NEL MESE DI LUGLIO REALIZZATI IN 7 GIORNI 2.085 RECORD DI FREDDO NEGLI STATI UNITI!

Quella che vedete qui sotto è la tabella dove vengono riportati i dati registrati dal NOAA, (National Oceanic And Atmospheric Administration) sui vari record di temperature e precipitazioni, che sono stati realizzati negli Stati Uniti, e che poi vengono raccolti in questo grande database. Come si può osservare, la tabella fa riferimento alla data del 20 luglio 2014 e sono stati riportati tutti i record segnalati negli ultimi 7 giorni precedenti alla data del 20 luglio!

2014-07-24_003112 record di freddo

Ma ora concentriamo la nostra attenzione sui record di freddo e di caldo realizzati nella settimana antecedente al 20 luglio. Nella parte in alto al centro della tabella, possiamo vedere come i record di freddo realizzati siano innanzitutto 2085 (1248 i record di freddo per le temperature minime, 837 i record di freddo per le temperature massime), mentre i record di caldo (in alto a sinistra) ne sono stati rilevati soltanto 281 (80 i record di caldo delle temperature massime e 201 i record di caldo per le temperature minime).

Ne possiamo dedurre che per quanto riguarda il periodo indicato, i record di freddo rispetto ai record di caldo, sono stati 7 volte maggiori!

Ora come avete guardato per la prima colonna orizzontale, con i risultati dei 7 giorni, fatelo per la seconda colonna (30 giorni) e poi la terza (365 giorni). Vedrete che i record di freddo sono in tutti i casi di molto superiori a quelli di caldo!

Eh sisi cari amici, il Global Warming impazza imperterrito! 😀

Ma chiaramente non stupitevi se nessun media di parte e politicizzato pubblicherà questa importante notizia! Ci sarebbe da stupirsi del contrario! 😀

http://www.ncdc.noaa.gov/cdo-web/datatools/records

ENZO
ATTIVITA’ SOLARE

 

  • .. non è proprio un complotto, semplicemente ritoccano sicuramente dei dati o li omettono deliberatamente, per il semplice fatto che ci sono in ballo miliardi di finanziamenti pubblici sull AGW ..tutto qua .. vedremo insieme in diretta quanto l attività magnetica solare possa influire sull andamento climatico globale, sia nel presente che nell immediato avvenire … ma senza la litigiosita’ della pretesa di ragione assoluta possibilmente .. unisciti al gruppo ricerca su Attività solare ( Solar Activity ) in maniera critica, se vuoi, ma sempre costruttiva possibilmente, e pensando anche con la tua testa, che ce l hai buona, mi sembra … 🙂

     
  • .. non è proprio un complotto, semplicemente ritoccano sicuramente dei dati o li omettono deliberatamente, per il semplice fatto che ci sono in ballo miliardi di finanziamenti pubblici sull AGW ..tutto qua .. vedremo insieme in diretta quanto l attività magnetica solare possa influire sull andamento climatico globale, sia nel presente che nell immediato avvenire … ma senza la litigiosita’ della pretesa di ragione assoluta possibilmente .. unisciti al gruppo ricerca su Attività solare ( Solar Activity ) in maniera critica, se vuoi, ma sempre costruttiva possibilmente, e pensando anche con la tua testa, che ce l hai buona, mi sembra … 🙂

     
  • ..ma sai, Alessandro 🙂 ..mi risulta un tantino difficile coniugare l espansione dei ghiacci antartici da 30 anni a questa parte con l attuale anomalia positiva record che stanno registrando o l insolita discesa e stazionamento attuale del VP a fine luglio, sui territori nordamericani .. o l inverno australe precoce e intenso, ecc ecc.. con la teoria farlocca del AGW … i dati si possono falsare …mentre le tempeste di neve a giugno e luglio, molto meno … come anche le frequenti alluvioni .. o l estensione della calotta antartica … non mi fido affatto di una divulgazione scientifica attorno alla quale ruotano interessi miliardari ..se permetti, mi fido come quando dicono che Kennedy e John Lennon furono assassinati da un folle o che le Twins Tower siano state abbattute dal presunto Bin Laden e non dagli americani stessi … interessi economici così elevati possono “sporcare” qualsiasi verità, anche quella “scientifica” Alessandro …:-// ..hanno assassinato un presidente degli Stati Uniti .. figurati se si fanno scrupoli a ritoccare al rialzo qualche temparaturina globale, se ci sono di mezzo milioni e miliardi di dollari di finanziamenti pubblici …figurati 🙂 ..

     
    • però qui se entra (quasi) nel complottismo. A questo punto si potrebbe sostenere tutto ed il contrario di tutto. Tra l’ altro al monitoraggio collaborano anche gli enti scientifici locali, in Italia il CNR, quindi ad un complotto dovrebbe coinvolgere migliaia di persone. Poi il clima viene anche da fattori naturali ed è impensabile che un minimo solare prolungato non abbia effetti sul clima. La stasi delle T in questi è probabilmente dovuta alla fase negativa della PDO e dalle fasi di nina. Però questo non esclude che l’ uomo possa avere contribuito, in parte, al riscaldamento registrato dal 1880 al 2000. Anche perchè per lo studio del bilancio radiativo terrestre è molto più complicato di quanto possa sembra a semplici appassionati.

       
  • ..ma sai, Alessandro 🙂 ..mi risulta un tantino difficile coniugare l espansione dei ghiacci antartici da 30 anni a questa parte con l attuale anomalia positiva record che stanno registrando o l insolita discesa e stazionamento attuale del VP a fine luglio, sui territori nordamericani .. o l inverno australe precoce e intenso, ecc ecc.. con la teoria farlocca del AGW … i dati si possono falsare …mentre le tempeste di neve a giugno e luglio, molto meno … come anche le frequenti alluvioni .. o l estensione della calotta antartica … non mi fido affatto di una divulgazione scientifica attorno alla quale ruotano interessi miliardari ..se permetti, mi fido come quando dicono che Kennedy e John Lennon furono assassinati da un folle o che le Twins Tower siano state abbattute dal presunto Bin Laden e non dagli americani stessi … interessi economici così elevati possono “sporcare” qualsiasi verità, anche quella “scientifica” Alessandro …:-// ..hanno assassinato un presidente degli Stati Uniti .. figurati se si fanno scrupoli a ritoccare al rialzo qualche temparaturina globale, se ci sono di mezzo milioni e miliardi di dollari di finanziamenti pubblici …figurati 🙂 ..

     
    • però qui se entra (quasi) nel complottismo. A questo punto si potrebbe sostenere tutto ed il contrario di tutto. Tra l’ altro al monitoraggio collaborano anche gli enti scientifici locali, in Italia il CNR, quindi ad un complotto dovrebbe coinvolgere migliaia di persone. Poi il clima viene anche da fattori naturali ed è impensabile che un minimo solare prolungato non abbia effetti sul clima. La stasi delle T in questi è probabilmente dovuta alla fase negativa della PDO e dalle fasi di nina. Però questo non esclude che l’ uomo possa avere contribuito, in parte, al riscaldamento registrato dal 1880 al 2000. Anche perchè per lo studio del bilancio radiativo terrestre è molto più complicato di quanto possa sembra a semplici appassionati.

       
  • Uuuuuuuhhhh che autolumata che ti sei tirato 😀 Ma quante lauree hai oltre a tuttologia applicata?? Io ho solo un misero diploma 🙁 nn posso competere con te. Facciamo così: hai ragione… per dirla come Giacomino da Rigina: la reson la sa da ai matt…

     
  • Uuuuuuuhhhh che autolumata che ti sei tirato 😀 Ma quante lauree hai oltre a tuttologia applicata?? Io ho solo un misero diploma 🙁 nn posso competere con te. Facciamo così: hai ragione… per dirla come Giacomino da Rigina: la reson la sa da ai matt…

     
  • .. a parte che i dati delle temperature medie del pianeta vanno comunque presi con le pinze, da qualsiasi ente provengano, ( è una presunzione scientifica quella di pensare di monitorare costantemente la temperatura globale del pianeta con qualche centinaia di centraline sparse qua e là ) … a parte che dalle rilevazioni risultano completamente escluse le due calotte polari, in particolare l Antartide che sta segnando record di freddo e di espansione .. Alessandro Castagna .. personalmente mi fido molto ma molto poco di questi enti governativi climatici fortemente politicizzati e altamente sovrafinanziati … quindi tutto va letto e valutato, all interno di un quadro climatico generale molto più vasto, e nulla va preso come bibbia o come verità scientifica assoluta …tanto meno i dati del Nooa o dell Ipcc … :-/ :)))

     
    • Però non ti fidi perchè non ti vuoi fidare. In realtà, al momento, non c’ è nessuna prova che le temperature globali siano falsate. Tra l’ altro le T vengono monitorate da diversi enti, all’ interno di questo centri lavora centinaia di scienziati. La maggior parte dei ricercatori non navigano nell’ oro. Tutta questa gente non avrebbe interessi a spifferare il complotto? Possibile che tutta la gente che ci lavora o ci ha lavorato non dica che i dati vengono truccati? Questo è un discorso che va oltre la teoria dell’ AGW, ce ne diversi ricercatori scettici sulle cause del GW e sull’ attendibilità delle previsioni climatiche. Anche il mio prof di fisica dell’ atmosfera ha, in parte, criticato l’ eccessivo catastrofismo dei media a riguardo del GW. Eppure lui collabora per il CNR e ha sviluppato l’ archivio storico dei dati delle T in Italia.

       
    • Ricordati che hanno taroccato dei termometri

       
  • .. a parte che i dati delle temperature medie del pianeta vanno comunque presi con le pinze, da qualsiasi ente provengano, ( è una presunzione scientifica quella di pensare di monitorare costantemente la temperatura globale del pianeta con qualche centinaia di centraline sparse qua e là ) … a parte che dalle rilevazioni risultano completamente escluse le due calotte polari, in particolare l Antartide che sta segnando record di freddo e di espansione .. Alessandro Castagna .. personalmente mi fido molto ma molto poco di questi enti governativi climatici fortemente politicizzati e altamente sovrafinanziati … quindi tutto va letto e valutato, all interno di un quadro climatico generale molto più vasto, e nulla va preso come bibbia o come verità scientifica assoluta …tanto meno i dati del Nooa o dell Ipcc … :-/ :)))

     
    • Però non ti fidi perchè non ti vuoi fidare. In realtà, al momento, non c’ è nessuna prova che le temperature globali siano falsate. Tra l’ altro le T vengono monitorate da diversi enti, all’ interno di questo centri lavora centinaia di scienziati. La maggior parte dei ricercatori non navigano nell’ oro. Tutta questa gente non avrebbe interessi a spifferare il complotto? Possibile che tutta la gente che ci lavora o ci ha lavorato non dica che i dati vengono truccati? Questo è un discorso che va oltre la teoria dell’ AGW, ce ne diversi ricercatori scettici sulle cause del GW e sull’ attendibilità delle previsioni climatiche. Anche il mio prof di fisica dell’ atmosfera ha, in parte, criticato l’ eccessivo catastrofismo dei media a riguardo del GW. Eppure lui collabora per il CNR e ha sviluppato l’ archivio storico dei dati delle T in Italia.

       
  • Allora è come ho detto prima: TU NON CAPISCI L’ITALIANO! E con questa chiudo perché con gli ottusi (nel senso che hai il paraocchi) preferisco non avere a che fare. Deliziami ancora con le tue perle. Buona serata

     
    • la tua è una fallacie logica…19. Onere della prova : Sostenere che l’onere della prova spetti a chi vuole smentire una tesi e non a chi la sostiene. La semplice impossibilità di confutare un’argomentazione non la rende vera. Per dirla come Carl Sagan: “affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie”. Allora mi dimostri che i dati NOAA sono falsati? O continui a parlare sulle tue convinzioni?

       
  • Allora è come ho detto prima: TU NON CAPISCI L’ITALIANO! E con questa chiudo perché con gli ottusi (nel senso che hai il paraocchi) preferisco non avere a che fare. Deliziami ancora con le tue perle. Buona serata

     
    • la tua è una fallacie logica…19. Onere della prova : Sostenere che l’onere della prova spetti a chi vuole smentire una tesi e non a chi la sostiene. La semplice impossibilità di confutare un’argomentazione non la rende vera. Per dirla come Carl Sagan: “affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie”. Allora mi dimostri che i dati NOAA sono falsati? O continui a parlare sulle tue convinzioni?

       
  • Probabilmente tu hai difficoltà a comprendere l’italiano (senza offesa). Stai commentando un post che parla dei dati NOAA palesemente sovrastimati, ti viene contestato che tu creda ciecamente a NOAA e NASA a prescindere e che qui si abbia sempre torto, e tu cosa mi propini??? Un pdf rilasciato dal NOAA?? Scusa l’accostamento che ti potrebbe risultare offensivo viste le tue tendenze ma è come se un truffatore mi rilasciasse un documento che certifica come NON mi sta truffando. Ma ci credi/credete tutti polli??

     
    • parli ancora? Dai porta le prove di ciò che dici, le mappe della NOAA si basano sulle anomalie delle T ed è stato dimostrato che le anomalie delle stazioni nelle zone rurali sono le stesse che vengono registrate dalle altre stazioni. Quindi quello che tu sostenevi è una convinzione che non ha alcun fondamento scientifico. Sai cosa è la scienza? La fisica si basa sui dati, tu continui a parlare in base alle tue convinzioni che non hanno alcun fondamento scientifico. Capito? Quindi o porti dei dati o fai prima a tacere, grazie 🙂

       
    • parli ancora? Dai porta le prove di ciò che dici, le mappe della NOAA si basano sulle anomalie delle T ed è stato dimostrato che le anomalie delle stazioni nelle zone rurali sono le stesse che vengono registrate dalle altre stazioni. Quindi quello che tu sostenevi è una convinzione che non ha alcun fondamento scientifico. Sai cosa è la scienza? La fisica si basa sui dati, tu continui a parlare in base alle tue convinzioni che non hanno alcun fondamento scientifico. Capito? Quindi o porti dei dati o fai prima a tacere, grazie 🙂

       
  • sergio

    Posso chiedere, da ignorante non titolato, una cortesia agli amici e appassionati che seguono questo sito?
    A questo Sig Alessandro Castagna non rispondete. Lo so che voi ragazzi del sito siete gentili e non volete apparire codardi evitando il confronto, ma questo tizio rompe e non ho ancora capito a che scopo. O forse l’ ho capito e non lo posso dire apertamente. Grazie.

     
  • Castagna, io non ho le tue capacità e la tua intelligenza, e purtroppo ho dovuto abbandonare l’università di YouTube perché ero fuori corso di parecchi anni 🙁 quindi non sono in grado di snocciolare montagne di dati come fai tu. Però mi sembra che di scoppole in questo post ne stai prendendo quindi forse non sei il padreterno che pensi. Posso farti un’ultimo appunto?? Qualche volta dovresti spiegare quello che posti perché mi sembra sia solo un copia e incolla. Affidati anche tu all’università di YouTube come me, dai 😀

     
    • che scoppola? gli unici che avrete preso scoppole siete voi.E la cosa divertente è che non te ne rendi nemmeno conto 😀

       
  • Anche dinanzi all’evidenza continui… mi arrendo, hai ragione tu.

     
  • Zerlino

    A Maurizio Pozzi: volevi un sito dove hanno pubblicato che siamo al record del riscaldamento globale…… eccolo

    http://earthsky.org/earth/record-high-global-temp-in-june-follows-record-warmth-in-may

    🙂

     
  • È inutile, non ce la fai… A me basta che gli altri utenti si rendano conto delle frescacce che propini. Auguri

     
    • vedo che continui a credere alle favole… perchè non dimostri quello che dici?Io ti ho mostrato che le tue convinzioni sono solo fantasie complottare. Dove sono i tuoi dati? Non hai nemmeno risposto alle domande che ti ho fatto… Aspetto ansioso tutti i tuoi dati 🙂

       
    • oppure puoi sempre linkarmi un altro video di youtube, stai studiando alla youtube university?

       
    • Più dati alla mano di un inverno grandioso globalmente quello scorso( fatta eccezione la California e i paesi mediterranei) cosa altro vuoi!! Fatti a fare un viaggio in antartide e prendi con te Mercalli e Lombroso..al gore e tozzi

       
  • Caro Alessandro Castagna, nessuno ha detto che i dati NOAA siano affidabili, anzi il fatto che le loro misurazioni palesemente falsate evidenzino record di temperature minime è per tutti noi una gratificazione. Ora tu dirai che sono tutte illazioni, che i dati di un ente autorevole (?) a livello mondiale non possono che essere la realtà e che tutti noi siamo dei visionari e che le temperature vanno inesorabilmente verso un rialzo. Ora posterò un video che spero ti faccia capire, sempre che tu lo voglia, che i grafici ed i link che vieni a snocciolarci tutti i giorni sono solo spazzatura. Lascia perdere la prima parte del video perchè i dati fino a metà ‘900 lasciano il tempo che trovano, ma concentrati su quello che succede dal 1960 al 2000. Spiega come la maggior parte delle centraline meteo siano state cancellate, e sappiamo tutti che quelle sacrificate sono quelle delle zone rurali così da lasciare in risalto i dati di quelle situate nelle isole di calore cittadine. La differenza fra 1990 e 2000, la più eclatante, spiega anche il famoso grafico a “mazza da hockey” tanto caro a quelli come te. In conclusione, tu ci puoi anche credere o no, non mi interessa, ma almeno tutti quelli che vedranno i tuoi link sapranno che peso dargli. saluti https://www.youtube.com/watch?v=58mDaK9bH5o

     
    • beh ovviamente tu sai dove si trovavano tutte le stazioni, sai il perchè le hanno eliminate e sai se i dati fossero o meno compatibili, giusto?? E i dati satellitari che sono compatibili con quelle GHCN sono anche quelli falsati? In questo pdf è spiegato la selezione delle stazioni elel relazioni tra le temperature nelle stazioni rurali e urbane, poi sei libero di continuare a credere alle favole. ;)http://www.ncdc.noaa.gov/oa/about/1999tp02.pdf http://www.ncdc.noaa.gov/oa/hofn/gsn/gsnselection.pdf

       
    • Alessandro Castagna, tu parti (sempre) dal presupposto (totalmente infondato e ingiustificato) che il NOAA e la NASA hanno ragione a prescindere e che noi abbiamo sempre e solo torto. Capisco il tuo atteggiamento… vuoi apparire “bello” e “sapiente” ai tuoi prof e all’ambiente accademico in generale… ma faresti molta più bella figura se iniziassi ad usare la TUA testa. Non ti offendere, ma temo fortemente che tu, in realtà, non sappia di cosa si sta parlando! Motivo? Hai linkato un documento del 1999. Se non erro oggi è il 24 luglio 2014. Direi che è un tantino vecchiotto come documento. E quindi inaffidabile.

      Bernardo

       
    • “è un tantino vecchiotto come documento. E quindi inaffidabile.” non è vero l’ analisi è stata fatta nel 1999 e mostra che i dati sono compatibili, le leggi fisiche non sono mica cambiate negli ultimi 15 anni. 🙂

       
    • Ma tu sai di cosa si parla? oppure parti dal presupposto che hai ragione a prescindere?
      BM

       
    • certo si parla delle selezione delle centrali meteo e della relazione tra le temperature delle aree rurali e di quelle urbane. E tutti i dati mostrano il riscaldamento che voi vi ostinate a negare…

       
    • Assolutamente no. Cioè… non è affatto vero che tutte mostrano un riscaldamento. Anzi… Ve ne sono tantissime… e non solo del NOAA che mostrano netti raffreddamenti.
      Evidentemente tu sei uno dei tanti che guarda solo ai dati che più gli fanno comodo. Com’è che per tutto l’inverno non avete gridato all’AGW quando il continente americano era stretto in una morsa di ghiaccio? E com’è che non gridate al riscaldamento globale quando vi si fa notare un raffreddamento di circa 5 gradi rispetto alla media nell’Atlantico del Nord?

      Mi spieghi poi come si fa a sapere che in una data area di oltre 10.000 km quadrati la temperatura è uniforme e sicuramente tendente al rialzo quando anche l’ESA ha affermato che l’uso misto di dati strumentali e dati ricavati da simulazioni non è un buon modo di fare scienza?

      Ma a parte questo… rispondi a questa domanda: secondo te i mesi di Giugno e Luglio, in Italia, sono stati caldi? C’è, insomma, una tendenza all’aumento della temperatura oppure si può affermare che è decisamente più fresco rispetto alla media delle estati del periodo 1998-2005?

      Bernardo

       
    • negli ultimi 17 anni le T sono state relativamente stabili, negli ultimi 10 anni c’ è un lieve calo di circa 0,1°C. Forti anomalie fredde le troverete sempre in qualche parte del mondo. Comunque da tutti i dati risulta che a livello globale siamo ancora sopra media rispetto agli ultimi 30 anni. In Italia giugno ha chiuso sopramedia, luglio chiuderà sottomedia.

       
    • Alessandro Castagna, evita, per cortesia, di arrampicarti sui vetri. In questo, mi spiace dirtelo, non hai molte abilità. Negli ultimi 18 anni la temperatura è scesa. Se proprio vogliamo dirla tutta, dovresti spiegarmi perché il NOAA utilizza una base di riferimento particolarmente FREDDA verso la quale calcolare le anomalie. E dovresti spiegarmi perché, per quanto riguarda le anomalie, viene sistematicamente omessa completamente la zona del continente antartico….

      Grazie
      Bernardo

       
    • beh se qui c’ è qualcuno che si arrampica sui vetri siete voi. Ogni volta che vi chiedo di dimostrare le vostre affermazioni non lo fate e rigirate la frittata (come stai facendo anche stavolta). Puoi scegliere il periodo di riferimento che vuoi, ma non cambierebbe niente. C’ è stato un riscaldamento dal 1880 al 2000 di circa 1°C. Puoi scegliere come periodo quello che preferisci, ma il riscaldamento sarà sempre di 1°C. L’ anomalia ti indica solo se la T che misuri è maggiore o minore rispetto a quel periodo di riferimento non è un valore assoluto.Manca l’ antartide? Beh, se è per questo manca anche l’ artico, probabilmente ai poli non ci sono abbastanza stazioni per calcolare le anomalie, visto che comunque, quelle mappe vengono elaborate sulla base dei dati delle stazioni dell’ GHCN. Poi ti ho già scritto che le T sono diminuite di circa 0,1°C negli ultimi 10 anni,ma non c’ è nessun forte raffreddamento. Ovviamente se hai altri dati mostrameli…

       
    • In realtà la temperatura negli ultimi 18 anni è salita…
      http://www.see.ed.ac.uk/~shs/Climate%20change/Data%20sources/Temperaure%20correction.pdf

       
    • E in realtà il NOAA non usa una base particolarmente fredda: usa la media delle osservazioni degli ultimi 135 anni come zero per calcolare le anomalie

       
    • LOL… In effetti una pubblicazione scientifica citata 14 volte in nemmeno 3 mesi, il cui primo autore in 20 anni di carriera ha prodotto 30 pubblicazioni (con oltre 15.000 citazioni) è sicuramente falsata 😀

       
    • singolare non trovi? negli ultimi 10 anni come dici giustamente, le temp. glob. diminuite di 0,1 °C quando invece è aumentata esponenzialmente la CO2 e guardacaso in questi ultimi 10 anni (dal 2004) l’attività solare è scesa fortemente..

       
    • ci sono anche altri fattori che hanno una forte influenza sul clima. Ci sono anche fattori naturali (in questi anni la bassa attività solare e le fasi di nina), ma questo non implica che la co2 e gli altri gas serra non abbiano alcun influenza sul clima. Bisogna sempre considerare tutti i forcing naturali e quelli antropici e tutti i feedback…

       
  • Vedo blu .. it’s all almost blue .. 😉

     
  • Ottima analisi Bernardo 🙂

     
  • Ed anche oggi qualcuno posterà un link che dice che è l’estate più calda degli ultimi 10.000 anni…

     
  • anche qua in europa ce poco caldo e sole , al nord italia dovrebbe fare anche agosto come giugno e luglio sarebbe estate record o quasi

     
  • il sole comincia a presentare il conto

     
    • In realtà ciò che sta accadendo ora a livello climatico, è riferibile all’attività solare del 2007-2008. Quindi una conseguenza del minimo solare tra i cicli 23 e 24. Da qui in poi, per 6-8 anni, assisteremo alle conseguenze climatiche del ciclo 24… che essendo stato del 50% rispetto al 23, non potrà far altro che “tamponare” la perdita di energia dovuta al minimo sopra citato. Pertanto c’è da aspettarsi una continuazione di questo freddo per almeno 6-8 anni. Dopodichè il freddo tornerà ad aumentare! 🙂

      BM

       
  • Fabio

    Certo che rispetto all’anno scorso la peg cavalca a suon di balzi!
    Incredibile!!