METEO GIUGNO : TRA GRANDE CALDO E QUALCHE TEMPORALI AL CENTRO-NORD

Amici lettori siamo arrivati al classico appuntamento con l’inizio della stagione estiva.

Le scuole stanno per chiudere e molti di voi desidererebbero (immagino) che i mesi estivi fossero caratterizzati  dalla bella stagione.

Le previsioni meteo di maggio sono state pienamente rispettate e ringrazio tanto gli utenti che me lo hanno fatto notare.Spero di riuscire a soddisfarvi anche il mese prossimo.

Ora iniziamo ad analizzare alcuni tra i piu’ importanti indici meteo.

NINO.Siamo in presenza di un ENSO moderato ma piuttosto forte con anomalie positive intorno ai 2c nella zona est e cioe’ vicino alle coste del Peru’.

nino12_short

In concomitanza sono presenti anomalie positive anche nel golfo del Messico: tale situazione favorisce forti risalite della cella di Hadley sul continente nord-americano; in un contesto simile l’onda calda andrebbe cosi’ a modulare il getto canadese facendolo ricadere in pieno oceano Atlantico.A supporto di questa ipotesi un grosso aiuto arriva pure dalle SST nord-atlantiche che sono negative nella zona centrale ed in particolare nei pressi delle coste marocchine.(Sappiamo che le anomalie negative fungono da calamita per le depressioni).

sst_anom

QBO( quasi biennale oscillazione) ampliamente negativa.

http://www.esrl.noaa.gov/psd/data/correlation/qbo.data

 

Questo indice ha valenza opposta rispetto all’inverno, nel senso che in estate favorisce le rimonte anticicloniche nord-africane: venti stratosferici che soffiano in direzione anti-zonale tendono a rallentare la circolazione da ovest e quindi penalizzano l’entrata sul nostro continente della cella di Hadley nord-Atlantica (HP delle Azzorre), molto piu’ mite rispetto alla cella continentale di provenienza africana.

ITCZ.Leggermente sottomedia in area occidentale : convergenze degli alisei piu’ basse in quelle aree rendono meno invadenti le ondate di caldo afoso sull’area del Mediterraneo occidentale (ma si tratta solo di un piccolo aiutino, poiche’ il ruolo maggiore lo gioca il getto Atlantico).

Ancora non si sono esauriti gli effetti del MFW(major final warming), che ha fatto letteralmente implodere il vortice polare facendo ricadere sulle medie latitudini (mediterraneo compreso) masse d’aria fredda  e ad alto tasso di vorticosita’ portando tanta instabilita’ e fresco nel corrente mese di maggio.

gfsnh-0-60

 

                                                         PREVISIONE PER IL MESE DI GIUGNO

 

Il primo mese estivo sara’ caratterizzato prevalentemente da bel tempo,a tratti con ondate di caldo intenso e afoso.Durante il mese sono previste  pero’ anche  brusche interruzioni (sopratutto al centro-nord) con temporali e cali repentini delle temperature dovuti prevalentemente a cavi d’onda di provenienza nord-atlantica(effetti residuali del MFW).Piu’ stabile invece nell’estremo sud.

Gia dalla prossima settimana temperature in deciso aumento.

gfs-0-174

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

 

GIORGIO

 

ATTIVITA SOLARE.