SEA SURFACE TEMPERATURE ANOMALIES: COSA PENSARE?

sst_anom_new

Questa è l’ultima elaborazione delle anomalie termiche superficiali oceaniche da parte di UNISYS WEATHER.
Per anni abbiamo utilizzato questo servizio di elaborazione giornaliera delle temperature, in quanto erano le più vicine alla realtà.  Ora qualcosa sembra cambiato. Non sappiamo cosa e perché, ma tali mappe NON rappresentano più la realtà e sono del tutto simili a quelle fornite dalla NOAA:

anomnight.11.10.2014

Simili anche a quella più completa fornita da Weather Information del Canada:

2014111100_054_G6_global_I_SEASON_tm@lg@sd_000

Simili alle mappe fornite dal Bureau of Meteorology australiano:

IDYOC054

Sinceramente non so cosa pensare…

Non mi va di continuare oltre l’inutile diatriba già discussa in altre sedi.

Al momento non ci resta che dare ragione a quanti sostenevano che le mappe fossero sbagliate.
Chiediamo scusa quindi per la nostra insistenza, ma permettetemi comunque di continuare a dubitare.

Se si hanno 2 mappe e non si è certi al 100% dell’attendibilità di una delle due, non si può affermare senza ombra di dubbio che l’altra è sbagliata.
Questo l’ho detto sin dall’inizio a quanti sottolineavano che Unisys mostrava chiaramente dati falsi mentre quella NOAA mostrava quelli reali. Io non mi fido… ma resta il quesito sollevato da Davide, perché se ci sono quelle anomalie positive in Atlantico, questo oceano non ha praticamente generato tempeste ed uragani?

La risposta è semplice: manca il calore necessario!
Ma le mappe dicono evidentemente il contrario.

Boh!

Bernardo Mattiucci
Attività Solare

 

Fonti:
Unisys: http://weather.unisys.com/surface/sst_anom.gif
NOAA: http://www.ospo.noaa.gov/data/sst/anomaly/2014/anomnight.11.10.2014.gif
Canada: https://weather.gc.ca/saisons/image_e.html?img=2014111100_054_G6_global_I_SEASON_tm@lg@sd_000&title=daily&bc=sea
Australia: http://www.bom.gov.au/products/IDYOC054.shtml

 

  • Niccolò

    Ma se avete tutti questi dubbi su come e perché son cambiate le mappe dell’Unisys, perché non provate a scrivergli e chiedergli spiegazioni? Sul sito hanno un indirizzo apposito per le richieste tecniche technical-support@weather.unisys.com e gli americani son soliti a rispondere a tutti per cultura.

     
    • Attività Solare

      Già fatto… ma almeno personalmente non ho ricevuto alcuna risposta!

      E comunque dubito che si possa scalfire cosi’ facilmente un sistema che ti obbliga a credere al Riscaldamento Globale Perpetuo!
      BM

       
  • marco sigismondi

    Ragazzi, vi seguo da circa 1 anno, non demordete ..
    Ho sempre ritenuto Unisys molto affidabile, ma ora comincio a dubitare,
    sopratutto come hanno già fatto notare mi sembra inprobabile
    che non esista zona neutra o con variazione trascurabile.
    QUello che pero’ che dovete ammettere è il fatto inequivocabile che il freddo , in Italia, non è ancora arrivato .
    Abito a bergamo e solitamente intorno l 15/20 ottobre era prassi accendere la stufa/riscaldamento.
    Doveto forse aggiornare le previsioni stagionali in Italia ?
    Saluto con stima!

     
  • Luca

    A questo punto spero un chiarimento da parte vostra con termiche planetarie piu aggiornate e come e’ messa l’attivita solare e quali prospettive per il futuro spero riusciate a darmi ulteriori chiarimenti,grazie gentilissimi come sempre

     
  • emanuele paganini

    io non so una cippa, so solo che la temperatura superficiale nel serbatoio dell’acqua calda è massima poco dopo che si è spento il fuoco.. perchè quando le correnti convettive rallentano il calore riesce ad accumularsi maggiormente in superficie… poi ripeto, di oceani non so nulla, ma la fisica è sempre fisica, e fra le ipotesi metterei pure questa, con una domanda: che ne è delle anomalie termiche degli oceani a grande profondità?

     
  • non capisco…i miei dubbi sono :1) ma se a capo nord per esempio, le temp. superficiali risultavano molto sotto media rispetto a qualsiasi periodo di riferimento?;2)ora dovremo quindi subirci ad eternum le anomalie imposte dalla NOAA? ;3) è assurdo che semplicemente cambiando periodo di riferimento di qualche decennio, si passi ad avere temp. sopra la media da quelle precedenti molto al di sotto.. vorrebbe dire che in pochi decenni le temp, dei mari sono salite di tipo 4-5° ..una cosa assurda… :/

     
  • Attività solare ( Solar Activity ) .. forse alla Weather Unisys hanno semplicemente cambiato periodo di riferimento .. il trentennio è quello giusto, cioè l ultimo? 🙂

     
  • Comblotto! Comblotto! 🙂 Nemmeno di fronte all’evidenza vi arrendete eh!? E va bene, contenti voi… Ah, occhio alle scie chimiche e agli alieni eh! 😀

     
    • Attività Solare

      Luca, il problema non è credere o non credere alle evidenze. Il fatto è che ci sono palesi contraddizioni.

      NOAA da un lato ci dice, dati alla mano, che l’atlantico è sempre più caldo.
      Dall’altro ci dice, dati alla mano, che è sempre più freddo… tanto che non riesce a partorire Uragani e tempeste tropicali.

      Ora, mi spieghi a chi cazzo bisogna credere?

      E poi… com’è possibile che le anomalie termiche sono sempre più calde se tutte rilevazioni termiche concordano su temperature stabili con tendenza al raffreddamento dal 1998 ad oggi?

      Ti ricordo che le anomalie termiche delle mappe NOAA vengono “calcolate” rispetto ad un VALORE di riferimento che viene calcolato in modo estremamente approssimativo, per come la vedo io, come spiegato nei paragrafi 4 e 3 del seguente link:

      http://coralreefwatch.noaa.gov/satellite/methodology/methodology.php#clim

      Lascio a te le considerazioni del caso!
      Bernardo

       
      • Prima che Unisys cambiasse la sua scala cromatica (non l’ultimo intervento, ma quello precedente) se non erro c’era un colore celestino/verdino per valori che andavano da -0,5 a +0,5. Adesso invece divide in 3 colori e il giallo che va da 0 < X <= +0,5 ha una certa prevalenza. Ora stiamo parlando di valori che vanno da 0,01 a 0,5 il che è come dire che la temperatura è pressoché invariata. Se dà fastidio il giallo con Photoshop si può sostituire il colore mettendo un verdino come in precedenza tra -0,5 e +0,5 e la mappa diventa praticamente neutra con chiazze di calore e freddo qua e là con una prevalenza calda.

        Per quanto riguarda l'atlantico si vedono due grosse chiazze fredde una tra il 40° e il 60° parallelo tra America e Europa e l'altra in zona equatoriale tra Brasile e Africa. La corrente del golfo non arriva in Europa, rimane confinata e ci sta quindi che le acque circostanti si riscaldino.

        L'Antartide dopo aver segnato 205 giorni di record per estensione dei ghiacci marini ora sta tornando a livelli quasi da deviazione standard. Però le conseguenze si vedono perché i mari dell'emisfero sud sono invasi da acqua fredda. I ghiacci marini del polo nord che erano arrivati in zona deviazione standard, sono tornati un po' sotto, questo vuol dire che effettivamente un po' di calore nelle acque circostanti ci deve essere.

         
  • marco

    Per rispondere a Gianni, anche nel passaggio alla PEG, nel 1300-1400, si sono avute parecchie e rovinose alluvioni in Italia…senza scomodare le scie chimiche!

     
  • ..da un po che notato mancanza di coerenza con zone climatiche e stagioni ….pensavo che sbaglio io o non avuto abbastanza dati relativi ………Grazie

     
  • luca

    Ciao ma dobbiamo credere davvero a queste analisi termiche?ho seri dubbi anch’io che rispecchiano la realtà sembrano manovrate per dire quello che pensano ipcc e l’altra di qualche mese fa che fine ha fatto?improvvisamente si sono scaldate tutte le masse oceaniche?mah!

     
  • macchè scie chimiche, finiamola dai..

     
  • si continua a fare il solito errore orticellistico. Questa estate è stata molto fredda sul nostro territorio, ed adesso abbiamo in risposta un autunno caldo. In passato abbiamo avuto alluvioni assai peggiori rispetto ad ora, basta leggere un pochetto di storia delle propria città. In Atlantico non c’è più stato un urgano potente da ormai 2 anni. Vi propongo questa mappa http://www.star.nesdis.noaa.gov/smcd/emb/snow/HTML/eurasia_multisensor.html nei vari anni la situazione mi sembra abbastanza simile.

     
  • pensare che le scie chimiche siano la causa delle alluvioni in italia è una bestialità dai connotati assurdi!!!!! finchè si parla di teorie pro riscaldamento o contro riscaldamento credo che il dibattito possa e debba rimanere aperto…..ma le alluvioni in italia avvengono solo perchè nell’atmosfera c’è più calore……si può tapparsi gli occhi e le orecchie e fare finta che il riscaldamento avvenuto negli anni novanta non esista e sia una fantasia di tutti gli studiosi sul clima….bene….. NON è VERO!!!!! il riscaldamento è avvenuto e il trend al raffreddamento ancora non si vede nell’emisfero nord semplicemente la situazione di oggi è identica alla situazione di quindici anni fa ovvero…..la terra è più calda di quella degli anni ottanta….. è ovvio quindi che il clima anche a livello italiano possa registrare un comportamento molto ma molto diverso rispetto a prima……. dopodichè….. che qualcuno sia favorevole a mostrare i dati sempre un pò più caldi di quello che sono realmente credo che sia abbastanza ovvio…..

     
  • Le alluvioni dipendono dalla fine del periodo interglaciale!! In alcuni casi sono ricatti ambientali per motivi economici. Ma macchie per il controllo climatico vengono oramai usate sia dagli Usa, sia dall’europa, sia dai russi e prossimamente si aggiungeranno altre nazioni. Ma sono cambi climatici limitati e difficili da perdurare nel tempo dato l’ostacolo creato da altre nazioni!

     
  • i governi con le scie chimiche fanno tante cose. nella pianura padana l’esercito fa esperimenti data la possibilità offerta dalle alpi. Sono metalli pesanti e soluzioni chimiche per fare degli areosol in autunno con le nebbie, Servono a dissolvere la nebbia. Servono verso sera ad impedire che il calore esca dall’atmosfera per impedire nevicate in inverno. Presente quando vedete le griglie in cielo??? sono delle “serre”. In Italia usano le scie chimiche per ricreare temporali in caso di siccità o periodi soleggiati ma i fondi sono sempre meno come notate e lo fanno solo temporaneamente. Negli Usa le multinazionali usano le scie chimiche per immettere nel terreno sostanze che creino malattie per creare una particolare selezione di semi come fà la monsanto ecc Gianni Dioguardi

     
  • ciao @davide fiume cosa ne pensi delle scie chimiche , sono droni della NATO ? hanno a che fare con queste strane e continue alluvioni in italia e nel mondo ? fino a 10 anni fa in italia faceva un alluvione ogni 20 anni , adesso fa 10 alluvioni in un anno

     
  • Staf di attività solare… il polo sud è in espansione negli ultimi anni ed inoltre voi stessi avete pubblicato degli articoli che indicano che la corrente del golfo è indebolita come altre correnti oceaniche. La velocità delle correnti oceaniche determina un lento mescolamento dell’acqua e l’indebolimento delle stesse determina tra tanti effetti, un minore mescolamento e quindi le temperature oceaniche possono presentare anomalie sia positive che negative ed al polo nord per esempio determina un rallentamento della espansione del ghiaccio rispetto al polo sud ma è una questione di 3 anni circa per avere chiari segnali catastrofici. La teoria cmq del riscaldamento globale con il polo sud in espansione netta si sta sgretolando ma i governi occidentali che tengono le regole in mano dei processi economici stanno speculando su questi temi ambientali modificando i dati. C’è un elite di persone che vuole impedire l’evoluzione umana dell’uomo per motivi di interesse personale ecc (il discorso è immensamente grande). In Terra si fanno gli interessi dei pochi e non delle masse ed è un dato oggettivo a favore di ciò che dico e che dicono i cospirazionisti. L’economia sta andando a farsi benedire e non tra molto ci troveremo a far fronte a un’altra bolla finanziaria ed i governi stanno progettando delle misure di controllo della popolazione in caso di rivolte di massa contro i governi in crisi e la mal informazione sulle tematiche ambientali è un piano per il ridimensionamento della popolazione mondiale. Rendere un evento quasi impossibile secondo la scienza (del complotto) cioè l’inizio di un periodo freddo per la Terra è come rendere vulnerabili miliardi di persone da mandare al massacro. Siamo tanti ma non tantissimi, però siamo in molti a volere le teste dei nostri governanti!! Ci devono ridimensionare per essere sicuri di tenere il potere. Dovreste conoscermi!!! io annuncio l’inizio di un’era glaciale sul mio profilo face da anni facendo dei giochetti da mentalista, leggendo mani, creando meraviglia e stupore e vi dico che la foto con l’orso che vedete è il nostro futuro se non si interviene in anticipo. Quindi non mollate. Gli enti come il noa e la nasa potete far almeno di guardarli. Gli Usa sono la culla del nuovo ordine mondiale insieme alla germania e all’inghilterra(gli illuminati di bavaria) e le loro informazioni sono pilotate per rendere possibile questo loro nuovo ordine mondiale con le bugie e la morte! Sarebbe interessante spiegarvi che se l’Italia sta andando male è per colpa di una società segreta cioè quella dei rosa crociani che si è opposta agli illuminati. Questa guerra sta portando male a noi italiani anche perchè potremmo non avere le risorse per intervenire contro il grande freddo ed è per questo che descrivo alcune parti di questa guerra tra mafie!! Ciò che sta avvenendo con la crisi economica non è altro che una guerra di ricatti tra mafie e società segrete che vogliono il potere ed il controllo totale della Terra per conto degli alieni!! Insomma abbiate fede che il freddo arriverà, sperando che nel frattempo avvenga un cambiamento di cui sono il promotore! Dovreste ricordarmi di me??? Nei prossimi anni oltre al freddo potrebbe iniziare un nuovo periodo di stragi tra mafie per motivi legati alla crisi economica. Sempre più secondini prendono tangenti e sempre più indagini lo dimostrano con il risultato che trapelino piani dai grandi capi della mafia italiana che hanno fatto da braccia a queste società segrete dalle quali sono stati traditi, con la conseguenza di un’esplosione delle violenze!! Dispiace dirlo ma queste guerre tra mafie legate all’economia possono determinare dei cambi di visione di alcuni stati sulle tematiche ambientali per un semplice motivo che le 2 società segrete principali hanno scopi diversi. Gli illuminati adorano satana(un alieno rettiliano) e progettano il suo regno e i rosacrociani come i sionisti progettando il regno del messia(che non è altro che un alieno che ci assomiglia molto da cui discendiamo).

     
    • Attività Solare

      No comment!
      BM

       
      • Federico

        Ciao Bernardo avrei piacere di un commento da parte tua sulle proiezioni meteo per sabato 16 sulla zona di Torino….le mie sono “carine” dato che ancora si tace…grazie

         
    • Geo90

      Voglio sapere dove ti rifornisci.
      La voglio anch’io quella roba.

       
    • matteo

      AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHHAHAHAHAHA

       
  • Mi sembra a questo punto sia meglio far riferimento alle mappe fornite dall’ ente canadese http://weather.gc.ca/saisons/image_e.html?img=2014111100_054_G6_global_I_SEASON_tm@lg@sd_000&title=daily&bc=sea

     
  • I dati forse sono stati corretto ma la scala cromatica é molto fuorviante … nel senso che dalle mega anomalie negative ora i mari e oceani sembrano super caldi … ma é solo un impressione come in molti avranno notato non c’é un tratto di mare in media e il giallo é predominante perché la scala non delle temperature non é lineare. Insomma é giusto dubitarne perché si sono allineati a quanto sta facendo il NOAA con i mezzi imbroglietti truffaldini.

     
  • Ho semplicemente preso atto del fatto che le mappe riportate ora mostrano risultati simili a quelli della fonte originale che sappiamo non essete attendibile. Il resto fa parte di discorsi diversi. BM

     
  • http://ocean.dmi.dk/arctic/satellite/index.uk.php
    A me i conti non tornano affatto dato che sta congelando mar baltico e di questo passo presto anche capo nord.
    Questo si chiama Cartello!!!!
    Pensavo ci mettessi un pizzico di tuo Berni dato che le cose le sai.
    Giorgio

     
  • Vallo a chiedere a Russi e Americani se sono sopramedia.
    I soliti campanilisti!!!!
    Giorgio

     
  • .. penso semplicemente che parte dei finanziamenti AGW siano ora finiti anche all Unisys ahah 🙂

     
  • io direi che e’ molto piu’ importante capire il perché di tutte queste alluvioni in italia e nel mondo , questo si che e’ un brusco cambiamento climatico forse artificiale , ( scie chimiche )

     
  • Michele Campani

    Il luogo di nascita delle perturbazioni tropicali è solitamente sito tra il 5° eil 15° grado di latitudine Nord e Sud negli oceani tropicali. Qui, infatti, si trovano i fattori necessari alla sviluppo di tali perturbazioni e cioè la temperatura elevata delle acque superficiali (sopra i 26°C), l’ assenza di vento ( calme equatoriali).
    In queste zone vi è un forte riscaldamento degli strati bassi dell’ atmosfera favorito anche dalla costante azione della radiazione solare, il che unito all’ assenza di vento,favoriscono la convezione dell’aria, cioè il suo moto verticale verso l’alto, la quale poi raffreddandosi produce la condensazione liberando grandi quantità di calore latente. Per innescare invece la rotazione di tale massa d’ aria interviene la forza di Coriolis che rende possibile la rotazione come detto prima in senso antiorario nel nostro emisfero e con velocità sempre maggiori mano a mano che ci si avvicina al centro del vortice.Innescata la rotazione entrano in gioco nuove forze; quella di gradiente e quella centrifuga.
    Lo sviluppo dura generalmente dalle 12 alle 60-72 ore. Durante questa fase la pressione al centro del vortice è in continua diminuzione, mentre “stranamente” i venti non raggiungono ancora velocità elevate.
    Infatti questo avviene a quasi completo sviluppo del vortice quando la pressione crolla e i venti raggiungono e superano i 150 Km/h. Raggiunta la maturità, la pressione cessa di calare mentre aumenta contemporaneamente l’ area interessata da forti piogge e battuta dai venti che possono raggiungere anche un raggio di 380 Km.
    Gli uragani diminuiscono d’ intensità quando il loro carburante si esaurisce e questo perché il ciclone si sposta sulla terraferma non ricevendo così l’ apporto di calore-umidità dal mare, oppure perché si sposta verso latitudini più alte dove le acque superficiali sono più fredde.Indebolendosi, l’ uragano prima diviene una tempesta tropicale, poi una semplice perturbazione extratropicale e quest’ ultima a volte capita che raggiunga dall’ Atlantico-Europeo e, successivamente, l’Europa dove aver risalito tutta la costa americana.

    Ecco la previsione NOAA 2014:
    http://www.meteoweb.eu/2014/06/stagione-degli-uragani-2014-noaa-ci-saranno-meno-tempeste-media-nellarea-atlantica/288418/

    Qui si parla di stagione “più fiacca del solito” a causa delle temperature più fredde della superficie dell’Oceano Atlantico:
    http://www.meteoweb.eu/2014/05/uragani-tempeste-tropicali-in-usa-attesa-stagione-fiacca-causa-el-nino/285564/

    Confronto con il 2013 e ipotesi di pochi uragani se ci sarà un robusto “El Nino”:
    http://www.meteogiornale.it/notizia/32367-1-si-avvicina-la-stagione-degli-uragani-ecco-cosa-dicono-le-previsioni
    http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/stagione-uragani-atlantico-2014–stagione-nella-norma-o-leggermente-al-di-sotto-65686

    A proposito di “El Nino”:
    http://www.meteoweb.eu/2014/06/larrivo-el-nino-2014-comincia-davvero-paura-atteso-sensibile-aumento-delle-temperature-medie-globali-nel-2015-fenomeni-meteorologici-estremi/294366/
    http://www.vox.com/2014/11/8/7177709/el-nino-2014-forecast-weakeningv

    “Forecasters have lowered the probability of El Nino developing to 58%, from 65%, this winter. If El Niño emerges this year, it is likely to be weak”.
    http://www.elnino.noaa.gov

    Dunque…
    Il mare è più caldo ma “El Nino” è più probabile che non si presenti come dovrebbe contrariamente alle previsioni.

    Non sono un esperto e mi limiterò ad osservare che cosa succede.

    Al momento la butto in vacca affermando:
    “Non so come ma ho l’impressione che qualcuno darà la colpa alla CO2!”

    “E adesso… “Scatenate l’inferno” (cit. Guido Meda)

     
  • La spiegazione di Unisys è che prendeva un ristretto range di dati che riguardavano solo maggio 2014…

     
  • Un cartello?non mi stuperei

     
  • Pierpaolo Ramoscelli, il grigio lo trovi ad ovest della Terra del Fuoco e subito a nord dell’anomalia fredda nel nord atlantico!

    BM

     
  • Come si spiega che nella mappa non è presente da nessuna parte il grigio che corrisponde ad anomalie neutre? Possibile che neanche un bicchiere d acqua sia in media?

     
  • Quindi? quello che sta’ succedendo e’ da attribuire a questo?