RAGGI COSMICI IN CONTINUO AUMENTO

Il mese scorso, vi abbiamo riportato in questo articolo, come i raggi cosmici sono in continuo aumento. Le nuove misurazioni del mese di febbraio indicano che la tendenza è per una continua crescita. In effetti, l’ultimo rilevamento tramite mongolfiera che staziona nei cieli californiani, il 5 febbraio risultava ancora un valore in ulteriore crescita:

cosmicrays

 

I dati mostrano come i raggi cosmici nella stratosfera, alle medie latitudini, in questo momento risultino di circa il 10% più alti di quanto lo fossero un anno fa.

Le misure vengono raccolte da Spaceweather.com e dagli studenti di Earth to Sky Calculus.

I raggi cosmici, che arrivano in modo accelerato verso la Terra, provengono da distanti esplosioni di supernove e altri eventi violenti, e sono una forma importante nella meteorologia spaziale. Possono produrre nuvole , innescare fulmini, e penetrare aerei commerciali. Infatti, le nostre misurazioni mostrano che volare attraverso il continente degli Stati Uniti, anche solo una volta, si è in grado di assorbire più radiazioni cosmiche ionizzanti come fare da 2 a 5 radiografie. Allo stesso modo, i raggi cosmici possono influenzare gli alpinisti, droni di alta quota, e gli astronauti a bordo di Stazioni Spaziali Internazionali.

Questo tipo di radiazione è modulata dall’attività solare. Tempeste solari e CME tendono a spazzare via i raggi cosmici, il che rende più difficile il raggiungimento verso la Terra. D’altra parte, una bassa attività solare permette una quantità maggiore di raggi cosmici di raggiungere il nostro pianeta. In effetti, il continuo aumento di intensità dei raggi cosmici è probabilmente dovuto ad un calo del ciclo solare. Il massimo solare è passato e ci stiamo dirigendo verso un nuovo minimo solare. I meteorologi si aspettano che l’attività solarecada bruscamente negli anni a venire, e i raggi cosmici sono pronti ad aumentare di conseguenza.

Fonte: SpaceWeather. com
Enzo
Attività Solare