Nord Atlantico in rapido raffreddamento

 

Il grafico riporta la quantità di calore media, tra la superficie e i 700 metri di profondità, contenuta nell’oceano Atlantico tra le coordinate 0-60° W e 30-65° N.

Come potete vedere da soli, a partire dalla metà del 2006 circa, tale calore diminuisce vertiginosamente e tale diminuzione coincide con il calo dell’indice AMO.

E l’AMO, con circa 6.81 anni di ritardo, segue l’andamento dell’attività solare.

Approfondimenti:

 

 

Buona giornata
Bernardo Mattiucci
Attività Solare