Riscaldamento Globale: Oltre il 99% di possibilità che il 2016 sia un nuovo anno record

Fatemi capire una cosa…

repubblica_AGW

La temperatura globale si è attestata a 1,11 gradi sopra la media. Oltre a gennaio (1,11 gradi), febbraio (1,33) e marzo (1,29) scorsi, è accaduto in ottobre (+1.07 gradi) novembre (+1.01) e dicembre (+1,10) 2015

http://www.repubblica.it

Quindi…

Gennaio, Febbraio, Marzo e Aprile = 99%

Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Novembre e Dicembre = 1%

 

La matetatica credo sia andata a farsi benedire da un pezzo… Specialmente per il fatto che la Nina sta aumentando e ci sono pesanti raffreddamenti in tutto il mondo.

cdas-sflux_ssta_global_1

 

Se con il 4° mese “caldo” siamo ad una sicurezza del 99% che il 2016 sarà l’anno più caldo di sempre, qualunque sarà la temperatura dei restanti 8 mesi, la previsione non verrà intaccata di una virgola. Quindi è inutile parlarne. E’ già DECISO che sarà così!

Questa la chiamate SCIENZA?

Io no!

Dell’immagine usata da Repubblica.it per l’articolo, riportante le anomalie termiche mondiali, ne abbiamo parlato tante volte. E’ una carta che non vale assolutamente nulla. Le temperature mondiali NON SONO rilevate in modo spazialmente uniforme. Le centraline sono concentrate quasi esclusivamente negli USA e in modo minore in Europa. Nel resto del mondo ci saranno si e no il 10% del totale di centraline usate. Vi sono poi vastissime zone del pianeta, come l’Africa, l’Asia, e il Sud America, dove vi è un numero estremamente limitato di centraline. Tanto che i risultati vengono “omogeneizzati”… ovvero quelli disponibili vengono “spalmati” sulle aree limitrofe fino a coprire tutto il resto del pianeta. Peccato che tale processo non tiene minimamente conto della realtà dei fatti (ma tanto a loro non interessa la realtà) e porta tali mappe a risultare totalmente sbagliate.
Tra l’altro quell’immagine con Aprile 2016 NON HA NULLA A CHE VEDERE… essendo quella utilizzata lo scorso anno da altri post simili:

Anche perché, se andiamo a guardare una delle tante fonti “accreditate”, ovvero la Nasa, scopriamo che la mappa per Aprile 2016 appare totalmente diversa…

amaps_250

amaps_1200

Queste 2 mappe hanno gli stessi dati, ma la prima ha una risoluzione di 250 km e vengono colorate di grigio le aree PRIVE DI DATI.
Nella secolda viene fatto uno “smooting” più consistente, a 1200 km, e quelle aree vengono coperte con dati “proxy”, ricavati interpolando quelli disponibili nelle vicinanze.
Sul sito è possibile produrre mappe con differenti periodi di riferimento.
Se cambiamo il periodo di riferimento, impostando (come amano fare i seguaci della nuova religione AGW) il periodo 1951-1980, ovvero uno dei più freddi degli ultimi 150 anni, la mappa di sopra (a 1200 km) diventa così:

amaps_1200_51-80

E’ un bel po diversa, vero?

Guardiamo per un attimo la mappa delle anomalie per l’intero anno 2015…

amaps_2015_51-80

amaps_2015_81-10

Quale delle 2 è quella giusta? Quella con periodo di riferimento 1951-1980 o 1981-2010?

A voi la scelta…

Come vedete, le carte delle anomalie termiche possono dire tutto e il contrario di tutto. Basta modificare il periodo di riferimento e i risultati cambiano anche in modo radicale.

Per la cronaca…

GavinSchmidtQuesto grafico, usato da Gavin Schmidt nel suo tweet (vedi sopra), prima di tutto è una STIMA… e non una CERTEZZA… e poi utilizza come periodo di riferimento quello pre-industriale… 1880-1899… ovvero un periodo estremamente freddo rispetto ai giorni nostri. Tanto che se andiamo sul sito di cui sopra e produciamo una mappa per quel decennio rispetto al periodo di riferimento climatico 1981-2010, scopriamo il seguente risultato:

amaps_1880-1899_81-10

Il che significa che Aprile 2016 può essere stato caldo (localmente e neanche in tutto il mondo, sia chiaro… e comunque c’era El-Nino strong in dirittura d’arrivo, ma non ha alcun significato affermare che è stato il mese più caldo di sempre oppure che al 99% il 2016 sarà l’anno più caldo di sempre!
Buona giornata…

Bernardo Mattiucci
Attività Solare

 

 

  • Simon Lee

    Stavo giusto aspettando un articolo del genere, dopo tutte le scemenze ai quattro venti della disinformazione… e se la matematica è andata a farsi benedire, la grammatica…:) Comunque così a memoria il 2015 era partito più caldo di quest’anno, non capisco tutta questa ossessione dei record, cioè la capisco ma credo che tra un po’ si sarà costretti ad essere oggettivi, anche se i più lo faranno minimizzando le responsabilità con salti mortali di un certo livello, vedremo…Buon lavoro.

     
    • Chiedo scusa per eventuali errori grammaticali… Questi articoli mi vengono di getto e normalmente (sbagliando) non li rileggo mai.. 🙁

      Però è il contenuto che conta! (1, 2, 3, 4… tana!)

      Bernardo

       
      • aldeg

        ma se fanno fatica adesso a rilevare le temperature globali, come hanno fatto a ricostruire le temperature di fine ottocento, quando non esistevano nemmeno le centraline di rilevamento automatico. Ne consegue che quello è un falso.