Svelato il sistema di come hanno mascherato il declino delle temperature: Rivendicati 50 grafici che annullano il riscaldamento globale moderno!

Di Kenneth Richard – 27 settembre 2016

holocene-cooling-graphs2-copy-300x190

 

Ci viene quotidianamente dichiarato che il nostro pianeta è in rapido e pericoloso riscaldamento, e che questo è stato prevalentemente causato da un forte aumento delle emissioni di CO2 di origine antropica che ha avuto inizio circa alla metà degli anni 1940.

Abbiamo anche un grafico ampiamente riconosciuto chiamato “bastone da hockey” del nord emisfero – creato da Michael Mann alla fine del 1990 e diffuso dall’IPCC (2001) – per “dimostrare” che il riscaldamento moderno è sincrono su scala globale, come pure rapido, pericoloso, e forse anche senza precedenti (“il più caldo mai registrato”).

C’è però un problema con questo paradigma. Un problema enorme!

Cioè, quando gli scienziati ricostruiscono le temperature della superficie del mare (SST) e delle temperature della superficie terrestre, qui il contenuto di calore del profondo oceano provenienti dai record paleoclimatici (centinaia di migliaia di anni fa) utilizzano prove per procura di fisica esistente, quando invece questa stessa prova di fisica per ricostruire le temperature moderne, con una tendenza rapida e pericolosa del riscaldamento esso forma una figura misteriosamente da mazza da hockey per gli ultimi decenni sembra proprio… scompaia. Al suo posto c’è un record moderno di temperature provenienti dalle località di tutto il mondo che si avvicinano o che assomigliano ad un bastone da hockey in rapido riscaldamento, molto pericoloso e senza precedenti. Al contrario, i record paleoclimatici rivelano tutt’altro.

Le grandi regioni della Terra erano significativamente più calde di quanto lo sono in questo momento in un periodo prolungato delle ultime migliaia di anni. Qui di seguito c’è una raccolta di 50 grafici delle temperature tratte da pubblicazioni scientifiche peer-reviewed. Alcuni grafici indicano che le temperature (a) post-1940 in realtà sono diminuite in molte regioni del pianeta, piuttosto che un aumento rapido – il contrario di ciò che i modelli climatici avevano previsto. Tutti i grafici mostrano che le temperature (b) moderne (post-1940) non sono affatto più calde dei decenni, secoli e millenni precedenti al forte aumento delle emissioni di CO2 di origine antropica, e in alcune zone anche le temperature della piccola era glaciale (1400-1800 dC) erano più calde che nel periodo moderno. Infine, i 50 grafici mostrano chiaramente che (c) la concettualizzazione del riscaldamento global-scale, o un aumento a livello globale è sincrono alle temperature per la stragrande maggioranza delle terre emerse e degli oceani della Terra dei tempi moderni… quindi non scientificamente sostenibili.

In molte zone del nostro pianeta, le temperature odierne sono ancora tra le più fredde che negli ultimi mille anni. I livelli dei mari, a loro volta, sono a livelli più bassi degli ultimi 8000 anni; i relativi livelli del mare erano più alti da 1 a 4 metri di quelli attuali che sono ora solo di poche migliaia di anni fa. Quanto si è verificato al riscaldamento, è stato modesto e leggero, senza un rapido e pericoloso aumento. Forse questo è il motivo per cui il fenomeno di “nascondere il declino” è diventato così necessario per il bastone da hockey favorendo i ricostruzionisti.

 


 

 

Saenger et al, 2009 (Bahamas) (Emisfero Nord)

holocene-cooling-bahamas-saenger09-copy

Wunsch and Heimbach, 2014  (Pacific, Atlantic, Indian Oceans)

Discussione: “Un debole e molto lungo [1993-2011] raffreddamento è visto sopra la maggior parte del resto del mare sottostante nelle profondità [2000 m], compresa la totalità degli Oceani Pacifico e Indiano, insieme al bacino dell’Atlantico orientale“.

holocene-cooling-pacific-atlantic-indian-oceans-wunschheimbach14-copy

de Jong et al., 2013 (Cile)

holocene-cooling-chile-de-jong13-copy

Pitman and Smith, 2012  (Canada)

holocene-cooling-canada-pitmansmith12a-copy

Esper et al., 2012 (Nord Europa, Scandinavia)

holocene-cooling-n-europe-scandinavia-esper12

Divine et al, 2011  (Norvegia)

holocene-cooling-norway-divine11

Sunkara and Tiwari, 2016  (India)

holocene-cooling-india-sunkara16-copy

Drinkwater, 2006 (Groenlandia)

holocene-cooling-greenland-drinkwater06-copy1

Hanna et al., 2004 (Islanda)

holocene-cooling-iceland-hanna04-copy

Goodkin et al., 2008  (Nord Atlantico)

holocene-cooling-north-atlantic-ssts-goodkin08-copy

Yan et al., 2015 (Mare Cinese Meridionale)

holocene-cooling-south-china-sea-yan15a-copy

Munz et al., 2015  (Mare Arabia)

holocene-cooling-arabian-sea-munz15-copy

Matskovsky and Helama, 2015   (Finlandia, Svezia)

holocene-cooling-finland-sweden-matskovsky-and-helama-15-copy

 

Cook et al., 2009  (Canada)

holocene-cooling-canadian-arctic-cook08-copy1

Gennaretti et al., 2014  (Nord America)

holocene-cooling-north-america-gennaratti14a-copy

Incarbona et al., 2016  (Mare Egeo Sicilia)

holocene-cooling-sicily-aegean-sea-incarbona16-smaller-copy

Rosenthal et al., 2013 (Calore contenuto Oceano Pacifico)

“Abbiamo dimostrato che le masse d’acqua legate al Pacifico settentrionale e le acque intermedie antartiche erano più calde di 2,1° C e 1,5° C, rispettivamente durante la metà del massimo termico dell’Olocene rispetto al secolo scorso. Entrambe le masse d’acqua erano ~ 0.9° C più calde durante il periodo caldo medioevale che durante la piccola era glaciale e ~ 0,65° C più calde che in questi ultimi decenni.

holocene-cooling-pacific-heat-content-rosenthal13-copy

Zhu et al., 2016 (Cina)

holocene-cooling-china-zhu16-copy

Ault et al., 2013 (Pacifico Equatoriale)

holocene-cooling-equatorial-pacific-ault13-copy

Hanhijärvi et al., 2013    (Artico, Nord Atlantico)

holocene-cooling-arctic-atlantic-hanhijarvi13-copy

holocene-cooling-hanhijarvi13

Schneider et al., 2006   (Antartico)

holocene-cooling-antarctica-schneider06-copy

Delong et al., 2012 (Pacifico Tropicale)

holocene-cooling-tropical-pacific-delong12-copy

Zinke et al., 2014 (Sud Africa)

holocene-cooling-south-africa-zinke14

Lyu et al., 2016  (Cina)

holocene-cooling-china-lyu16-copy

Esper et al., 2014 (Nord Europa)

holocene-cooling-northern-europe-esper14-copy1

Fudge et al., 2016  (Antartico)

holocene-cooling-antarctica-fudge16-copy

Grudd et al., 2002 (Svezia)

holocene-cooling-sweden-grudd02-copy1

 

Jalili et al., 2016  (Mar Mediterraneo)

holocene-cooling-mediterranean-jalili16c-copy

holocene-cooling-mediterranean-jalili16-b-copy

Gjerde et al., 2016  (Ghiacciai Norvegesi)

holocene-cooling-norway-glaciers-gjerde16-copy

Antinao and McDonald, 2013  (Pacifico Tropicale, California)

holocene-cooling-tropical-pacific-california-antinao-mcdonald13-copy

Rella and Uchida, 2014 (Antartico)
holocene-cooling-antarctica-rella14-copy

Shevenell et al., 2011  (NW Pacifico Equatoriale, W Antartico, SE Pacifico)

holocene-cooling-nw-equatorial-pacific-shevenell11-copy

holocene-cooling-west-antarctic-peninsula-shevenell11-copy

holocene-cooling-southeast-pacific-shevenell11-copy

Yamamoto, 2012  (Giappone)

holocene-cooling-japan-yamamoto12-copy

Gajewski, 2015 (Canada Artico, Groenlandia)

holocene-cooling-canada-arctic-greenland-gajewski15-copy1

Fortin and Gajewski, 2016  (Artico Canadese)

holocene-cooling-canadian-arctic-fortin-gajewski16

Kim et al., 2007 (Nord Africa)

holocene-cooling-north-africa-kim07-copy

Kolansky et al., 2015  (Oceano Pacifico)

holocene-cooling-pacific-kalansky15-copy1

Lamy et al., 2012 (Cile)

holocene-cooling-chile-lamy12-copy

Bostock et al., 2013  (Oceano Meridionale)

holocene-cooling-southern-ocean-bostock13-final-copy

 

Eldevik et al., 2014 (Norvegia, Mare di Norvegia)

“Attraverso l’LH [tardo Olocene], le temperature oceaniche [Atlantico settentrionale, mari nordici] sono paragonabili al presente, ma fino a 1° C più caldo”

holocene-cooling-norway-sea-eldevik14-copy1

 

Prieto et al., 2016  (Argentina, Uruguay) Relativi Livelli Marini

holocene-cooling-rsl-argentina-uruguay-prieto16

Dura et al., 2016 (Vancouver ) Relativi Livelli Mare

holocene-cooling-rsl-vancouver-dura16-copy

Bracco et al., 2014  (Uruguay) Relativi Livelli Marini

holocene-cooling-rsl-uruguay-bracco14-copy

Kench et al., 2014 (Oceano Pacifico Centrale) Relativi Livelli Mariniholocene-cooling-rsl-central-pacific-kench14

 

Fonte: notrickszone

Enzo
Attività Solare

 

  • Luca Conti

    Scusate, ma faccio veramente fatica a capire cosa scrivete. E’ pieno di errori. Sembra provenga da una traduzione automatica. Potete correggere?
    Mi interesserebbe molto. Grazie.