RICORDATE QUANDO GLI SCIENZIATI CLIMATICI DI NASA E NOAA NEGAVANO LA PAUSA DEL RISCALDAMENTO GLOBALE?

Come mostra lo stato dell’arte sulla tecnologia satellitare (vedi grafico), il riscaldamento globale fin dai primi anni 2000 è stato inesistente.

C’è stata certamente una ‘pausa’ estesa (aka the ‘Hiatus’ science journals). La “pausa” ha generato oltre 60 spiegazioni scientifiche per giustificarne la sua esistenza e persistenza. Questo è diventato un vero e proprio problema per molti sostenitori del pericoloso riscaldamento globale, che li ha recentemente spinti ad assumere una presa di posizione, in realtà negando la ‘pausa’.

 

6a010536b58035970c01b7c7f4b97f970b

 

Empiricamente, dal novembre 2000, il più basso andamento della temperatura globale è stato effettivamente negativo con una lieve tendenza alla diminuzione di -0.12ºC per secolo. (La curva verde del grafico è il risultato di una media generata in un periodo di 36 mesi, il che rende la pausa ancora più evidente per l’osservatore casuale).

Il grafico comprende anche calcoli della r², oltre alla tendenza lineare, che indica un rapporto lungo 30 anni piuttosto debole tra CO² e temperatura, che sembra essere diventato un rapporto pari a zero nel corso degli ultimi 15 anni. In sintesi, la teoria dell’AGW si basa sul riscaldamento causato dalla CO² introdotta nell’atmosfera inferiore, ad una velocità di riscaldamento molto rapido e sempre più crescente – essendo questo un risultato di speculativa retroazione positiva della teoria.

Come si può vedere, l’evidenza empirica dei rilevamenti satellitari dopo 30 anni non è in grado di sostenere la teoria dell’AGW che viene supportata dagli allarmisti-climatici, né le previsioni catastrofiche di infernale riscaldamento globale. Anche se i satelliti sono considerati la “gold standard” per la misurazione e l’osservazione del livello del mare, uragani/tifoni, buchi dell’ozono, ghiaccio marino, distribuzione della CO² atmosferica, masse polari delle lastre di ghiaccio, ecc, la stessa tecnologia 24/7 viene utilizzata per misurare la temperatura globale abitabile, ma che ora viene ignorata (cioè, negata) per le prove scomode che esso genera qui sopra illustrate.

Negare la pausa del riscaldamento globale è recentemente diventato uno scenario da incubo auto inflitto dall’agenda-driven scientists – che in un certo senso, si sono trasformati in negazionisti della scienza. E tutti questi imbrogli politici, continuano con i dati di produzione/manomissione di NASA/NOAA, che stanno dimostrando di essere un peso significativo per la reputazione e l’integrità della comunità scientifica.

Ulteriori grafici globali e regionali della temperatura.

Nota: La fonte dei dati mensili satellitari; la fonte dei livelli di CO² mesile. Excel è stato utilizzato per tracciare e calcolare le tendenze lineari e dei valori di r² (per la funzione nella correlazione di Excel).

Fonte originale: c3headlines.com

 

Enzo
Attività Solare