RELAZIONE MENSILE ATTIVITÀ SOLARE CICLO 24: MARZO 2016

Premessa: Apportati importanti cambiamenti sul conteggio delle macchie solari.

Dal 1° Luglio 2015, il numero delle macchie solari è stato sostituito da una nuova versione migliorata (versione Nb. 2.0) che comprende alcune correzioni che esistevano di disomogeneità nelle serie storiche dei conteggi. Si è deciso quindi di introdurre, in questa occasione, le modifiche contemporaneamente in diverse convenzioni nei dati stessi e nei file dei dati distribuiti.

Negli stessi valori il cambiamento più importante risulterà l’eliminazione del fattore 0,6 precedentemente utilizzato dall’osservatorio di Zurigo per scalare le numerazioni moderne fino alla scala delle osservazioni iniziali nel conteggio adottato da Wolf.

Questo fattore ha sempre portato una certa confusione nei conteggi, ed ora ha perso il suo significato dopo più di 130 anni dalle iniziali osservazioni di Wolf.

Questo importante cambiamento farà aumentare inevitabilmente i conteggi di tutta la serie storica nel numero delle macchie solari di un fattore 1/0.6, che certamente inciderà in modo significativo sul risultato finale nel conteggio del numero di Wolf delle macchie solari.

 

untitled-800x482 (1)
Nel grafico i due cicli solari 23 e 24 del vecchio metodo di conteggio (colore rosso) e del nuovo metodo di conteggio (colore blu).

 

Per concludere, resta chiaro che questo nuovo metodo adottato per il conteggio delle macchie solari, non potrà, ancor di più, rispetto alla versione precedente 1.0, consentire un confronto parallelo con i conteggi del passato, amplificando ulteriormente le differenze nei conteggi delle macchie solari.

A questo punto prende sempre più importanza il sistema di conteggio del Layman’s Sunspot Count per un confronto più realistico col passato, dove ne vengono riportati i dati in fondo a questo articolo.

 

****************************************************************************
RELAZIONE MENSILE ATTIVITÀ SOLARE CICLO 24: MARZO 2016

 

L’attività solare nel mese di Marzo chiude il conteggio degli SN (Sunspot Number), cioè il valore medio mensile del conteggio delle macchie solari a 54.9, dato ufficiale SILSO (Sunspot Index and Long-term Solar Observations), centro di raccolta dati mondiali sito a Bruxelles, Belgio.

Rispetto al mese di Febbraio, che aveva chiuso il conteggio a 57.2 SN, si è registrato una diminuzione di 2.3 punti.

EISNcurrent (1)
Il conteggio definitivo del mese di Marzo 2016 (SILSO).

 

Separando il conteggio dei due emisferi, l’emisfero Nord chiude il mese di Marzo con un SN(N) di 47.5 punti, mentre l’emisfero Sud chiude il conteggio degli SN(S) a 7.4 punti.

 

solar
Nel grafico, l’andamento del SC 24 da Aprile 2015 al periodo attuale: la linea di colore nero fa riferimento al Flusso Solare, quella di colore rosso al conteggio delle macchie solari e quella di colore blu all’Indice AP.

 

Il massimo del SC 24, nella nuova versione SILSO v2.0, al momento risulta il mese di Aprile 2014 con un valore di 116,4 SSN.

Mentre il massimo del SC 24 con il precedente metodo di conteggio risulta di 81,9 SSN, di ben 34,5 punti inferiore al nuovo metodo di conteggio SILSO v2.0.

 

E veniamo ad un altro Indice Solare, uno tra i più importanti, se non il più importante dell’attività solare: Il Flusso Solare (SFU).

Il mese di Marzo chiude il conteggio con il dato mediato a 91.5 (Dati ufficiali NOAA) in diminuzione rispetto al mese di Febbraio di 12.1 punti, che a sua volta aveva chiuso a 103.6.

Valore massimo del SC24 resta ben saldo al mese di Febbraio 2014 con un valore medio di 170,3 punti.

L’Indice AP nel mese di Marzo chiude il conteggio a 10.0 punti (valore provvisorio). Il mese di Febbraio aveva chiuso a 9.4 punti, in aumento di 0,6 punti.

Infine un particolare che a questo punto ricopre ancora più importanza nei conteggi ricostruiti del passato, più volte rimarcato e pubblicamente riconosciuto anche dagli enti preposti al conteggio delle macchie solari.

Il sistema adottato contemporaneo di conteggio delle macchie solari è completamente fuorviante e lontano da ogni realtà con i conteggi del passato, questo per gli ovvi motivi di miglioramento nella strumentazione di rilevamento sempre più sofisticata, e con una migliore risoluzione utilizzata rispetto al passato. Per questo motivo ritengo i conteggi attuali non più paragonabili al passato, di conseguenza non più raffrontabili con nessun ciclo dei secoli passati.

Questo il motivo del perché dall’Agosto 2013, per un più corretto paragone e per una completa informazione, viene riportato ogni mese il risultato del conteggio del Layman’s Sunspot Count (sistema inventato e gestito da Geoff Sharp), metodo di conteggio adottato per un miglior paragone con i cicli del passato.

Nel mese di Marzo il conteggio del Layman’s Sunspot Count (LSC) è risultato di 14.77 SN, mentre il conteggio SILSO V2 conclude il mese di Marzo a 54.9, quindi il conteggio LSC è risultato di ben 40.13 SN inferiore ai dati del metodo di conteggio ufficiale del SILSO V2.

 

sc5_sc24_1
Il confronto tra il ciclo 5 (minimo di Dalton) e il ciclo 24 secondo il conteggio del LSC.

 

http://www.landscheidt.info/?q=node/50

Enzo
Attività Solare