla tempesta geomagnetica. Protagonista di ciò un lungo flare di classe C 9.1. La segue la 2302, che è comparsa troppo tardi. L’unica superstite rimane la 2303 nel nord emisfero, che sarà accompagnata da una nuova regione in numerazione domani. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:    40% Possibilità di flares classe X:      5% Elenco dei flares del 19 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 18 MARZO marzo 20, 2015 1:05 am

Attività solare che è stata a livelli molto forti, 18 C flares si sono registrati (12 deboli, 4 medi e 2 forti). Ed ecco che la regione 2297 comincia a perdere forza, abbassando il suo livello magnetico a (Beta-Gamma), riducendo anche l’estensione di circa un 1/3. Si mantiene comunque attiva, con 6 dei 18 flares totali. La nuova regione 2302 è la protagonista di giornata, con gli altri 12 flares, e ha una configurazione magnetica (Beta-Gamma). Avrà vita breve, perchè è comparsa nel bordo occidentale, e girerà nel non visibile assieme alla 2297 entro Sabato. La tempesta geomagnetica è andava avanti tutto il giorno, dove si è raggiunto un picco di 6 ore a K 6, e ben 15 con K a 5, questa volta le aurore si sono formate ad alte latitudini, come è normale che sia. K index  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  AR 2297, foto di Mirko Pizzaballa Visibile, foto di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:    40% Possibilità di flares classe X:     10% Elenco dei flares del 18 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 17 MARZO marzo 19, 2015 1:36 am

Attività solare che è stata a livelli bassi, 3 flares si sono registrati, di cui 1 M e 2 C deboli. Non cambiano le caratteristiche sia magnetiche che di estensione della regione 2297,che entro il week-end sarà girata nel non visibile. Due nuove regioni riportano attivo l’emisfero nord, verranno numerate domani. Ma la regione 2297 va ringraziata per la sua presenza, perchè ci ha regalato 24 ore di pura follia, a causa di una CME prodotta il 15 Marzo, di lunga durata 125 minuti, e che ha permesso la fuoriuscita di tanto materiale, che poi si è diretto verso la magnetosfera terrestre. Nello stesso tempo la connessione con un enorme buco coronale, presente nel sud emisfero, ha amplificato il fenomeno precedente, e il risultato è stato un duro attacco del vento solare verso la Terra. L’indice geomagnetico ha quindi avuto un picco altissimo, portandosi ad un valore record per il ciclo 24, con ben 9 ore alternate con un valore di K a 8, le restanti si sono suddivise in 3 ore con K a 7, 6 ore con K a 6, ed 1 ora con K a 5. Un valore così alto viene classificato come tempesta severa (G4), che... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 16 MARZO marzo 18, 2015 1:49 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 7 flares si sono registrati, di cui 1 M e 6 C (4 deboli, 1 medio e 1 forte). La regione 2297 continua a rimanere fortemente instabile, e più o meno con la stessa estensione. Autrice di tutti i flares di giornata, dove il più forte è stato un M1.6 durato 38 minuti. Il flusso di protoni si è mantenuto vicino alla soglia di tempesta di radiazione debole (S1), per poi cominciare a calare entro fine giornata. Ancora una volta rimane una sola regione a tenere attivo il sole, mentre l’emisfero nord prosegue la sua fase spotless alternata, questo è il 2° giorno consecutivo. M1.6   Proton flux  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    70% Possibilità di flares classe X:     20% Elenco dei flares del 16 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 15 MARZO marzo 17, 2015 1:46 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 9 flares si sono registrati, di cui 2 M e 7 C (5 deboli, 1 medio e 1 forte). La regione 2297 rimane stabile sia a livello magnetico che come estensione. Autrice di un C flare (C 9.1)  davvero di lunga durata (125 minuti), e che ha generato una CME, che dovrebbe colpire la nostra magnetosfera entro metà settimana. Tutte le altre regioni rimangono stabili. Il lungo flare ha aumentato anche il flusso di protoni, che si è portato appena sotto la soglia di tempesta debole (S1). C 9.1 Proton flux Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa  AR 2297, foto di Mirko Pizzaballa AR 2297, video di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:    70% Possibilità di flares classe X:     20% Elenco dei flares del 15 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 14 MARZO marzo 15, 2015 23:46 pm

Attività solare che è stata a livelli forti, 13 flares si sono registrati, di cui 1 M e 12 C (11 deboli, e 1 medio). La regione 2297 rimane dello stesso livello magnetico (Beta-Gamma -Delta), ma riduce di circa 1/3 la sua estensione. E’ la protagonista di tutti i flares di giornata, il più forte un M1.3 durato 31 minuti. Tutte le altre regioni rimangono stabili. Ritorna ancora spotless l’emisfero nord. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile 1, foto di Mirko Pizzaballa  Visibile 2, foto di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:    70% Possibilità di flares classe X:     20% Elenco dei flares del 14 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C2.3 2297 01:44:00 01:53:00 02:06:00 Flare of class C1.3 2297 04:04:00 04:10:00 04:17:00 Flare of class M1.3 2297 04:23:00 04:40:00... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 13 MARZO marzo 15, 2015 1:30 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 8 flares si sono registrati, di cui 2 M e 6 C (4 deboli, e 2 medi). La regione 2297 ormai fronte Terra, continua ad avere una intensa fase eruttiva, ma non forte come nei giorni passati. Mantiene un livello magnetico (Beta-Gamma-Delta), mentre la superficie è due volte e mezzo la Terra. Nel frattempo l’emisfero sud sforna un’altra regione, la 2301, portando il totale a 4 per emisfero. Una macchiolina nel nord emisfero, interrompe la fase spotless nell’emisfero nord, ha preso il numero 2300. M 1.8  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa  AR 2297, foto di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:    70% Possibilità di flares classe X:     20% Elenco dei flares del 13 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 12 MARZO marzo 14, 2015 1:34 am

Attività solare che è stata a livelli forti, 15 flares si sono registrati, di cui 5 M e 10 C (4 deboli, 4 medi e 2 forti). Prosegue l’intensa fase eruttiva della regione 2297, con altri M flares ma tutti impulsivi. Ormai è fronte terra, e le caratteristiche magnetiche rimangono invariate (Beta-Gamma-Delta). Si sta dimostrando una delle regioni più attive del ciclo 24 in termini di flares., e questo sta avvenendo dopo che il massimo dell’emisfero sud (picco mensile) è finito da oltre un anno, sintomo che il sole di energia ne ha quante ne vuole, e in qualsiasi momento. Sono apparse due nuove regioni nell’emisfero sud, ed hanno preso i numeri 2298 e 2299, con la seconda, che si presenta subito con un C 7.1. Emisfero nord ancora spotless, al 5° giorno consecutivo. AR 2297  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa  AR 2297, foto di Mirko Pizzaballa  Visibile, foto di Luigi Manganotti Possibilità di flares classe M:    70% Possibilità di flares classe X:     20% Elenco dei flares del 12 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 11 MARZO marzo 13, 2015 1:02 am

Attività solare che è stata a livelli molto forti, 18 flares si sono registrati, di cui 1 X, 3 M e 14 C (9 deboli, 4 medi e 1 forte). Era nell’aria l’X flare, troppo attiva stava diventando la regione 2297, ed infatti nel pomeriggio ha generato un X 2.2, evento di tipo impulsivo durato 18 minuti. Si tratta del flare più forte degli ultimi 4 mesi e mezzo, quando la regione monster (2192) produsse un X 3.1. Ma anche questo è di un certo livello, dato che entra nella top 10 dei flares più forti del ciclo 24, posizionandosi al 9° posto. E’ anche il primo X flare del 2015. La regione mantiene una struttura magnetica (Beta-Gamma-Delta), e ha le dimensioni di almeno 2 volte la Terra. Entro domani sarà fronte Terra, e vista la forte instabilità magnetica, una buona parte degli eventi andrà ad influenzare il vento solare. X2.2 Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa AR 2297, foto di Mirko Pizzaballa Sviluppo AR 2297, video di Mirko Pizzaballa Sole-Ca-K, foto di Luigi Manganotti Sole H-alfa, foto di Luigi Manganotti Possibilità di flares classe M:    60% Possibilità di flares classe X:  ... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 10 MARZO marzo 12, 2015 0:10 am

Attività solare che è stata a livelli forti, 15 flares si sono registrati, di cui 2 M e 13 C (11 deboli e 2 medi). Giornata fotocopia a quella di ieri, con una protagonista assoluta, la regione 2297. Resta con la stessa configurazione magnetica (Beta-Gamma-Delta), aumentando leggermente le dimensioni. Ancora un volta sono 2 gli M flares di giornata, entrambi impulsivi, il primo un M5.1  durato 9 minuti, e un M2.9 durato 20 minuti. Non si sono prodotte CME. Nei prossimi giorni si posizionerà sempre più fronte Terra, gli skywatchers potrebbero avere belle sorprese. M5.1  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    60% Possibilità di flares classe X:     15% Elenco dei flares del 10 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class M5.1 2297 03:19:00 03:24:00 03:28:00 Flare of class... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 9 MARZO marzo 10, 2015 23:57 pm

Attività solare che è stata a livelli forti, 15 flares si sono registrati, di cui 2 M e 13 C (11 deboli, 1 medio e 1 forte) La regione 2297 dopo un giorno di stand-by, ritorna ancora più attiva, riuscendo a generare 12 dei 15 flares totali. Mantiene il livello magnetico (Beta-Gamma-Delta), e le stesse dimensioni. Il flare più forte di giornata è un M5.8 durato 43 minuti, preceduto da un M4.5 impulsivo, della durata di 15 minuti. Entrambi gli eventi non sono diretti verso la Terra. Emisfero nord al 3° giorno consecutivo spotless. M4.5 M5.8 Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Composite Possibilità di flares classe M:    40% Possibilità di flares classe X:     10% Elenco dei flares del 9 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C1.1 2297 00:03:00 00:06:00 00:09:00 Flare of... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 8 MARZO marzo 9, 2015 22:50 pm

Attività solare che è stata a livelli bassi, 2 deboli C flares si sono registrati. La regione 2297 dopo l’exploit di 24 ore fa, si prende una giorno di “riposo”, generando solo 2 C flares. Si sviluppa a livello magnetico, raggiungendo la configurazione (Beta-Gamma-Delta), e plausibile che ritornerà a farsi sentire. Emisfero nord al 2° giorno consecutivo spotless (senza macchie). Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Sole H-alfa, foto di Luigi Manganotti  Visibile, foto di Luigi Manganotti Possibilità di flares classe M:    40% Possibilità di flares classe X:     10% Elenco dei flares del 8 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C2.5 2297 09:09:00 09:25:00 09:37:00 Flare of class C1.1 2297 14:38:00 14:45:00 14:47:00 GOES X-RAY FLUX   Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 124.2 Valore flusso solare mensile: 127.9 Flusso solare... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 7 MARZO marzo 9, 2015 1:53 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 5 flares si sono registrati, di cui 1 M e 4 C deboli. La regione 2297 cresce ulteriormente di livello magnetico divenendo (Beta-Gamma), e riesce a produrre un M flare di una certa potenza, con picco massimo a M 9.2. Evento durato 73 minuti, ancora una volta il fenomeno ha superato l’ora, come è avvenuto anche negli altri M-flares generati dalla stessa regione. Si è prodotta anche una interessante CME (eruzione di massa coronale), con velocità di uscita pari a 704 km/s, ma vista la posizione della regione troppo defilata, non è diretta verso la Terra. Vedremo come si comporterà nei prossimi giorni… M 9.2  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Sole H-alfa, foto di Luigi Manganotti Possibilità di flares classe M:    30% Possibilità di flares classe X:       5% Elenco dei flares del 7 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 6 MARZO marzo 7, 2015 23:51 pm

Attività solare che è stata a livelli moderati, 8 flares si sono registrati, di cui 2 M e 6 C deboli. La nuova regione entro domani prenderà il numero 2297, e a quanto pare ha deciso di emulare la 2290. Riesce a produrre altri 2 M flares, entrambi di livello superiore al primo della serie. Il più forte un M 3.1, durato 73 minuti, evidentemente questa regione ha caratteristiche diverse nel rilascio di energia accumulata, rispetto alle altre che l’hanno preceduta. Perchè anche il 2° flare di giornata un M 1.5 è durato ben 93 minuti. Al momento ha solo una configurazione magnetica semplice (Beta), ma presto cambierà, la durata dei flares, è un segno di forte instabilità. Rimasta la sola attiva nel visibile, dato che ha prodotto tutti i flares di giornta, avrà tutti i riflettori puntati addosso. M 3.1  Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    10% Possibilità di flares classe X:       1% Elenco dei flares del 6 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare,... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 5 MARZO marzo 6, 2015 23:14 pm

Attività solare che è stata a livelli moderati, 5 flares si sono registrati, di cui 1 M e 4 C (2 deboli e 2 medi). Via una dentro un’altra, la potenziale regione segnalata ieri, in arrivo dal behind, ha fatto capire che non bisogna mai dare per spacciata la nostra stella, anche in un periodo come questo. Non è stata ancora numerata, perchè è ancora nel settore non visibile, ma entro il week-end sarà fatto. Si è presentata con un M flare anche di lunga durata (80 minuti), rispetto ai precedenti di tipo impulsivo. L’unica regione rimasta nel visibile è la 2293, che resta di livello magnetico (Beta) capace anche di produrre un C 4.0. Tutti gli altri flares di giornata sono stati ad opera dell’autrice dell M. M 1.2 Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    10% Possibilità di flares classe X:       1% Elenco dei flares del 5 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 4 MARZO marzo 6, 2015 0:31 am

Attività solare che è stata a livelli bassi, 3 deboli C flares si sono registrati. Passata l’euforia per la regione 2290, autrice di ben 5 M flares nelle ultime 48 ore, il sole ritorna al suo andamento lento. Le regioni 2292 e 2293 tengono accesa la fase eruttiva, anche se entro il week-end rimarrà solo la 2293, visto che l’altra girerà nel non visibile. I rinforzi arriveranno da sud da parte di una nuova regione che appare molto interessante, ma che ancora non si vede nel visibile. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    15% Possibilità di flares classe X:       1% Elenco dei flares del 4 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C1.0 2292 06:25:00 06:31:00 06:45:00 Flare of class C2.8 2292 09:44:00 10:39:00 10:50:00 Flare of... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 3 MARZO marzo 5, 2015 0:50 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 6 flares si sono registrati, di cui 1 M e 5 C (3 deboli e 2 medi). La regione 2290 non demorde, ed infligge un colpo decisamente a sorpresa, un M 8.2. Un flare di questo livello non si vedeva dal 20 Dicembre, quando ci fu anche l’ultimo X-flare (X 1.8). L’evento odierno è stato di tipo impulsivo, durando 17 minuti. E’ stato il suo ultimo “respiro” perchè anche la sonda GOES che rileva gli x-ray, ora è impossibilitata a registrare qualsiasi altra sua attività, vista l’entrata della regione nel settore invisibile. Fronte Terra la regione 2292 prova a tenere accesa ancora la fase eruttiva, seppur con una configurazione magnetica (Beta) di tipo semplice. La 2293 rimane stabile e inattiva. M 8.2 Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:    25% Possibilità di flares classe X:       1% Elenco dei flares del 3 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 2 MARZO marzo 3, 2015 23:12 pm

Attività solare che è stata a livelli violenti, 18 flares si sono registrati, di cui 4 M e 14 C (10 deboli e 4 medi). Accelerazione come non si vedeva da diverso tempo, giornata campale per la regione 2290, che girando nel lato non visibile è come se fosse rinata. Nel giro di 24 ore riesce a produrre 4 M flares, e 15 C. Il più forte un M 4.1, che è anche il più forte dal 13 Gennaio (M 4.9). Tutti gli eventi non sono diretti verso la Terra, dato che la regione è troppo defilata. Le altre regioni nel visibile rimangono stabili. M 1.1 M 3.7 Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:     5% Possibilità di flares classe X:      1% Elenco dei flares del 2 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 1 MARZO marzo 2, 2015 23:25 pm

Attività solare che è stata a livelli bassi, 3 C-flares si sono registrati (2 medi e 1 debole). La regione 2290 mentre si porta nel lato non visibile, è stata protagonista di tutti i flares di giornata, il più forte un C 6.8. Mantenendo il livello magnetico (Beta), ma con possibilità di sviluppo ulteriore, anche se per la Terra non ci saranno problemi. Tutte le altre regioni rimangono stabili, ma inattive. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram  Visibile, foto di Mirko Pizzaballa Possibilità di flares classe M:     5% Possibilità di flares classe X:      1% Elenco dei flares del 1 Marzo:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C1.0 2290 01:58:00 02:10:00 02:32:00 Flare of class C3.7 2290 05:04:00 05:13:00 05:21:00 Flare of class C6.8 2290 15:33:00 16:13:00 16:31:00 GOES X-RAY FLUX   Valore... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 28 FEBBRAIO marzo 2, 2015 0:13 am

Attività solare che è stata a livelli moderati, 7 C-flares si sono registrati (6 deboli e 1 medio). Risveglio improvviso delle fase eruttiva, dopo una calma che dura da molti giorni. Le regioni 2290 e 2294, producono 3 C-flares a testa, il più forte un C 5.6 generato dalla 2294. Entrambe di livello magnetico (Beta), ma con quest’ultima che potrebbe evolvere nei prossimi giorni. La regione 2293 a fronte della sua configurazione magnetica (Beta-Gamma), rimane inattiva. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram Possibilità di flares classe M:   10% Possibilità di flares classe X:      1% Elenco dei flares del 28 Febbraio:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C2.5 2294 05:21:00 05:28:00 05:40:00 Flare of class C1.1 2294 07:33:00 07:47:00 07:55:00 Flare of class C1.0 2290 08:04:00 08:08:00 08:11:00 Flare of class C5.6 2294 08:58:00... Mostra articolo

» Pubblicato da
AGGIORNAMENTO SOLARE 27 FEBBRAIO febbraio 28, 2015 22:56 pm

Attività solare che è stata a livelli bassi, un debole C-flare si è registrato. Due nuove regioni sono apparse nelle ultime 24 ore (2293 e 2294), una per emisfero ed entrambe di livello magnetico (Beta-Gamma). La regione 2290 riesce a produrre un debole C flare, mentre comincia a perdere spessore. Immagine da SDO Continuum  Immagine da SDO Magnetogram   Possibilità di flares classe M:    1% Possibilità di flares classe X:     1% Elenco dei flares del 27 Febbraio:La legenda è la seguente: Il primo campo rappresenta la classe e il valore del flare, il secondo campo la numerazione della regione, il terzo campo l”orario di inizio del flare, espresso in UTC, il 4 campo l’orario del raggiungimento del massimo del flare, il 5 e ultimo campo, l’orario di fine del flare. Nel caso la regione non ha ancora numerazione viene assegnato il numero 0. Flare of class C1.0 2290 23:05:00 23:09:00 23:12:00 GOES X-RAY FLUX   Valore flusso solare misurato alle 20 UTC: 118 Valore flusso solare mensile: 129.3 Flusso solare rispetto alle ultime 24 ore: in moderato aumento (+6.7 punti) Sunspot number medio mensile SILSO, 48.9 Layman’s count medio mensile: 20 Vento solare attuale: 322.9 km/s.   Elenco... Mostra articolo

» Pubblicato da