RELAZIONE MENSILE ATTIVITÀ SOLARE CICLO 24: AGOSTO 2014

L’attività solare nel mese di agosto chiude il conteggio degli SSN (Smoothed Sunspot Number, cioè il valore mediato mensile di conteggio delle macchie solari), a 74,7 (dato ufficiale SIDC, Solar Influences Data analysis Center, centro di raccolta dati mondiali in Belgio). Rispetto al mese di luglio, quando risultò un SSN totale di 72.5, si è avuto un lieve aumento di 2,2 punti.

Separando il conteggio dei due emisferi solari, l’emisfero Nord chiude il mese di agosto con un RN a 37,35 quindi con un aumento rispetto al mese di luglio di 11,85 punti, quando risultò con un SSN di 25,5.

Anche per l’emisfero Sud, agosto chiude con un RS di 37,35 in diminuzione rispetto al mese di luglio, quando fece risultare un ssn di 47.0 quindi con una diminuzione di 9,65 punti.

Valore assoluto del ciclo 24, febbraio 2014, con un SSN (Smoothed Sunspot Number) mensile di 102,8.

In questo momento il Solar Max del ciclo 24 è passato a febbraio 2014, con un SSN (Smoothed sunspot number, dato mediato degli ultimi 13 mesi) a 78,4 punti. Quindi febbraio 2014 diventa il nuovo solar max di questo ciclo 24, ma che nel prossimo mese di marzo 2014 potrebbe essere leggermente ritoccato ancora al rialzo, con una proiezione a 79,8 punti.

solar

E veniamo ad un altro Indice Solare, uno tra i più importanti, se non il più importante nell’attività del nostro Sole: Il SOLAR FLUX!
Il mese di agosto chiude a 124,6 in forte diminuzione rispetto al mese di luglio di 10,8 punti, quando risultò a 137,4 punti. (Dati ufficiali NOAA).

Massimo assoluto del ciclo 24, febbraio 2014 con un valore di SF (Solar Flux), di 170,3 punti.

L’Indice AP nel mese di agosto chiude in rialzo a 7,7 punti, +3,2 rispetto al mese di luglio quando chiuse a 4,5 punti.

Infine, un particolare di non poco conto, che ricopre fondamentale importanza con i conteggi ricostruiti del passato, più volte rimarcato e pubblicamente riconosciuto dagli enti preposti al conteggio delle macchie solari. Il sistema adottato contemporaneo è completamente fuorviante e lontano da ogni realtà con i conteggi del passato, per gli ovvi motivi di miglioramento nella strumentazione sempre più all’avanguardia e sofisticata e con una migliore risoluzione
utilizzata rispetto all’epoca. Per questo motivo ritengo i conteggi non più paragonabili al passato, di conseguenza non raffrontabili con nessun ciclo,
se non con gli ultimi dell’era moderna.

Ecco perchè dal mese di agosto 2013, per una maggiore e completa informazione, verrà riportato ogni mese il risultato del conteggio del Layman’s Sunspot Count (gestito da Geoff Sharp), metodo di conteggio adottato per un miglior riscontro con il passato.

Il LSC nel mese di agosto risulta con un conteggio di 42,23 punti, mentre il SIDC conclude il mese di agosto a 74,7 punti.
Quindi di LSC risulta di ben 32,47 punti inferiore ai dati di conteggio ufficiali del SIDC.

http://solen.info/solar/

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

 

  • giusy

    Ma dobbiamo attendeeci un altro picco con possibili tempests solari forti o ormai Il peggio di questo ciclo e’ pass to?

     
  • Quali danze?

     
  • colonna di fumo sul badarbunga nella diretta streamming anche se non è esploso, ma non ne parlano molto.

     
    • Si tratta sempre dell’eruzione fessurale, ricordo che il cratere sta a 30 km di distanza. Fino a quando l’intrusione magmatica prosegue, la caldera non potrà eruttare. Andrea

       
    • l’intensità delle eruzioni fessurali sono aumentate in questi ultimi giorni, anche se distanti dal cratere…vedremo

       
    • Si considera che escono tra i 300-500 metri cubi al secondo, pari a 16-25 milioni metri cubi al giorno. Magma prelevato direttamente dalla caldera del Bardarbunga. Ma dipende se però c’è un ulteriore spinta da sud verso la camera magmatica, e quindi la scorta sarebbe sempre in aumento. I terremoti forti fanno pensare a questo. Andrea

       
    • in effetti il magma sotto l’area del badadbunga è notevolissimo, potranno esserci continui sfoghi con eruzioni fessurali, ma non è da escludere l’ipotesi che una grossa parte dell’isola nei prossimi anni sarà compromessa o martoriata da continue eruzioni mettendo a rischio la vita delle persone che ci abitano.

       
    • Si anche i geologi dicono che nessuna ipotesi è da escludere a questo punto. Guarda ora quanto sono alte le fontane! https://www.youtube.com/watch?v=zKtGqoxV_qo#t=2868 Andrea

       
    • visto

       
  • Quindi? 🙂