SHOCK NEWS: PROIEZIONE ‘SPAVENTOSA’ DI FUSIONE PER L’ARTICO ENTRO IL 2015!

Come al solito vi porto a conoscenza delle vere bufale pubblicate a destra e a manca in rete negli anni passati! Bufale esternate da scienziati rinomati che vennero pubblicate e che oggi possiamo dire che sono risultate false notizie… soltanto carta straccia. E questa sarà anche la fine che farà il presunto riscaldamento globale…. un’altra grande bufala, capace soltanto di aver creato molta confusione e preoccupazione nelle popolazioni di tutto il Mondo!

Buona lettura!

 

co2ocean

 

L’Oceano Artico potrebbe restare presto privo di ghiaccio nel periodo estivo tra il 2010 e il 2015, cosa che non accadeva da oltre un milione di anni, secondo Louis Fortier un leader nella ricerca sui ghiacci polari.

CanWest News Service 16 nov 2007

QUEBEC – L’Oceano Artico potrebbe restare presto privo di ghiaccio nel periodo estivo tra il 2010 e il 2015, cosa che non accadeva da oltre un milione di anni, questo secondo Louis Fortier leader nella ricerca sui ghiacci polari.

Louis Fortier, direttore scientifico di ArcticNet, rete di ricerca canadese, riferisce che il ghiaccio si sta sciogliendo più velocemente di quanto previsto dai modelli creati dagli scienziati dei team internazionali, come ad esempio il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC).

Le loro previsioni si basano sul fatto che l’Oceano Artico potrebbe essere privo di ghiaccio già dall’estate del 2050. Ma Fortier relaziona ad una conferenza internazionale sulla difesa e la sicurezza giovedi scorso a Quebec City, che gli scenari più spaventosi stanno ormai diventando realtà. “Le previsioni dei modelli sono spaventosi”, tuona Fortier, “pensate che non abbiamo avuto neppure il coraggio di parlarne fino ad ora, ma attualmente si stanno dimostrando veritieri”, dice ancora Fortier alla CanWest News Service, facendo riferimento a modelli di computer che prendono in considerazione l’assottigliamento del ghiaccio marino e il riscaldamento dato dalla diminuzione dell’effetto albedo. La Terra da molti anni assorbe più energia, di conseguenza scioglie una quantità maggiore il ghiaccio marino.

In base alle previsioni di questi modelli, non ci sarà più ghiaccio marino nelle prossime estati nel Mar Glaciale Artico in ampie di queste zone già tra il 2010 e il 2015. “Ma probabilmente succederà anche in tempi inferiori a queste date”, dice Fortier, che guida un team internazionale di ricercatori in Artico, alla ricerca di indizi sui cambiamenti climatici.
L’Artico, considerato il barometro del cambiamento climatico globale, si sta riscaldando più velocemente di quanto avevamo previsto e questo potrebbe causare alle temperature medie globali di aumentare ulteriormente.

Fortier sottolinea che 90.000 metri quadrati di ghiaccio marino si sono fusi nel 2007, una cifra spaventosa che ci si aspettava soltanto tra 15 o 20 anni. La grande fusione, scoprendo vaste distese del Mar Glaciale Artico, di conseguenza si aprirà il Passaggio a Nord Ovest come scorciatoia per l’Asia. Qualcosa di simile gli esploratori hanno sempre sognato da quando Cristoforo Colombo raggiunse l’America. “Abbiamo visto che il passaggio si è aperto per il secondo anno consecutivo questa estate. E ha tutta l’intenzione di avere un impatto tremendo e di cambiare totalmente il modo di fare business. Per esempio, saremo in grado di risparmiare circa 12.000 chilometri con un transito tra Asia ed Europa”, riferisce Fortier.

Il rapido degrado della copertura di ghiaccio è stato un fattore chiave nel crescente interesse nelle tensioni tra Russia, il Canada, gli Stati Uniti e altre nazioni del nord nel garantire il territorio, le richieste di risorse e diritti nelle spedizioni nell’Artico. Il Canada sostiene che la maggior parte delle vie di Passaggio a Nord Ovest, che passano tra le molte isole canadesi nella parte superiore del paese, sono all’interno delle sue acque territoriali. Ma gli Stati Uniti non sono d’accordo e vogliono un passaggio internazionale.

Fortier approva la mossa del primo ministro Stephen Harper per riaffermare la sovranità del Canada del Nord, “Dobbiamo aumentare la nostra presenza militare nella regione artica, e sarebbe del tutto insensato non farlo”, ha detto Fortier.

“Nel prossimo futuro, l’Oceano Artico giocherà … lo stesso ruolo come lo ha giocato il Mar Mediterraneo nell’antichità. Quindi è molto importante che il Canada ottenga il controllo su questa enorme regione”, ha aggiunto.

http://www.canada.com/topics/news/national/story.html?id=c76d05dd-2864-43b2-a2e3-82e0a8ca05d5&k=53683

Enzo

Attivita’ Solare

 

  • marco

    Ma che dice sto qui??? Una serie di fandonie pazzesca, ad esempio che l’ultima PEG è terminata nel 1750 (ovvero un secolo prima, per lui) e che ci sarà tra circa un secolo un periodo ancora più caldo dell’attuale. L’unica cosa sensata quando scrive che il riscaldamento globale è prevalentemente naturale e non antropico.
    http://www.meteoweb.eu/2014/11/cambiamento-climatico-ambientale-dagli-archivi-naturali-indicazioni-per-prossimo-futuro/356075/

     
  • marco
  • roberto

    Salve, non è da molto che seguo questo sito, che trovo davvero interessante, al quale mi sono avvicinato per leggere notizie diverse da quelle che tutti i giorni si sentono nei vari telegiornali o quotidiani relative al riscaldamento globale. Mi hanno sempre insegnato che per avere un’opinione bisogna sentire tutte le parti in gioco. Da una parte io vorrei essere d’accordo con voi, riguardo al raffreddamento del pianeta, però non posso non osservare, cercando di essere il più obiettivo possibile, che se è vero che in alcune zone del pianeta fa davvero molto freddo, negli Usa e in Siberia come avete indicato in qualche articolo precedente, in altre, tra cui la parte d’Europa di cui facciamo parte fa più caldo di quanto dovrebbe effettivamente fare. Ci potranno di sicuro essere una serie di ragioni metereologiche che io, essendo ignorante in materia, ignoro, ma è un fatto che a mio avviso non si può negare. Io ricordo autunni ed inverni di non tantissimi anni fa, in cui faceva molto più freddo. Secondo me il riscaldamento globale non si può negare, almeno come media delle temperature appunto globali. Il clima sta mutando, però secondo il mio parere non stiamo andando incontro ad un periodo più freddo, se non nello specifico di alcune zone del mondo.
    Ho trovato questo video su Focus pochi giorni fa, magari lo conoscete già ma lo linko ugualmente.
    http://www.focus.it/ambiente/natura/guarda-come-si-sciolgono-i-ghiacci-del-polo-nord
    Saluti
    Roberto

     
    • piero

      Intanto questa è una ricostruzione e non una comparazione di immagini reali. Poi, che dopo il 2000 ci sia un maggior scongelamento dei ghiacci artici lo confermano anche gli autori di questo sito, ma se leggi e guardi le notizie qui riportate vedrai che dal 2012 l’articolazione ricominciato a crescere, senza parlare delle incredibili dimensioni dell’antartide. Comunque sia è bello che tu cerchi una spiegazione guardando qui e li varie teorie trovando le risposte che più condividi, lo spirito è senz’altro quello giusto ed è davvero apprezzabile. Io come te sono arrivato a questo sito con il tuo stesso spirito e come te ero piuttosto scettico. Poi mano a mano che ho letto in questi mesi gli articoli qui riportati mi sono ricreduto davvero. Io focus non lo leggo più, credo che un sito dove non è permesso ai lettori di commentare liberamente gli articoli postati, criticarli anche, perche no, non sia un sito serio ma anzi falso. Qui invece oltre a poter commentare si riesce, per chi vuole, ad interagire con china scritto l’articolo e approfondire alcuni punti che magari non sono stati captati. La scienza è questa: poter paragonare diversi punti di vista o studi liberamente in base agli eventi trattati e tirare le somme. Altrimenti si rischia di ricadere nel periodo antecedente l’illuminismo in cui la scienza era bloccata da rigidi dogmi incontrovertibili.

       
  • Poveretti……anche questo inverno qualcuno di loro verrà seppellito dai blizzard nevosii in USA

     
  • Ma questa gentaglia pagata e manipolata dai potentati,si sono fatti un viaggetto in USA lo scorso inverno????? Perche tacciono spudoratamente!!!!!

     
  • Ottimo post, aggiungo che noi miseri umanetti microscopici, in 200 anni di energia basata sula produzione di co2, non non ne abbiamo emesso mai tanto quanto un vulcanetto da strapazzo ne possa buttare in aria in un paio di giorni.. in maniera piu che naturale

     
  • Zengan

    E l’era glaciale che, a detta degli scienziati russi, sarebbe iniziata dal 2014? Ma leggetevi un pò i resoconti dello scorso inverno nell’emisfero sud e guardate i record di caldo caduti, e meno male che andiamo verso un raffreddamento, ma de che?

     
    • Appunto…. ad iniziare dal 2014, non che sarebbe arrivata nel 2014! Questo potrebbe dire che ci potrebbero volere 10/15 o 20 anni prima di potersi manifestare con un possibile raffreddamento, oppure ci potrebbero volere anche 100 anni…. nessuno può saperlo! Evidentemente a voi però fa comodo menzionare e ricordare quello che più vi aggrada, dimenticando che nello stesso emisfero ultimamente si è avuto il record di ghiacci marini di tutti i tempi, da quando si raccolgono i dati, sbugiardando le tante castronerie dette fino a questo momento da pluridecorati scienziati. Questo articolo, uno dei tanti ne è una prova!

       
      • matteo

        infatti 2014 tra gli anni più caldi di sempre 😀

         
  • broker
  • Tanto se sbagliano sarà colpa dei modelli matematici …. ma intanto ….!

     
  • Srivvia Maccioni, molte date sono già passate…
    1) 2006: per quell’anno, in Gran Bretagna, non ci sarebbe stato più l’inverno rigido ma una continuazione dell’estate. Come sappiamo invece da quell’anno iniziò a fare sempre più freddo

    2) 2010-2012: i ghiacci al polo nord sarebbero stati solo un ricordo…

    ecc… ecc… ecc…..

    BM

     
  • marco valeri

    Sono proprio i finanziatori stessi delle ricerche scientifiche a determinare gli esiti delle stesse, così vediamo chiaramente che non è la scienza a parlare, bensì l’economia. Le persone se ne accorgono sempre più ed il tranello non inganna più come una volta. Non è più il “popolo bue” di un tempo. Ciao a tutti buona giornata.

     
  • ooooohhh! finalmente mettono una data vicina, almeno sarà più facile screditarli pubblicamente con prove EVIDENTI!

     
  • Son rimasto scioccato!!!!Ahahaah!!!

     
  • Ognuno indica una possibilità… alla fine qualcuno ci azzecca! 😀 Enzo

     
  • anche nelle “fregnacce” comunque non c’è stata coerenza, hanno affermato due cose nettamente in contraddizione: la desertificazione e l’allagamento totale delle coste 😀

     
  • Si Atlantide quella è un’altra delle fregnacce dette anni fa! 😀 Enzo

     
  • A me invece avevano detto che il livello dei mari si sarebbe alzato e le coste italiane sarebbero quasi sparite …. boh !!

     
  • marco

    A proposito di bufale, questa è invece molto più recente…davvero incredibile!!!
    http://www.centrometeoitaliano.it/riscaldamento-globale-fulmini-aumento-del-50-usa-18-11-2014-21939/

     
  • Già, me lo ricordo benissimo quando dissero che l’Italia sarebbe diventata un deserto…..ci stavo pensando proprio l’altro giorno! Infatti vedo come l’hanno azzeccata la previsione! >:(

     
  • spero bene in dicembre, è il mese invernale che preferisco

     
  • Anni 70 80 ?

     
  • Tranquillo Janos, alla fine risulterà completamente differente da quello passato! 😉 Enzo

     
  • Dissero anche che i nostri figli avrebbero vissuto la neve come un evento straordinario…. 😀 😀 Enzo

     
  • comunque non mi piace come sta cominciando questo inverno

     
  • Dissero anche che il Mediterraneo sarebbe diventato una succursale del desento del Sahara…. tra un po’ anneghiamo tutti altro che desertificazione! 😀 😀 Enzo

     
  • la cosa che mi infastidisce è il fatto che allo scadere del tempo, c’è il silenzio mediatico e questa gente non viene denunciata per falso allarmismo

     
  • Certo, avrei dovuto potenziare i condizionatori e la legna accumulate avrebbe marcito tutta rimanendo li ….inutilizzata

     
  • Purtroppo erano le fregnacce che la gente leggeva qualche anno fa! 😉 Enzo

     
  • Eheheheheh 😀 ti sei spaventato eh! 😀 Enzo

     
  • Piano ragazzi con i titoloni, mi sono spaventato!!!

     
  • Certamente…. ma io le scovo tutte!! 😀 La gente deve capire che non c’è nulla di scontato come vogliono far capire loro, specie se con previsioni realizzate da computer! La gente deve capire che se anche sono scienziati famosi non hanno la verità in tasca!! 😉 Enzo

     
  • anche l’anno prossimo ci sarà da ridere. come al solito non ci sarà nessuno che metterà questa notizia come falsa