Record di freddo in Siberia, con -48°C!

Ancora notizie su freddo e neve che giungono dalla Siberia.

Questa mattina la temperatura minima ha raggiunto un valore di -48,2°C  ad Ojmiakon, e -47,9°C a Verkhojansk, che sono le due “capitali” siberiane del freddo invernale!

Sono molte, comunque, le località russe che presentano, questa mattina, delle temperature minime inferiori ai -40°C.

I -48°C di Ojmjakon sono stati accompagnati, questa mattina, da una leggera nevicata, anche se, come tradizione, al suolo sono presenti solo 17 cm di neve.

Queste località siberiane infatti, per il troppo freddo e la scarsa umidità dell’aria, presentano un innevamento piuttosto ridotto nel periodo invernale.

Di tutt’altro genere invece le pesanti nevicate presenti sul Sud degli Urali, nella zona di Celyabinsk, dove sono stati lanciati numerosi allerta meteo per le bufere in arrivo.

Da http://www.is74.ru/ una foto della nevicata di Celyabinsk

11-nov-14-CeluabinskCartina GFS di www.meteociel.fr Riguardante le Termiche a 850hPa (1500 metri di quota) di ieri, 10 Novembre 2014

gfsnh-2014111012-1-6

Fonte Web: http://www.freddofili.it/2014/11/11/record-di-freddo-in-siberia-con-48c/

 

  • Qui su questo sito si trovano mappe interessanti anche con dati NOAA. Questa per esempio è una mappa delle temperature superficiali terrestri.

    http://www.eldoradocountyweather.com/climate/world-maps/world-land-temps.html

     
  • La mia ipotesi su fine Novembre, badate bene, ipotesi!: Nei prossimi giorni l’Italia, ma in generale l’intero continente europeo, saranno interessate da perturbazioni atlantiche in successione (dette anche treni di perturbazioni)… Che manterranno le temperature sopra le medie del periodo, anche se a scapito di forti piogge in arrivo su zone già martoriate dal maltempo di questi giorni (e di queste ore)… Nel frattempo gli USA e la Siberia sono alle prese con ondate di gelo davvero notevoli anche per quelle zone… Oggi in Siberia è stato battuto il record, con oltre -48°C… Gelo siderale in continua crescita ed espansione! Alcuni run del modello GFS hanno proposto l’arrivo del gelo anche sull’Italia per la fine del mese… Troppa distanza temporale per dargli troppo peso, ma soprattutto termiche che sarebbero glaciali anche per il mese di gennaio, ergo ci sarà da rivedere alcune cose ed io stesso mi aspetto un ridimensionamento, nonché una ritrattazione!
    Fatta questa premessa, mi preme sottolineare però, che in 3 run su 4 viene vista la formazione di un anticiclone ibrido (sia termico che dinamico) sulla Russia europea e su parte dell’est Europa, che bloccherebbe la strada ad una scatenata depressione d’Islanda, facendo affluire sul comparto balcanico aria davvero gelida (termiche fino a -14°C ad 850hpa e -16 sull’Ucraina) che resterebbe “protetta” dall’anticiclone di cui parlavo prima dalla mitezza atlantica, che scatenerebbe tutta la sua furia e sul nord europa e paesi britannici, con grandi rischi del caso, data l’impossibilità di procedere verso ovest… Ma non è finita! Sull’area scandinava si andrebbe a formare un ulteriore propaggine dell’anticiclone ibrido assumendo le caratteristiche di un vero e proprio “muro alto pressorio”, così facendo la depressione d’islanda non avrebbe alternative che procedere a sud, puntando dritta verso l’Italia… In quel caso saremmo solo all’inizio di un guasto meteo davvero imponente! Perché una pulsazione dell’HP delle Azzorre verso nord, sarebbe l’evoluzione perfetta, andandosi ad unire a quello Russo-Scandinavo e isolando la depressione sui nostri mari, pronta a risucchiare come un imbuto tutto il gelo dai balcani e dalla Russia… Ipotesi, non fantasie! Ma pur sempre e solo ipotesi…

     
  • fabrizio

    inizio ad avere seri dubbi su questa ” imminente peg” a partire dalle carte sbagliate delle temperature degli oceani, al riscaldamento globale che se è vero che non sale piu’ è anche vero che resta inchiodato a temperature alte e non ci sono importanti segnali di inversione di tendenza. …PURTROPPO

     
  • D’accordo sono anni luce, ma vedete un po’ cosa accadrebbe nella terza decade di novembre in Italia ? Sbaglio o avevate detto qualcosa ? http://modeles.meteociel.fr/modeles/gfs/runs/2014111106/gfs-1-384.png?6?6

     
    • Michele Campani

      Vista dal Polo…

       
      • Marco

        Questo è chiamato fantameteo già da chiunque abbia la passione per la meteo. Sono carte con una distanze temporale tale da essere prese come un gioco e nulla più. In quanto a veridicità stanno a zero. Se poi si avverano è solo una casualità, ma qualsiasi carta di qualsiasi stagione dell’anno con tale distanza temporale non significa nulla a fini previsionali.

         
        • Michele Capani

          Sono scettico anche io ma ritenenvo carino ampliare la vista della cartina postata da Claudio.
          Porrei però l’attenzione su quanto hai scritto: se è casualità quando si avvera… è casualità anche quando non si avvera! Le probabilità sono le stesse: sì o no, 50 e 50, una o l’altra, giusta o sbagliata. Si tratta sempre di culo!

           
          • Marco

            No, bisognerebbe prendere una serie abbastanza lunga di carte alla stessa distanza temporale e vedere quante si sono avverate e quante no, ed estrapolarne una media statistica. Non deve essere per forza 50 e 50. I modelli non sono ancora degli strumenti perfetti, e quindi sia che prevedano caldo intenso, freddo intenso, o anche semplicemente la “normalità”, a quelle distanze temporali, poi vengono quasi sempre ritrattate. Le possibilità che carte a lunga distanza non si avverino sono più alte delle loro realizzazione; chi segue costantemente la meteo lo sa. Bella discussione, buona giornata 🙂

             
          • Michele Campani

            Grazie della precisazione.
            Buona giornata anche a te!

             
  • Per Vostra informazione, il 7 Novembre 2009, Verkhoyansk fece -43°c ed erano anomalie negative di 10°c, invece ora è a -47/-48°C e sono 15° inferiori alla norma di quel luogo in questo periodo 😉 Roberto

     
  • Quà si parla del 10 di Novembre, non del 18 di Dicembre, e comunque, in Siberia ci sono anomalie negative, dell’ordine dei 15°c

     
  • nessuna polemica ma per la siberia sembrano temperature ababstanza normali!io nel sud della finlandia lato ovest il 18 dicembre 2009 ho visto -38

     
  • ci sono dei record di freddo anche negli USA , in italia record di alluvioni

     
  • riscaldamento globale e raffreddamento globale sono tutte cavolate , d estate si forma l aria calda e d inverno si forma l aria fredda , per farli arrivare in italia dipende solo dal posizionamento delle alte pressioni

     
  • Settembre sopra media,ottobre idem e novembre è sulla strada giusta.. Dopo la seconda estate più calda dopo il 2002 e l inverno piu caldo degli ultimi 100 anni. Dai che la PEG è vicina.